fbpx

Nasa, oggi il lancio di Crew Dragon: è la navicella di Elon Musk

Questa sera gli Stati Uniti torneranno nello spazio: alle 22:33 partirà l'operazione Crew Dragon, da una collaborazione tra Elon Musk e la Nasa, sarà infatti lanciata la navicella Space X

Nasa, oggi il lancio di Crew Dragon: è la navicella di Elon Musk. Un grande giorno quello di oggi per la scienza: in diretta tv, infatti, si potrà assistere al lancio della Crew Dragon, navetta della compagnia di Elon Musk. Gli Stati Uniti, così, sono destinati a riprendere il monopolio, fino ad ora dei russi, nello spazio. Si tratta infatti del primo lancio americano dopo lo Space Shuttle del 2011. La compagnia di Elon Musk si chiama Space X.

La campagna è stata denominata #LaunchAmerica. A sostegno con grande forza della campagna, oltre alla Nasa, anche il Presidente degli Usa Donald Trump. Il tycoon, con il suo vice Mike Pence, sarà presente al Kennedy Space Center della Nasa a Cape Canaveral, in Florida. L’Amministratore capo dell’Agenzia spaziale americana Jim Bridenstine, a poche ore dal lancio, in conferenza stampa, avrebbe invitato tutti i cittadini statunitensi a fermarsi un attimo e guardare ancora una volta il loro Paese creare qualcosa di eccezionale.

Nasa, al lancio della Crew Dragon di Elon Musk ci sarà anche il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump

Bridenstine avrebbe riferito di essere inoltre dispiaciuto per la sala quasi vuota, a causa delle misure anti Covid-19. Il lancio della navicella sarebbe previsto per le ore 22.33 ora italiana. All’interno ci saranno i due astronauti americani Douglas Hurley e Robert Behnken. La loro missione prevederà 19 ore di volo iniziali verso la Iss. Lì si uniranno ai tre colleghi della Expedition 63, per un tempo che potrà variare da 1 a 4 mesi.

Il rientro dalla missione, invece, prevederà un atterraggio nell’Oceano Atlantico, programmato in base alle condizioni della navetta. La missione successiva si chiamerà Crew 1, mentre questa sarà denominata Demo-2, vale a dire un test di volo. La priorità, dunque, sarà quella di sperimentare la navicella e cercare di riportarla indietro nelle migliori condizioni possibili per prepararla poi alla missione successiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui