fbpx

Paradise Lost, presentato il nuovo titolo next-gen

Nella giornata di ieri Lost Paradise si è mostrato al mondo intero. Il titolo esordiente sviluppato dalla PolyAmorous, farà il suo debutto direttamente sulle console di nuova generazione

Paradise Lost, presentato il nuovo titolo next-gen. E’ bello, in questo periodo di guerra fredda tra Sony e Microsoft, cominciare a vedere i primi titoli sviluppati per console di nuova generazione. Niente cross-over di scarsa qualità dunque, ma prodotti strutturati direttamente per girare al massimo sulle prossime macchine da gioco. Nella giornata di ieri, è arrivato un annuncio a riguardo, che ha acceso l’interesse di tutta la community. Parliamo di Paradise Lost, videogame inedito ideato dalla sofware house polacca PolyAmorous. Andiamo dunque a scoprirne insieme maggiori dettagli.

Un futuro arido contraddistinto dalla guerra

Come già accennato, i ragazzi della PolyAmorous, hanno rilasciato nella giornata di ieri, un video che presenta al mondo intero la loro nuova creatura, Paradise Lost. Nel titolo, vestiremo i panni di un bambino dodicenne che dovrà fronteggiare le difficoltà create da un ambientazione in piena post apocalisse. L’Europa, seguendo la story line del gioco, è infatti stata vittima di un bombardamento nucleare effettuato dalla Germania nazista, che l’ha resa un continente spoglio e privo di vita.

Il nostro viaggio dunque inizierà in Polonia e più precisamente dentro ad un bunker. Quest’ultimo, apparirà come una costruzione misteriosa, piena zeppa di intrighi che daranno il via ad un avventura ai confini della realtà. Lo scopo del gioco sarà comunque quello di ricercare un barlume di speranza in un mondo che sta andando ormai alla deriva.

Iniziando a parlare di quello che proporrà tecnicamente Paradise Lost, possiamo annoverare certamente che il titolo sarà strutturato in prima persona. Secondo le parole degli sviluppatori, ogni scelta che effettueremo modificherà lentamente lo status dei personaggi, l’ambiente intorno a noi e addirittura gli effetti sonori che sentiremo. Infine, il videogame sarà supportato dal potente motore grafico dell’Unreal Engine 4 e verrà sviluppato su PlayStation 5 e Xbox Series X. Ovviamente non sappiamo nulla a riguardo della sua uscita ma la logica ci suggerisce di non attenderci nulla prima del 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui