Connect with us

Gaming

PlayStation 5: la data di presentazione della console Sony è finalmente ufficiale

Pubblicato

il

PlayStation 5: la data di presentazione della console Sony è finalmente ufficiale

PlayStation 5: la data di presentazione della console Sony è finalmente ufficiale. PlayStation 5, ci siamo! Ecco quando verrà mostrata la nuova console Sony. Nelle precedenti settimane, vi avevamo parlato di molte indiscrezioni e rumors a riguardo. Ieri, venerdì 29 maggio, Jim Ryan ha finalmente confermato quello che sostanzialmente era già trapelato. Il CEO della multinazionale giapponese, ha confermato come il prossimo 4 giugno (alle 22.00 in Italia) ci sarà un evento totalmente dedicato alla console targata Sony, nel quale verrà finalmente mostrato il tanto discusso design della macchina e non solo. Andiamo dunque a scoprire insieme cosa potremmo aspettarci dal suddetto evento.

Sony PlayStation 5: Jim Ryan ci svela cosa sarà mostrato il 4 giugno, data di presentazione ufficiale

Ovviamente uno dei nostri mantra è quello di dare ascolto alle notizie più affidabili. Dunque è confortante trascrivere le dichiarazioni, come in questo caso, di uno dei personaggi più importanti in casa Sony, Jim Ryan. Il CEO della multinazionale nipponica ha rilasciato delle importanti dichiarazioni riguardo il contenuto dell’evento che si terrà fra meno di una settimana. Il manager attraverso le pagine di PS Blog ha voluto per prima cosa lodare tutto il comparto videoludico. Il team in questi anni ha sempre garantito una postazione di gioco di altissimo livello.

Finiti i convenevoli, Ryan ha affermato come le specifiche di PS5 e l’innovativo controller DualSense siano già apparsi dinnanzi al grande pubblico. Nell’evento che si terrà il 4 giugno però, l’americano ha specificato come saranno mostrati diversi titoli che accompagneranno il lancio ufficiale di PlayStation 5. Il manager ha poi confermato che la console targata Sony debutterà, in barba agli scettici, a fine di questo 2020 e più precisamente nel periodo di Natale. Per quello che concerne il costo finale del prodotto, Jim Ryan ha dichiarato che verranno valutati diversi aspetti e che si cercherà di mantenere un prezzo adeguato rispetto alla qualità della macchina.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Crash Bandicoot 4: It’s About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita

Pubblicato

il

Crash Bandicoot 4: It's About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita

Crash Bandicoot 4: It’s About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita. Ogni multinazionale del settore videoludico possiede delle esclusive che storicamente hanno accompagnato la crescite delle console di appartenenza. Prendete il caso Nintendo, che con Super Mario ha fatto appassionare diverse generazioni, oppure Microsoft con Halo, che tutt’oggi vanta ancora capitoli moderni pieni zeppi di utenti che si danno battaglia sui server.

Ovviamente anche Sony ha fatto la sua parte in questo discorso, proponendo costantemente prodotti di altissimo livello. Uno di questi era Crash Bandicoot, il mitico marsupiale arancione che con la sua inseparabile amica maschera, distruggeva tutti i cattivoni inviati dal Dottor Neo Cortex. Del titolo originale sviluppato da Naughty Dog non se ne sentiva più parlare dal 2008. Ora, dopo diversi anni, il videogame è pronto a tornare in auge, e lo farà per tutte le piattaforme di gioco disponibili. Volete sapere quando? Continuare a leggere!

Ecco tutte le informazioni disponibili su Crash Bandicoot 4: It’s About Time

Activision ha pubblicato un lungo comunicato stampa nel quale ha rilasciato tantissime notizie inerenti il prossimo Crash Bandicoot 4: It’s About Time. Il noto publisher nel messaggio, ha voluto sottolineare che il titolo in oggetto, sarà a tutti gli effetti un capitolo inedito della saga. Niente reboot o rimasterizzazioni dunque. Parlando della trama del videogioco e collegandoci di conseguenza agli avvenimenti del terzo episodio, il nostro simpatico protagonista, riuscirà finalmente a scappare dal pianeta in cui era stato relegato grazie ad un buco creatosi tra le dimensioni. A fuga completata, il folle e scattante marsupiale arancione dovrà vedersela con due nuovi avversari vogliosi di conquistare il mondo.

Parlando del gameplay di Crash Bandicoot 4: It’s About Time, ci troveremo di fronte ad un prodotto che vorrà assolutamente attingere al passato cercando allo stesso tempo di proporre qualcosa di innovativo. Infatti, ci saranno diverse maschere inedite che possederanno poteri mai visti prima. Inoltre, con il nostro protagonista, saremo in grado di effettuare evoluzioni o mosse come il wall running, la cammina sui muri, o il rope swinging, l’oscillazione tra le corde. Potremmo infine, vestire i panni di diversi personaggi, tra cui ovviamente Crash Bandicoot, Coco e persino il malvagio Dottor Neo Cortex. Quando sarà provare fare tutto questo? Dal prossimo 2 ottobre su Xbox One, Xbox One X, PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro.

Continua a leggere

Gaming

The Last of Us 2, parla Neil Druckmann: “Un gioco con tante componenti emotive”

Pubblicato

il

TThe Last of Us 2, parla Neil Druckmann: "Un gioco con tante componenti emotive"

The Last of Us 2, parla Neil Druckmann: “Un gioco con tante componenti emotive”. Noi di Smartopic amiamo puntare sui cavalli vincenti ed è per questo che abbiamo seguito pedissequamente l’evolversi di The Last of Us 2. Il titolo sviluppato da Naughty Dog, appariva sin dal principio un capolavoro dichiarato. Certo è, che la sfilza di voti clamorosi che si sta aggiudicando, ha avvallato quella che sembrava essere più di una sensazione.

Ebbene nella giornata di ieri, il gioco è finalmente approdato su tutti gli scaffali dei negozi inerenti l’elettronica. Proprio di questo e di tanto altro, ha voluto parlare in una lettera aperta ai fan, un pezzo grosso della software house statunitense, Neil Druckmann.

Neil Druckmann :”The Last of Us 2 è uscito e ci farà vivere tante emozioni”

L’attesa di un prodotto viene vissuta con trepidazione sia dai giocatori, che non vedono l’ora di mettere le mani sul titolo, sia dagli sviluppatori, che bramano dal desiderio di constatare se il loro duro lavoro sarà effettivamente apprezzato dal pubblico. Neil Druckmann, il Game Director di TLOU 2, nella giornata di oggi, ha appunto scritto una lettera a tutti gli utenti Sony. Il manager, sul messaggio postato nel blog ufficiale di PlayStation, ha ammesso di aver atteso con ansia l’esordio di TLOU 2, confessando come fosse davvero pericoloso tentare di replicare il successo del primo capitolo.

L’Israeliano ha poi affermato che ci sono volute diverse settimane per imbeccare la giusta trama, quella che fosse cosi adatta al titolo, da fare breccia nei cuori di tutti coloro che l’avrebbero vissuta.

Druckmann, continuando con il discorso inerente la story-line di The Last of Us 2, ha voluto sottolineare come apparentemente, questa possa sembrare incentrata sulla vendetta. Addentrandosi però nella campagna, si noterà come l’avventura propenderà a toccare argomenti molto più intensi, come l’ossessione, l’empatia, il coraggio o l’amore. Inoltre, stando alle parole del manager, il gioco ci metterà di fronte a dei bivi, che ci costringeranno a scegliere se e come sacrificarci in nome della giustizia.

Infine, il Game Director di Naughty Dog, ha concluso il suo messaggio, con l’auspicio di provocare in tutti gli utenti di TLOU 2 sensazioni come gioia, rabbia o persino commozione. Insomma, un prodotto che con la sua complessità, proverà ad andare oltre alla barriera del semplice videogame.

Continua a leggere

Gaming

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts

Pubblicato

il

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts. In questa estate atipica, dove l’E3 ha dovuto vedere la sua organizzazione svanire in una bolla di sapone a causa del Coronavirus, stiamo assistendo a diversi show prodotti in streaming. Le varie software house si sono dunque adattate alle norme odierne che vietano agglomerati di persone, mostrando in eventi online personalizzati, le proprie creature. Ieri è stato il turno di Electronic Arts, che con l’EA Play 2020, ha svelato al mondo intero diverse novità e progetti in lavorazione. Andiamo a scoprirli insieme

Fifa 21, Star Wars: Squadrons ed Apex, un trio da leccarsi i baffi!

Partiamo subito con il cavallo di battaglia della Electronic Arts, Fifa 21. Il simulatore di calcio tra i più famosi del mondo, vedrà la luce degli scaffali il prossimo 9 ottobre e sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One, Pc e Nintendo Switch. Ovviamente con l’uscita delle console di nuova generazione, il titolo subirà un upgrading che permetterà ai futuri utenti di PS5 e Series: X, di poter sfruttare caricamenti più rapidi, animazioni ovviamente più dettagliate e quindi migliori ed un rendering in differita. Un altro prodotto EA che sta riscuotendo un notevole successo è Apex. L’Fps targato Respawn è arrivato ormai alla quinta stagione e si prepara, data la notorietà, a sbarcare su due nuove piattaforme, Steam e Nintendo Switch.

Questa novità sarà impreziosita da un paio di chicche niente male. Verrà infatti inserito il tanto desiderato crossplay, che permetterà agli utenti di qualsiasi piattaforma, di potersi incontrare online senza distinzioni. Inoltre, il 23 giugno farà il suo debutto Lost Treasures Collection, un evento nel quale saranno disponibili zone nella mappa, modalità e skin inedite.

Continuando con la descrizione dei videogiochi mostrati, è stato poi il turno di Star Wars: Squadrons. Il prodotto creato da Motive Studios è apparso per la prima volta con un video gameplay nel quale abbiamo potuto osservare le dinamiche a cui prenderemo parte. Il nostro scopo, sarà quello di compiere missioni a bordo delle svariate navicelle spaziali che ci verranno fornite, il che ci riporta indietro nel tempo di ben 19 anni, quando su Gamecube usci l’apprezzatissimo SW: Rogue Leader. Il nuovo titolo dedicato alle guerre spaziali, esordirà sul mercato nel prossimo 2 ottobre e lo farà su Xbox One, PC e PS4.

Il ritorno di Skate, The Sims 4 su Steam e tanto altro

Nello show di ieri sono stati tanti i videogiochi presentati e tra questi certamente spunta forte il nome di Skate 4. Del titolo, dedicato ovviamente al mondo dello sport acrobatico su rotelle, si è solo parlato. Questo però, risulta essere già una notizia, visto che l’ultimo capitolo della serie, risale ormai al lontano 2010. Dopo di questo, sono arrivati gli annunci di Rocket Arena, un fps adrenalinico che esordirà il 14 luglio su Xbox One, PC e PlayStation 4 e Madden Nfl 21, storico simulatore sportivo di football americano, che sarà acquistabile dal prossimo 28 agosto sulle succitate postazioni di gioco.

A seguire poi, è stato il turno di due prodotti indipendenti, Lost in Random, action fiabesco sviluppato da Zoink che uscirà nel 2021 e It Takes Two, adventure di cui sappiamo la trama, che girerà intorno ad una bambina ed alle sue inseparabili bambole ed il gameplay, che sarà fondamentalmente incentrato sulla cooperativa. Per concludere abbiamo appreso da EA come The Sims 4 approderà finalmente su Steam con annessi aggiornamenti del caso. Insomma, quello di Electronic Arts è stato un evento da cui abbiamo appreso moltissime date e visto anche qualche titolo inedito. Un bottino tutto sommato niente male, se poi prendiamo in considerazione le circostanze che hanno costretto l’azienda statunitense ad organizzare uno show in streaming.

Continua a leggere

Gaming

PlayStation 5, anche PewDiePie attacca la prossima console Sony

Pubblicato

il

https://smartopic.it/tecnologia/playstation-5-e-xbox-series-x-quanto-costeranno-davvero-le-prossime-console/

PlayStation 5, anche PewDiePie attacca la prossima console Sony. Nell’era moderna, far parte della schiera dei cosiddetti fenomeni del web come i youtubers ha un’estrema rilevanza. Questi soggetti, a volte, vantano schiere di follower davvero ragguardevoli. Questi canali gli permettono così, di guadagnare somme di denaro altissime e di esprimere concetti letti e commentati da migliaia di internauti.

Un esempio evidente di questo trend, è rappresentato da Felix Kjellbergha, in arte PewDiePie. Il celebre Youtuber, che sul proprio canale possiede una cosa come 105 milioni di iscritti, ha espresso un giudizio piuttosto negativo sulla presentazione di PlayStation 5. Ecco dunque, cosa ha detto il popolarissimo svedese a riguardo.

PewDiePie attacca Sony: “PlayStation 5 è brutta e potrebbe costate tanto”

PewDiePie è un precursore degli attuali Youtuber. Lo svedese infatti, ebbe la prontezza di creare un canale web nel quale caricare tutti i suoi video inerenti i videogames. Questo, gli ha permesso con gli anni, di accumulare un numero spaventoso di follower e allo stesso tempo di avere una certa credibilità nell’ambito ludico. Ecco perché numerosi portali europei e non, hanno trascritto fedelmente le parole che il celebre trentenne ha speso nei confronti della presentazione di PlayStation 5. Felix in uno dei suoi ultimi video, ha perciò analizzato la conferenza Sony, affermando come sia evidentemente preoccupante che la multinazionale giapponese, non abbia annunciato il prezzo della prossima console.

Questo, secondo PewDiePie, cozza con il modus operandi utilizzato al lancio di PS4, che all’epoca, fu esaltata sin dal principio per il costo inferiore che aveva rispetto ad Xbox One. Infine, lo Youtuber si è concentrato su di un altro aspetto che ha fatto molto discutere, il design di PlayStation 5. Lo svedese ha dunque definito di impulso davvero brutta la console nipponica, aggiungendo in un secondo momento, che vederla da vivo potrebbe migliorare di qualche punto la sua valutazione.

Continua a leggere

Gaming

Xbox Series X: Microsoft prepara l’evento per sbaragliare la concorrenza

Pubblicato

il

Xbox Series X: Microsoft prepara l'evento per sbaragliare la concorrenza

Xbox Series X: Microsoft prepara l’evento per sbaragliare la concorrenza. Nelle scorse settimane abbiamo ampiamente parlato dell’evento madre in cui Sony ha mostrato per la prima volta PlayStation 5. Microsoft, di tutta risposta, aveva già da tempo svelato la Xbox Series X, senza però avergli ancora dedicato un intero show. Sappiamo da tempo, che nel mese di luglio MS terrà una conferenza in streaming per dare maggiori dettagli sulla propria creatura. Certo è, che del suo contenuto finora, è filtrato davvero troppo poco. Fortunatamente, un insider ben informato, ha rivelato diverse indiscrezioni riguardanti l’evento che la multinazionale americana sta preparando ormai da mesi. Scopriamole insieme!

Pronta la risposta di Microsoft a Sony

La premessa è ovvia ma doverosa ogni volta. Le notizie che stiamo seguendo non provengono da fonti ufficiali e di conseguenza sono da prendere con le pinze. In questo caso però, a fornirle è uno degli insider più rispettati, il cosiddetto Eastman. In un messaggio scritto su internet, il celebre leaker ha parlato dunque dei possibili contenuti dell’evento Microsoft. La prima cosa che balza all’occhio nel post, è la conferma a tutti gli effetti dell’esistenza di Lockhart, la versione economica di Xbox Series X. Proseguendo nella lettura, il misterioso personaggio, rivela come i titoli che verranno mostrati nello show saranno talmente tanti da mettere in imbarazzo tutte le precedenti conferenze dedicate alle console di casa Redmond.

Oltre questo, Eastman svela che i piani di Microsoft per il futuro saranno fortemente incensati sulla crescita di brand esclusivi, tanto che sarebbe in atto l’acquisto definitivo di cinque software house, tra cui spunterebbe il nome di Warner Bros Games. Inoltre, la multinazionale americana, punterebbe davvero forte sul Project Xcloud, la piattaforma di gioco in streaming azionabile da tutti i cellulari e tablet moniti di una connessione ad internet. In conclusione, l’insider ha rivelato come la volontà di MS, sia quelli di far esordire un titolo tripla A ogni mese, cercando cosi di fidelizzare al massimo tutti quegli utenti che si sono abbonati al Game Pass.

Continua a leggere

Gaming

Fortnite, svelata la data e l’orario per la stagione 3

Pubblicato

il

Fortnite, svelata la data e l'orario per la stagione 3

Fortnite, svelata la data e l’orario per la stagione 3. Fortnite ha sostanzialmente cambiato l’universo dei videogiochi. Non si era mai visto prima, un titolo gratuito che riscuotesse cotanto successo. Inoltre, il genere Battle Royale, ha permesso alla creatura sviluppata dalla geniale Epic Games, di conquistare una fetta di pubblico a dir poco immensa. Il successo ha comunque avuto un seguito anche grazie ai numerosi aggiornamenti ed alle feature che il prodotto si è garantito in tutti questi mesi. Seguendo il filo di questo discorso, sappiamo finalmente la data e l’orario nel quale verrà rilasciata la tanto agognata Stagione 3. Andiamo a scoprilo insieme nelle prossime righe!

Fortnite, Stagione 3: ecco cosa potremmo trovare all’interno del gioco

Nella giornata di ieri, è stata dunque annunciata la data nella quale la terza stagione di Fortnite vedrà la luce. Parliamo di oggi, 17 Giugno. I server saranno chiusi nel lasso di tempo che andrà tra le 08.00 e le 09.00 del mattino, tuttavia non sappiamo ancora di preciso, l’orario in cui il gioco riprenderà a funzionare con tutti gli aggiornamenti innestati. Per quello che concerne il contenuto dell’upgrade, possiamo affermare come una parte del mondo sicuramente subirà una modifica che renderà alcune zone piene d’acqua. Questo comporterà delle location marittime nelle quali troveremo ad attenderci una new entry, gli squali. Il loro scopo non è ancora chiaro e non si sa effettivamente se ci daranno la caccia o se saranno persino cavalcabili.

Concludendo, parliamo del nuovo Pass Battaglia e degli elementi che lo comporranno. Seguendo le indiscrezioni, si è vociferato di una nuova feature sempre riguardante il mondo dei supereroi. Questa volta, invece che Deadpool, potremmo infatti trovare tra i personaggi acquistabili, Acquaman, il che ci riporterebbe prepotentemente sul tema marittimo già nominato. Insomma, attendiamo con ansia la giornata di oggi per assistere all’esordio della terza stagione di Fortnite!

Continua a leggere

Gaming

PlayStation 5 e Xbox Series X, quanto costeranno davvero le prossime console?

Pubblicato

il

Forbes: "ecco quanto costeranno le console di nuova generazione"

PlayStation 5 e Xbox Series X, quanto costeranno davvero le prossime console? Nella guerra aperta tra console di nuova generazione, si stanno facendo qualsiasi tipo di confronto. Ovviamente i componenti all’interno di PlayStation 5 e Xbox Series X e la loro differente potenza, sono gli oggetti delle discussioni più accese. Tuttavia, negli ultimi giorni, si sta insinuando un problema che al principio era stato preso poco in considerazione, ossia il prezzo finale delle macchine.

Moltissimi commenti a riguardo e indiscrezioni, hanno solo gettato polvere negli occhi degli utenti, che ad oggi, si ritrovano davanti a illazioni che renderebbero le console difficilmente acquistabili. Se prendiamo poi, il momento economico che l’intero mondo sta attraversando, diventa quasi pleonastico affermare come una fetta davvero ridotta di popolazione potrebbe permettersi di acquistare una delle due postazioni di gioco. Allora quale sarà il prezzo più ragionevole che le macchine di nuova generazione avranno? Cerchiamo di scoprirlo insieme con l’aiuto di un professionista!

PlayStation 5 costerà davvero 700 euro? Secondo un esperto del settore, la risposta è no

Play-Asia in questi giorni era finita al centro di una tempesta dopo aver pubblicato a listino PS5 con un costo davvero clamoroso, 700 euro. Una notizia preoccupante, che si va ad aggiungere a quella di Amazon.Uk che aveva, per un breve lasso di tempo, aperto una pagina di preordini dedicata alla console nipponica, con lo stesso prezzo di quello svelato dal portale asiatico. Questo ovviamente, renderebbe a molti, l’acquisto di PlayStation 5 proibitivo, ma non temete. Nella giornata di oggi infatti, Albert Penello, un ex membro di Microsoft, ha parlato del possibile costo che la postazione di gioco giapponese potrebbe avere. Il dirigente, sul proprio account Twitter, ha rivelato come PS5 non potrà costare più di 500 euro.

Per Penello, inoltre, il prezzo delle console sarà un fattore decisivo, che sposterà talmente tanto l’ago della bilancia, da risultare più importante delle esclusive che le macchine videoludiche presenteranno. Per quello che concerne la Xbox Series X invece, c’è ancora molto silenzio su l’argomento e dunque ci rifacciamo alle ultime indiscrezioni, che volevano Microsoft pronta a giocare a ribasso pur di vincere il confronto con gli acerrimi rivali nipponici.

Continua a leggere

Gaming

Xbox Series X, dai rimpianti per Halo alla Dashboard più veloce ma sempre uguale

Pubblicato

il

Xbox Series X, dai rimpianti per Halo alla Dashboard più veloce ma sempre uguale

Xbox Series X, dai rimpianti per Halo alla Dashboard più veloce ma sempre uguale. In questi giorni dove non si fa altro che parlare, per forza di cose, della nuova PlayStation 5 e di tutti i videogiochi che ne comporranno la lista delle esclusive, Microsoft sta facendo la figura dell’incudine con il martello. La multinazionale americana infatti, avrebbe voluto stupire maggiormente i propri fan, mostrando magari la Series X in grande stile all’E3. Peccato, che come sappiamo tutti, il Coronavirus abbia bloccato l’evento degli eventi nel settore dei videogiochi, costringendo Pill Spencer e soci a rilasciare piccole dosi di informazioni per tutti coloro che credono fermamente nella console dalla grande X. Eccone un paio risalenti di questi giorni.

Xbox Series X: un’occasione mancata e una Dashboard più rapida ma sempre uguale

Come già accennato, l’evento più importante nell’universo dei videogiochi è senza ombra di dubbio l’E3. Il maxi show della durata di una settimana, permette a tutte le software house impegnate in un progetto, di mostrare al grande pubblico la propria creatura. Certamente in quello annullato di quest’anno, si sarebbe palesato Halo Infinite, l’ultimo capitolo della celebre saga dedicata al Master Chief. Brian Jarrard, il Community Manager di 343 Industries, ha recentemente parlato del FPS e del fatto che se non fosse esistita l’emergenza coronavirus, lo sparatutto sarebbe stato presentato la scorsa settimana per la prima volta al mondo intero. Stando alle parole dello statunitense, Halo avrebbe addirittura conquistato l’intero evento grazie alla sua bellezza. Un vero peccato dunque.

Sempre restando in tema Xbox Series X, Tom Warren, giornalista di The Verge, ha parlato della nuova dashboard che presenterà la prossima console Microsoft. Il redattore ha sostanzialmente dichiarato come quella di Series X sarà praticamente identica nell’aspetto a quella che troviamo ora su One. Ovviamente saranno implementate delle caratteristiche inedite ed inoltre aumenterà la velocità di base con la quale si potrà passare da un funzione all’altra.

Continua a leggere

Gaming

PlayStation 5, nuove indiscrezioni arrivano direttamente da Sony

Pubblicato

il

PlayStation 5, nuove indiscrezioni arrivano direttamente da Sony

PlayStation 5, nuove indiscrezioni arrivano direttamente da Sony. Sono giornate di riflessioni per Sony. Meno di 48 ore fa, è andato in onda il maxi show che ha presentato al mondo intero PlayStation 5. L’evento, come spesso succede in questo campo, ha riscosso pareri discordanti. C’è infatti chi ha apprezzato la mole di videogiochi mostrata. Altri invece accusano la console nipponica di avere un brutto design e di essere inferiore tecnicamente alla rivale statunitense Xbox Series X. E’ ovvio dunque, che la scia di pareri dilungatasi fino ad ora, abbia destato una reazione da parte della multinazionale giapponese, che ha continuato a far trapelare notizie sulla propria postazione di gioco per battere il ferro e tenerlo caldo per i cosiddetti scettici.

Una console dal design futuristico e poco rumorosa

Certamente la prima caratteristica che salta all’occhio di tutte le console è il design. Sony con PlayStation 5 ha deciso di cambiare drasticamente rotta, puntando su di un look totally white. Proprio di questo ha dunque voluto parlare il boss della multinazionale giapponese, Jim Ryan. Il manager americano ha confessato in un’intervista rilasciata a CNET, come la veste di PS5 sia realmente audace e che corrisponda alla volontà di portare il pubblico in un’era futuristica.

Un altro fattore che ha destato numerose domande è stato quello inerente il sistema di dissipazione. Ovviamente gli utenti si sono concentrati sull’effettivo rumore che una macchina dalle simili potenziali e dimensioni potrebbe emettere. A tranquillizzare tutti ci ha pensato Simon Rutter, un altro pezzo grosso di Sony. L’Head of European Business a soldo dell’azienda nipponica, parlando al Guardian, ha espressamente dichiarato come il team di sviluppo abbia fatto un grande lavoro per rendere la console quanto più silenziosa possibile. Infine, quasi a concludere una manovra mediatica ben architettata, Sid Shuman, Senior Director di SIE, ha affermato sul blog ufficiale PlayStastion di aver visto il remake di Demon’s Soul, definendolo davvero bellissimo.

Continua a leggere

Gaming

PlayStation 5, ecco cosa si è visto nell’evento madre targato Sony

Pubblicato

il

PlayStation 5, ecco cosa si è visto nell'evento madre targato Sony

PlayStation 5, ecco cosa si è visto nell’evento madre targato Sony. Dopo tanto trepidare, finalmente, Sony ha mostrato al grande pubblico un scorcio di futuro. La multinazionale giapponese, ha infatti mandato in onda alle 22.00 italiane il proprio evento madre. Nello show, durato poco più di un’ora, sono stati svelati tantissimi videogiochi ed il fatidico design di PlayStation 5. Noi di Smartopic abbiamo seguito il tutto in diretta per voi, ed ecco quindi cosa ha maggiormente cattura la nostra attenzione.

Settantacinque minuti di puro intrattenimento videoludico

C’è innanzitutto da fare una premessa doverosa. L’evento di ieri sera era stato presentato come uno show nel quale si sarebbe intravista la potenza di PlayStation 5. I videogiochi svelati avrebbero quindi dovuto sfruttato l’engine della prossima console nipponica a pieni giri. Eppure quelli mostrati, sono stati titoli che tecnicamente potrebbero tranquillamente funzionare sulle macchine dell’attuale generazione. Elencata la parte dolente del discorso, possiamo di contraltare, affermare che Sony abbia scelto la strada della qualità, selezionando numerosi prodotti di ottima resa visiva e schierandoli uno dopo l’altro, creando cosi, circa 75 minuti di puro intrattenimento ludico.

L’evento è dunque iniziato con un breve video del nuovo Spider-Man: Miles Morales, che ricordiamo sarà esclusiva assoluta di PlayStation. Da questo, si è poi passati ad un altro titolo che vedrà la luce unicamente sulla postazione di gioco giapponese, ossia Ratchet & Clank: Rift Apart. Il famosissimo action platform con protagonista una specie di volpino alieno ed il suo amico fidato robot, ha stupito in quanto si è mostrato non solo tramite un semplice trailer in computer grafica, ma con vero e proprio spezzone in-game, grazie al quale abbiamo potuto osservare diverse meccaniche del prodotto. Si è capito come il tempo ed i viaggi interdimensionali avranno una parte fondamentale nelle dinamiche del gameplay che sarà quindi vario e dinamico.

Quando il gioco si fa duro..

L’evento di presentazione per PlayStation 5 è stato diviso molto intelligentemente da parte di Sony, che ha deciso di intervallare videogiochi riconosciuti mondialmente, ad altri che facevano il loro esordio sul grande palcoscenico per la prima volta. L’esempio perfetto di questa affermazione è rappresentato dall’alternanza tra Sackboy A Big Adventure, il titolo che riporta su console finalmente le vicende del mitico pupazzo di pezza che ha tanto avuto successo con la serie di The Little Big Planet, e Project Athia, un titolo misterioso, intrigante, sviluppato da una software house che in questo settore equivale ad una certezza, la Square Enix.

Dopo di ciò, abbiamo intravisto il ritorno sulla scena di due vecchie conoscenza, quello di Oddworld: Soulstorm, storico platfom che segue le avventure del simpatico alieno Abe e quello di Demon’s Souls, riadattamento del primo action sviluppato su PlayStation 3 da From Software. Tra i videogiochi che hanno catturato la nostra attenzione, abbiamo poi notato un quartetto davvero interessante: Kena: Bridge of Spirits e Little Devil Inside, entrambi Hack e Slash, Deathloop, stiloso FPS targato Bethesda ed infine GhostWire: Tokyo, una follia tutta made in Japan.

Il meglio si tiene sempre per la fine

Nello show, abbiamo dunque visto una serie di videogiochi davvero interessanti. Già ma le killer application dove diavolo sono? Bene Sony ha deciso di farci attendere a lungo per mostrarcele, piazzando nel finale del proprio evento una doppia coppia da urlo! E’ infatti stato prima il turno di un breve ma intenso video inerente Resident Evil 8: The Village, nel quale abbiamo potuto osservare diversi elementi che comporranno il nuovo presunto capolavoro Capcom. Dopo di questo, si è finalmente palesato il tanto atteso secondo capitolo di Horizon Zero Dawn 2: Forbidden West. Due reveal da rimanere a bocca aperta, ma lo show non era ancora finito!

Non poteva infatti, mancare all’appello la protagonista assoluta della serata, la PlayStation 5. La nuova console, si è dunque mostrata a conclusione dello show con un trailer che ha catturato la macchina dalle varie angolazioni. Come per il pad, in PS5 prevarrà il colore bianco, con qualche elemento nero che farà da contrasto. Dal punto di vista estetico, la postazione di gioco ci è risultata davvero elegante, perfetta per essere posizionata verticalmente sul mobile di casa che accoglie la TV. Insomma, nel finale possiamo affermare come Sony non abbia probabilmente voluto sciorinare tutta la vera potenza di PlayStation 5, garantendo comunque agli utenti, uno show godibile.

Continua a leggere

I più letti