fbpx

L’annuncio di PlayStation 5 si avvicina proprio quando Microsoft fallisce

Microsoft trema dopo il fallimentare Xbox Inside E chiede scusa alla Community, mentre Sony vede sempre più vicina la data nella quale PlayStation 5 potrebbe palesarsi per la prima volta al mondo intero

L’annuncio di PlayStation 5 si avvicina proprio quando Microsoft fallisce. E’ tempo di riflessioni in casa Microsoft. Sono infatti passate poco più di 24 ore dal Xbox Inside, evento che avrebbe dovuto shockare il mondo intero, mostrando la vera potenza della Next Gen ma che in realtà si è rivelato uno show privo di mordente e con un limitato numero di titoli veramente interessanti. Il web ovviamente non ha perdonato e sulla multinazionale americana sono piovute secchiate di critiche. Come se non bastasse, nella giornata di oggi, si sono fatte più intense alcune voci che riguarderebbero la presentazione ufficiale della PS5. Andiamo dunque a fare il punto sul momento che stanno vivendo entrambe le console.

Sony pressa, Microsoft si scusa

Iniziamo con Sony. La PlayStation 5 dovrebbe uscire nel 2020 e questo è praticamente assodato. La domanda che però sta assillando i fanboy della console nipponica è un’altra, quando verrà presentata per la prima volta? Bene oggi, un paio di indiscrezioni confermerebbero la stessa data. Infatti sia Jason Schreier, noto giornalista del settore, sia EDGE, celebre rivista videoludica, hanno rivelato come PS5 sarà mostrata al grande pubblico il prossimo 21 maggio. Ovviamente i diretti interessati non hanno detto nulla a riguardo. Tuttavia, quando diverse fonti cosi affidabili avallano la stessa notizia, c’è sicuramente una possibilità concreta che questa testimoni la verità.

Per quello che riguarda Microsoft e sopratutto il post Inside Xbox, dobbiamo ovviamente fare un altro discorso. Come già anticipato, l’evento di ieri non ha riscosso il successo aspettato. A tal riguardo, ha voluto parlare Aaron Greenberg. Il general manager della postazione di gioco statunitense è intervenuto su Twitter dopo aver letto i pessimi Feedback ottenuti dallo show, scusandosi con la community per le aspettative troppo alte che lo staff di Microsoft aveva creato nel pubblico degli internauti. L’americano, ha poi voluto precisare come gli errori commessi serviranno ad Xbox per crescere e soprattutto non verranno ripetuti nei prossimi eventi prestabiliti da calendario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui