fbpx

Playstation 5: problemi di surriscaldamento? Mark Cerny risponde

Secondo Mark Cerny, programmatore e sviluppatore di videogiochi, la Playstation 5 non dovrebbe palesare problemi di surriscaldamento, ecco il perché

Playstation 5: problemi di surriscaldamento? Mark Cerny risponde. La console War del 2020 è in pieno svolgimento e come da copione sono ormai settimane che si leggono illazioni su quale piattaforma di gioco sarà più performante rispetto all’altra. Voci di corridoio attesterebbero un vantaggio piuttosto corposo di Microsoft nel confronto diretto con Sony che arrancherebbe, dati alla mano, per raggiungere le potenzialità sprigionate della macchina creata dalla multinazionale americana.

Alcuni programmatori avrebbero persino segnalato problemi di surriscaldamento per la PS5, un difetto che renderebbe assai complicato lo sviluppo di videogame sulla console nipponica. Tuttavia proprio su questo argomento aveva già fatto chiarezza Mark Cerny, noto system architect che al GDC 2020 illustrò con una spiegazione più che dettagliata, come la nuova Playstation non dovrebbe soffrire di certe carenze.

Mark Cerny smentisce i problemi di surriscaldamento di PS5

Mark Cerny, che al GDO del 2020 illustrò le caratteristiche di PS5 al mondo intero, ci tenne a specificare come la CPU e la GPU della nuova postazione di gioco Sony sarà sempre spinta al massimo, riuscendo nel contempo ad evitare il surriscaldamento della console: “Il consumo di energia varia dal titolo che stiamo giocando. Se inserisco God of War sulla mia PS4 Pro, capisco dal rumore della ventola quanto sia alto il consumo. Dunque il nostro lavoro sulle console che hanno preceduto PS5 è sempre stato quello di individuare il consumo massimo della console nel suo arco di vita temporale e preparare un sistema di raffreddamento adeguato

Ha poi continuato Cerny: “PlayStation 5 è una sfida sotto questo aspetto perché la CPU supporta istruzioni a 256 bit che consumano parecchia energia quando utilizzate costantemente, dunque o abbassi i clock del processore o aumenti la grandezza di alimentatore e ventola. Dopo diversi dibattiti, abbiamo deciso di prendere un’altra strada con PS5, ciò significa che manderemo GPU e CPU sempre in boost mode: forniamo una grande massa di energia e aumentiamo la frequenza di processore e unità video finché non arrivano al limite del sistema di dissipazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui