fbpx

Quibi, Katzenberg corteggia J.J. Abrams: “Stiamo parlando per collaborare insieme”

Jeffrey Katzenberg, fondatore della nuova piattaforma Quibi, ha parlato di una possibile collaborazione con il noto regista newyorkese J.J. Abrams

Quibi, Katzenberg corteggia J.J. Abrams: “Stiamo parlando per collaborare insieme”. Nel saturo mondo delle piattaforme streaming o satellitari grazie alle quali intrattenerci vedendo programmi TV e film, si aggiungerà molto presto Quibi, un servizio al quale si potrà accedere solo tramite Smartphone. La sua particolarità sarà quella di ospitare serie televisive dalla breve durata, massimo 10 minuti, grazie alle quali occupare il nostro tempo fugacemente.

Jeffrey Katzenberg, il fondatore della suddetta realtà, ha già arruolato tra le proprie fila nomi di assoluto rilievo come Steven Spielberg, al lavoro su di una serie Horror chiamata After Dark che dovrebbe vedersi solo dopo il tramonto, o i fratelli Russo che produrranno una docu-fiction sull’universo Marvel vs DC. Ebbene nonostante i tanti progetti sul fuoco, il produttore statunitense avrebbe messo nel proprio mirino un altro fuori classe dello spettacolo, J.J. Abrams.

Jeffrey Katzenberg vorrebbe lavorare con J.J. Abrams: “Ne stiamo parlando, mi è sembrato interessato”

J.J. Abrams si è contraddistinto in questi ultimi anni come un regista visionario e sopratutto poliedrico, al quale poter affidare un qualsiasi progetto senza temere di dover raccogliere scialbe approvazioni dal pubblico. Jeffrey Katzenberg sa bene del suo valore, ed in una recente intervista rilasciata ai microfoni di Deadline, ha parlato di un eventuale collaborazione con il regista statunitense: “Ci sono tanti registi impegnati con altri progetti ma che io vorrei ingaggiare. Ad esempio J.J. Abrams, che nell’ultimo anno ha lavorato su Star Wars e che in questo momento si sta prendendo un giusto periodo di riposo.”

“Abbiamo parlato di un’eventuale collaborazione e lui mi è sembrato interessato”. Ha poi continuato Katzenberg: “Ci sono comunque altri registi con cui mi piacerebbe interagire, ad esempio Jim Cameron oppure Martin Scorsese, che non ho ancora interpellato”. Insomma Quibi pare si vorrà fare spazio nella intasata concorrenza televisiva a furia di progetti diretti da assoluti numeri 1.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui