Connect with us

Tecnologia

Il Coronavirus fa ricco Amazon: il titolo in borsa schizza alle stelle

Pubblicato

il

Il Coronavirus fa ricco Amazon: il titolo in borsa schizza alle stelle

Il Coronavirus fa ricco Amazon: il titolo in borsa schizza alle stelle. Il colosso dell’e-commerce Amazon ha raggiunto una capitalizzazione di oltre 90 miliardi di dollari da metà Febbraio ad oggi. Questo exploit in borsa ha portato ben 5 miliardi nelle tasche del presidente Jeff Bezos, già uno degli uomini più ricchi del pianeta. Con lo shopping online alle stelle in questo periodo di lockdown il titolo è salito di 9 punti percentuali, due dei quali solo nella giornata odierna.

Cosa ha portato Amazon a guadagnare così tanto? Gli esperti hanno attribuito la crescita alla dedizione nel lavoro che ha consegnato senza ritardi tutti i beni di prima necessità. Gli stessi analisti stimano che l’egregio lavoro fatto aumenterà esponenzialmente la clientela dell’e-commerce. La crescita rapida della compagnia di Seattle ha fatto felici anche gli investitori che ora aspettano che Amazon stimi l’influenza della crisi sanitaria sui suoi affari. Uno dei progetti fondamentali di Bezos riguarda la diminuzione dei tempi di consegna per i clienti Prime da 2 ad 1 giorno.

Amazon continua a crescere nonostante le critiche e il Coronavirus

Disinfettanti, alimenti, oggetti d’ufficio, attrezzi per l’allenamento in casa sono tra i prodotti più venduti in questo periodo di lockdown. L’azienda convive, però, con un grosso problema ovvero la sicurezza nei propri magazzini. La critica ha già accusato il colosso americano di adottare misure inadeguate nei propri magazzini, mettendo a rischio la salute dei propri lavoratori. Il colosso di Seattle potrebbe comunque uscire vincitore alla fine di questo periodo di lockdown, nonostante tutti i problemi già citati.

L’economia degli States sta risentendo della pandemia e il suo fondatore ne sta guadagnando molto grazie alla necessità di acquisti online. I negozi americani, inoltre, sono lontani dalla riapertura: una tragedia per i proprietari ma musica per le orecchie del leader mondiale del commercio elettronico. Intanto la stessa azienda, che opera tra le piattaforme di streaming migliori, non ha perso tempo a lanciare Prime Video Store, un servizio di noleggio di film nel quale sarà possibile anche acquistare i titoli più recenti.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gaming

Crash Bandicoot 4: It’s About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita

Pubblicato

il

Crash Bandicoot 4: It's About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita

Crash Bandicoot 4: It’s About Time, indiscrezioni su storia e data di uscita. Ogni multinazionale del settore videoludico possiede delle esclusive che storicamente hanno accompagnato la crescite delle console di appartenenza. Prendete il caso Nintendo, che con Super Mario ha fatto appassionare diverse generazioni, oppure Microsoft con Halo, che tutt’oggi vanta ancora capitoli moderni pieni zeppi di utenti che si danno battaglia sui server.

Ovviamente anche Sony ha fatto la sua parte in questo discorso, proponendo costantemente prodotti di altissimo livello. Uno di questi era Crash Bandicoot, il mitico marsupiale arancione che con la sua inseparabile amica maschera, distruggeva tutti i cattivoni inviati dal Dottor Neo Cortex. Del titolo originale sviluppato da Naughty Dog non se ne sentiva più parlare dal 2008. Ora, dopo diversi anni, il videogame è pronto a tornare in auge, e lo farà per tutte le piattaforme di gioco disponibili. Volete sapere quando? Continuare a leggere!

Ecco tutte le informazioni disponibili su Crash Bandicoot 4: It’s About Time

Activision ha pubblicato un lungo comunicato stampa nel quale ha rilasciato tantissime notizie inerenti il prossimo Crash Bandicoot 4: It’s About Time. Il noto publisher nel messaggio, ha voluto sottolineare che il titolo in oggetto, sarà a tutti gli effetti un capitolo inedito della saga. Niente reboot o rimasterizzazioni dunque. Parlando della trama del videogioco e collegandoci di conseguenza agli avvenimenti del terzo episodio, il nostro simpatico protagonista, riuscirà finalmente a scappare dal pianeta in cui era stato relegato grazie ad un buco creatosi tra le dimensioni. A fuga completata, il folle e scattante marsupiale arancione dovrà vedersela con due nuovi avversari vogliosi di conquistare il mondo.

Parlando del gameplay di Crash Bandicoot 4: It’s About Time, ci troveremo di fronte ad un prodotto che vorrà assolutamente attingere al passato cercando allo stesso tempo di proporre qualcosa di innovativo. Infatti, ci saranno diverse maschere inedite che possederanno poteri mai visti prima. Inoltre, con il nostro protagonista, saremo in grado di effettuare evoluzioni o mosse come il wall running, la cammina sui muri, o il rope swinging, l’oscillazione tra le corde. Potremmo infine, vestire i panni di diversi personaggi, tra cui ovviamente Crash Bandicoot, Coco e persino il malvagio Dottor Neo Cortex. Quando sarà provare fare tutto questo? Dal prossimo 2 ottobre su Xbox One, Xbox One X, PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro.

Continua a leggere

Politica

Donald Trump, il comizio è un disastro: beffato dai Millennials

Pubblicato

il

Donald Trump, il comizio è un disastro: beffato dai Millennials

Donald Trump, il comizio è un disastro: beffato dai Millennials. Donald Trump beffato dai Millennials: si potrebbe intitolare così lo scherzo orchestrato ai danni del Presidente degli Stati Uniti d’America. A cadere nella trappola non solo lui, ma tutto il suo staff. Un gruppo di giovani americani e di fan dei gruppi musicali coreani, i K-Pop Stans, grazie a TikTok e Twitter hanno realizzato uno scherzetto che è costato caro alla campagna elettorale del Presidente.

I ragazzi hanno finto di acquistare i biglietti per la convention a Tulsa, in Oklahoma, la partenza della campagna elettorale di Trump: oltre a ingannare con il falso acquisto dei biglietti, hanno inondato i social media di messaggi e video per boicottare la convention. “Ho un appuntamento con un albero“, “Devo danzare con le fate” e “Porto a spasso il gatto“: centinaia di messaggi come questi hanno inondato il web, mettendo in crisi lo staff del Presidente.

I Millennials beffano la macchina elettorale di Trump, ma la Casa Bianca minimizza

A Tulsa era atteso un milione di spettatori, in realtà le foto parlano chiaro: intere sezioni del palazzetto vuoto. Tutto frutto di prenotazioni fasulle che i fan K-Pop hanno realizzato online. Non è la prima volta che questi giovanissimi cercano di mettere in cattiva luce la Casa Bianca, soprattutto quando si tratta di temi sociali. Durante le manifestazioni del Black Lives Matters, hanno inondato di messaggi gli hashtags dell’estrema destra, paralizzando il loro tread e hanno anche messo off-line alcune applicazioni della polizia. La Casa Bianca e lo staff di Trump hanno negato lo scherzo ufficialmente, ma alcuni collaboratori hanno confermato l’evidente successo dello scherzo.

In realtà, sembra che l’idea di beffare le prenotazioni sia venuta ad una signora dell’Iowa, Mary Jo Laupp: sul suo profilo TikTok la signora ha fatto vedere come prenotare i posti gratuiti dell’arena, per fare in modo di lasciarli vuoti. Mostra anche come ottenere il biglietto tramite numero telefonico e subito dopo bloccare i messaggi pro-Trump.

Il boicottaggio dei ragazzi sembra una parte della verità. Molti bookmakers sospettano che gli americani abbiamo volontariamente deciso di non andare a Tulsa per protesta. Secondo alcune “voci di corridoio”, fino all’ultimo lo staff di Trump aveva invitato le persone a partecipare, dicendo che c’erano molti posti liberi.

Continua a leggere

Tecnologia

Forbes: “ecco quanto costeranno le console di nuova generazione”

Pubblicato

il

Forbes: "ecco quanto costeranno le console di nuova generazione"

Forbes: “ecco quanto costeranno le console di nuova generazione”. In un mondo sempre più incentrato sul mero materialismo, appare fondamentale capire quali oggetti costino di meno o quali di più. La situazione economica che gravita intorno al globo era già da considerarsi pesante prima della pandemia, figuriamoci ora. Detto questo, sembra logico dover osservare con estrema perizia, l’evoluzione del prezzo finale che avranno le due macchine di prossima generazione. Parliamo ovviamente di PlayStation 5 e Xbox Series X. Sull’argomento, le due multinazionali non si sono ancora volute sbilanciare, tuttavia sono settimane che ormai leggiamo pareri discordanti. A cercare di far chiarezza, ci ha pensato oggi la nota rivista Forbes, che nella persona di Paul Tassi, ha provato a spiegare quali potrebbero essere i reali costi delle console.

Ecco quanto potrebbero costare le prossime console secondo Forbes

La premessa da fare in questo caso è una sola: le console di nuova generazione saranno composte da pezzi di assoluto livello, i migliori su piazza. Questo, comporterà automaticamente un prezzo ragguardevole, perché la qualità si paga sempre. Ovvio però, che il pubblico sia spaventato dalle tante voci messe sul web, che vorrebbero dei prezzi lievitati a causa di chissà quale inflazione. A fare chiarezza sull’argomento, ci ha pensato una testata che nell’ambito economico è una sicurezza assoluta, Forbes. Paul Tassi, giornalista che ha curato questo approfondimento, ha infatti espresso il suo giudizio, analizzando ciascuna console. Secondo il cronista, la parentesi Xbox sarebbe legata all’esistenza di Lockhart, la versione più economica e meno potente della Series X. Questa potrebbe venire a costare 400 dollari, mentre il modello più performante, potrebbe finire sul mercato per la somma di 500.

Stesso discorso vale per PlayStation 5. La piattaforma di gioco targata Sony, stando alle parole di Tassi, avrebbe una differenza di costo tra le due versioni disponibili, di soli 50 dollari. Infine il giornalista, ha voluto scongiurare sia le voci che vorrebbero una delle due console a 400 dollari poiché le multinazionali che le producono andrebbero in perdita, sia le voci che testimonierebbero di un costo pari a 600, poiché la situazione economica del globo dopo il Coronavirus non permetterebbe molte vendite.

Continua a leggere

Gaming

The Last of Us 2, parla Neil Druckmann: “Un gioco con tante componenti emotive”

Pubblicato

il

TThe Last of Us 2, parla Neil Druckmann: "Un gioco con tante componenti emotive"

The Last of Us 2, parla Neil Druckmann: “Un gioco con tante componenti emotive”. Noi di Smartopic amiamo puntare sui cavalli vincenti ed è per questo che abbiamo seguito pedissequamente l’evolversi di The Last of Us 2. Il titolo sviluppato da Naughty Dog, appariva sin dal principio un capolavoro dichiarato. Certo è, che la sfilza di voti clamorosi che si sta aggiudicando, ha avvallato quella che sembrava essere più di una sensazione.

Ebbene nella giornata di ieri, il gioco è finalmente approdato su tutti gli scaffali dei negozi inerenti l’elettronica. Proprio di questo e di tanto altro, ha voluto parlare in una lettera aperta ai fan, un pezzo grosso della software house statunitense, Neil Druckmann.

Neil Druckmann :”The Last of Us 2 è uscito e ci farà vivere tante emozioni”

L’attesa di un prodotto viene vissuta con trepidazione sia dai giocatori, che non vedono l’ora di mettere le mani sul titolo, sia dagli sviluppatori, che bramano dal desiderio di constatare se il loro duro lavoro sarà effettivamente apprezzato dal pubblico. Neil Druckmann, il Game Director di TLOU 2, nella giornata di oggi, ha appunto scritto una lettera a tutti gli utenti Sony. Il manager, sul messaggio postato nel blog ufficiale di PlayStation, ha ammesso di aver atteso con ansia l’esordio di TLOU 2, confessando come fosse davvero pericoloso tentare di replicare il successo del primo capitolo.

L’Israeliano ha poi affermato che ci sono volute diverse settimane per imbeccare la giusta trama, quella che fosse cosi adatta al titolo, da fare breccia nei cuori di tutti coloro che l’avrebbero vissuta.

Druckmann, continuando con il discorso inerente la story-line di The Last of Us 2, ha voluto sottolineare come apparentemente, questa possa sembrare incentrata sulla vendetta. Addentrandosi però nella campagna, si noterà come l’avventura propenderà a toccare argomenti molto più intensi, come l’ossessione, l’empatia, il coraggio o l’amore. Inoltre, stando alle parole del manager, il gioco ci metterà di fronte a dei bivi, che ci costringeranno a scegliere se e come sacrificarci in nome della giustizia.

Infine, il Game Director di Naughty Dog, ha concluso il suo messaggio, con l’auspicio di provocare in tutti gli utenti di TLOU 2 sensazioni come gioia, rabbia o persino commozione. Insomma, un prodotto che con la sua complessità, proverà ad andare oltre alla barriera del semplice videogame.

Continua a leggere

Gaming

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts

Pubblicato

il

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts

EA Play 2020, ecco cosa abbiamo visto nello show targato Electronic Arts. In questa estate atipica, dove l’E3 ha dovuto vedere la sua organizzazione svanire in una bolla di sapone a causa del Coronavirus, stiamo assistendo a diversi show prodotti in streaming. Le varie software house si sono dunque adattate alle norme odierne che vietano agglomerati di persone, mostrando in eventi online personalizzati, le proprie creature. Ieri è stato il turno di Electronic Arts, che con l’EA Play 2020, ha svelato al mondo intero diverse novità e progetti in lavorazione. Andiamo a scoprirli insieme

Fifa 21, Star Wars: Squadrons ed Apex, un trio da leccarsi i baffi!

Partiamo subito con il cavallo di battaglia della Electronic Arts, Fifa 21. Il simulatore di calcio tra i più famosi del mondo, vedrà la luce degli scaffali il prossimo 9 ottobre e sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One, Pc e Nintendo Switch. Ovviamente con l’uscita delle console di nuova generazione, il titolo subirà un upgrading che permetterà ai futuri utenti di PS5 e Series: X, di poter sfruttare caricamenti più rapidi, animazioni ovviamente più dettagliate e quindi migliori ed un rendering in differita. Un altro prodotto EA che sta riscuotendo un notevole successo è Apex. L’Fps targato Respawn è arrivato ormai alla quinta stagione e si prepara, data la notorietà, a sbarcare su due nuove piattaforme, Steam e Nintendo Switch.

Questa novità sarà impreziosita da un paio di chicche niente male. Verrà infatti inserito il tanto desiderato crossplay, che permetterà agli utenti di qualsiasi piattaforma, di potersi incontrare online senza distinzioni. Inoltre, il 23 giugno farà il suo debutto Lost Treasures Collection, un evento nel quale saranno disponibili zone nella mappa, modalità e skin inedite.

Continuando con la descrizione dei videogiochi mostrati, è stato poi il turno di Star Wars: Squadrons. Il prodotto creato da Motive Studios è apparso per la prima volta con un video gameplay nel quale abbiamo potuto osservare le dinamiche a cui prenderemo parte. Il nostro scopo, sarà quello di compiere missioni a bordo delle svariate navicelle spaziali che ci verranno fornite, il che ci riporta indietro nel tempo di ben 19 anni, quando su Gamecube usci l’apprezzatissimo SW: Rogue Leader. Il nuovo titolo dedicato alle guerre spaziali, esordirà sul mercato nel prossimo 2 ottobre e lo farà su Xbox One, PC e PS4.

Il ritorno di Skate, The Sims 4 su Steam e tanto altro

Nello show di ieri sono stati tanti i videogiochi presentati e tra questi certamente spunta forte il nome di Skate 4. Del titolo, dedicato ovviamente al mondo dello sport acrobatico su rotelle, si è solo parlato. Questo però, risulta essere già una notizia, visto che l’ultimo capitolo della serie, risale ormai al lontano 2010. Dopo di questo, sono arrivati gli annunci di Rocket Arena, un fps adrenalinico che esordirà il 14 luglio su Xbox One, PC e PlayStation 4 e Madden Nfl 21, storico simulatore sportivo di football americano, che sarà acquistabile dal prossimo 28 agosto sulle succitate postazioni di gioco.

A seguire poi, è stato il turno di due prodotti indipendenti, Lost in Random, action fiabesco sviluppato da Zoink che uscirà nel 2021 e It Takes Two, adventure di cui sappiamo la trama, che girerà intorno ad una bambina ed alle sue inseparabili bambole ed il gameplay, che sarà fondamentalmente incentrato sulla cooperativa. Per concludere abbiamo appreso da EA come The Sims 4 approderà finalmente su Steam con annessi aggiornamenti del caso. Insomma, quello di Electronic Arts è stato un evento da cui abbiamo appreso moltissime date e visto anche qualche titolo inedito. Un bottino tutto sommato niente male, se poi prendiamo in considerazione le circostanze che hanno costretto l’azienda statunitense ad organizzare uno show in streaming.

Continua a leggere

Gaming

PlayStation 5, anche PewDiePie attacca la prossima console Sony

Pubblicato

il

https://smartopic.it/tecnologia/playstation-5-e-xbox-series-x-quanto-costeranno-davvero-le-prossime-console/

PlayStation 5, anche PewDiePie attacca la prossima console Sony. Nell’era moderna, far parte della schiera dei cosiddetti fenomeni del web come i youtubers ha un’estrema rilevanza. Questi soggetti, a volte, vantano schiere di follower davvero ragguardevoli. Questi canali gli permettono così, di guadagnare somme di denaro altissime e di esprimere concetti letti e commentati da migliaia di internauti.

Un esempio evidente di questo trend, è rappresentato da Felix Kjellbergha, in arte PewDiePie. Il celebre Youtuber, che sul proprio canale possiede una cosa come 105 milioni di iscritti, ha espresso un giudizio piuttosto negativo sulla presentazione di PlayStation 5. Ecco dunque, cosa ha detto il popolarissimo svedese a riguardo.

PewDiePie attacca Sony: “PlayStation 5 è brutta e potrebbe costate tanto”

PewDiePie è un precursore degli attuali Youtuber. Lo svedese infatti, ebbe la prontezza di creare un canale web nel quale caricare tutti i suoi video inerenti i videogames. Questo, gli ha permesso con gli anni, di accumulare un numero spaventoso di follower e allo stesso tempo di avere una certa credibilità nell’ambito ludico. Ecco perché numerosi portali europei e non, hanno trascritto fedelmente le parole che il celebre trentenne ha speso nei confronti della presentazione di PlayStation 5. Felix in uno dei suoi ultimi video, ha perciò analizzato la conferenza Sony, affermando come sia evidentemente preoccupante che la multinazionale giapponese, non abbia annunciato il prezzo della prossima console.

Questo, secondo PewDiePie, cozza con il modus operandi utilizzato al lancio di PS4, che all’epoca, fu esaltata sin dal principio per il costo inferiore che aveva rispetto ad Xbox One. Infine, lo Youtuber si è concentrato su di un altro aspetto che ha fatto molto discutere, il design di PlayStation 5. Lo svedese ha dunque definito di impulso davvero brutta la console nipponica, aggiungendo in un secondo momento, che vederla da vivo potrebbe migliorare di qualche punto la sua valutazione.

Continua a leggere

Calcio

Coppa Italia, festeggiamenti a Napoli tra caroselli e fumogeni: scoppia la polemica

Pubblicato

il

Coppa Italia, festeggiamenti a Napoli tra caroselli e fumogeni: scoppia la polemica

Coppa Italia, festeggiamenti a Napoli tra caroselli e fumogeni: scoppia la polemica. Ieri il Napoli ha battuto ai rigori la Juventus nella finale di Coppa Italia, 4 a 3 ai rigori. Vittoria: la squadra di Rino Gattuso vince. In uno Stadio Olimpico vuoto, dove i giocatori hanno indossato da soli le medaglie e alzato la coppa al cielo senza il Presidente della Repubblica. Pochi festeggiamenti allo stadio, troppi in città. Dopo le undici, ora del fischio finale, a Napoli sono scesi in strada in migliaia, quasi cinquemila: cori, abbracci, urla, fuochi d’artificio e caroselli hanno invaso le strade. Poche se non nulle le mascherine, addio alle distanze sociali e agli appelli alla sicurezza.

Napoli, il giorno dopo la grande festa tra polemiche e rassegnazione

Dal mondo scientifico e dal mondo politico sono montate le proteste e le accuse. Matteo Salvini, leader della Lega, dopo le accuse alla manifestazione del centro destra a Roma, si scaglia contro il Governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Mi domando dov’era il signor De Luca, quello che voleva usare il bazooka. Siccome hanno rotto le scatole a me per la distanza e la mascherina, qui c’erano molte migliaia di persone. Son contento per loro, ed è un bel segno per Napoli, ma non possono condannare Salvini. Io lascerei più libertà”.

Dello stesso avviso il direttore aggiunto dell’OMS Ranieri Guerra: ad Agorà il direttore si dice rammaricato per lo spettacolo di ieri sera e non usa mezzi termini: “Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”. 

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris su La7 cerca di spegnere le polemiche sul nascere: “Ha vinto il contagio della vittoria”, mentre il presidente De Luca si congratula con la squadra per la vittoria. Una magra consolazione però visto che il Sud Italia ha visto ben pochi contagi rispetto al Nord e molti temono in un cambio di rotta.

Continua a leggere

Gaming

Xbox Series X: Microsoft prepara l’evento per sbaragliare la concorrenza

Pubblicato

il

Xbox Series X: Microsoft prepara l'evento per sbaragliare la concorrenza

Xbox Series X: Microsoft prepara l’evento per sbaragliare la concorrenza. Nelle scorse settimane abbiamo ampiamente parlato dell’evento madre in cui Sony ha mostrato per la prima volta PlayStation 5. Microsoft, di tutta risposta, aveva già da tempo svelato la Xbox Series X, senza però avergli ancora dedicato un intero show. Sappiamo da tempo, che nel mese di luglio MS terrà una conferenza in streaming per dare maggiori dettagli sulla propria creatura. Certo è, che del suo contenuto finora, è filtrato davvero troppo poco. Fortunatamente, un insider ben informato, ha rivelato diverse indiscrezioni riguardanti l’evento che la multinazionale americana sta preparando ormai da mesi. Scopriamole insieme!

Pronta la risposta di Microsoft a Sony

La premessa è ovvia ma doverosa ogni volta. Le notizie che stiamo seguendo non provengono da fonti ufficiali e di conseguenza sono da prendere con le pinze. In questo caso però, a fornirle è uno degli insider più rispettati, il cosiddetto Eastman. In un messaggio scritto su internet, il celebre leaker ha parlato dunque dei possibili contenuti dell’evento Microsoft. La prima cosa che balza all’occhio nel post, è la conferma a tutti gli effetti dell’esistenza di Lockhart, la versione economica di Xbox Series X. Proseguendo nella lettura, il misterioso personaggio, rivela come i titoli che verranno mostrati nello show saranno talmente tanti da mettere in imbarazzo tutte le precedenti conferenze dedicate alle console di casa Redmond.

Oltre questo, Eastman svela che i piani di Microsoft per il futuro saranno fortemente incensati sulla crescita di brand esclusivi, tanto che sarebbe in atto l’acquisto definitivo di cinque software house, tra cui spunterebbe il nome di Warner Bros Games. Inoltre, la multinazionale americana, punterebbe davvero forte sul Project Xcloud, la piattaforma di gioco in streaming azionabile da tutti i cellulari e tablet moniti di una connessione ad internet. In conclusione, l’insider ha rivelato come la volontà di MS, sia quelli di far esordire un titolo tripla A ogni mese, cercando cosi di fidelizzare al massimo tutti quegli utenti che si sono abbonati al Game Pass.

Continua a leggere

Gaming

Fortnite, svelata la data e l’orario per la stagione 3

Pubblicato

il

Fortnite, svelata la data e l'orario per la stagione 3

Fortnite, svelata la data e l’orario per la stagione 3. Fortnite ha sostanzialmente cambiato l’universo dei videogiochi. Non si era mai visto prima, un titolo gratuito che riscuotesse cotanto successo. Inoltre, il genere Battle Royale, ha permesso alla creatura sviluppata dalla geniale Epic Games, di conquistare una fetta di pubblico a dir poco immensa. Il successo ha comunque avuto un seguito anche grazie ai numerosi aggiornamenti ed alle feature che il prodotto si è garantito in tutti questi mesi. Seguendo il filo di questo discorso, sappiamo finalmente la data e l’orario nel quale verrà rilasciata la tanto agognata Stagione 3. Andiamo a scoprilo insieme nelle prossime righe!

Fortnite, Stagione 3: ecco cosa potremmo trovare all’interno del gioco

Nella giornata di ieri, è stata dunque annunciata la data nella quale la terza stagione di Fortnite vedrà la luce. Parliamo di oggi, 17 Giugno. I server saranno chiusi nel lasso di tempo che andrà tra le 08.00 e le 09.00 del mattino, tuttavia non sappiamo ancora di preciso, l’orario in cui il gioco riprenderà a funzionare con tutti gli aggiornamenti innestati. Per quello che concerne il contenuto dell’upgrade, possiamo affermare come una parte del mondo sicuramente subirà una modifica che renderà alcune zone piene d’acqua. Questo comporterà delle location marittime nelle quali troveremo ad attenderci una new entry, gli squali. Il loro scopo non è ancora chiaro e non si sa effettivamente se ci daranno la caccia o se saranno persino cavalcabili.

Concludendo, parliamo del nuovo Pass Battaglia e degli elementi che lo comporranno. Seguendo le indiscrezioni, si è vociferato di una nuova feature sempre riguardante il mondo dei supereroi. Questa volta, invece che Deadpool, potremmo infatti trovare tra i personaggi acquistabili, Acquaman, il che ci riporterebbe prepotentemente sul tema marittimo già nominato. Insomma, attendiamo con ansia la giornata di oggi per assistere all’esordio della terza stagione di Fortnite!

Continua a leggere

Attualità

Covid-19 aumentano i disoccupati ed è pericolo depressione

Pubblicato

il

Covid-19 aumentano i disoccupati ed è pericolo depressione

Covid-19 aumentano i disoccupati ed è pericolo depressione. La pandemia da Coronavirus non ha solo ucciso migliaia di persone, ha lasciato dietro di se danni collaterali che ogni giorno sembrano sempre più grandi. Le imprese grandi e piccole stentano a ripartire, coloro che erano poveri rischiano di esserlo ancora di più e la perdita di posti di lavoro si fa ogni giorno più drammatica. E’ proprio quest’ultimo dato che preoccupa di più: l’improvviso licenziamento porta molti ad ammalarsi di depressione. Secondo l’OMS la depressione è la prima causa di disabilità a livello mondiale e, in Italia, colpisce circa 3 milioni di persone.

Depressione e perdita del lavoro, in Italia c’è il rischio di un aumento dei casi

“Uscire dall’ombra della depressione” è lo studio in cui la Fondazione Onda analizza il rapporto tra depressione e perdita del lavoro. Secondo lo studio, tra i disoccupati creati dalla crisi economica possono celarsi quasi 200 mila depressi e raggiungere il 7% dei depressi totali in Italia. In Lombardia, la regione maggiormente colpita da Covid-19, si stimano 150 mila persone affette da depressione. Claudio Mencacci, Direttore Dipartimento Neuroscienze e Salute Mentale, ASST Fatebenefratelli-Sacco di Milano, dichiara che i veri effetti di questa depressione si potranno vedere solo tra qualche anno. Il distanziamento sociale, la solitudine ma anche l’abbassamento del proprio reddito possono aumentare il rischio di ammalarsi di 2-3 volte rispetto la media.

La depressione, oltre al lato sociale, ha un impatto sui costi previdenziali molto alto. Secondo Francesco Saverio Mennini, Professore di Economia Sanitaria all’Università di Tor Vergata a Roma, l’aumento dei malati di depressione impatterà in maniera sostanziale sui costi previdenziali, a partire dalle assenze dal lavoro per malattia. Inoltre gli assegni di invalidità e inabilità hanno un costo di circa 106 milioni di euro, a carico della sanità pubblica. Secondo Mennini, le autorità governative a livello locale e nazionale devono mobilitarsi prima che insorga la malattia, con screening e centri di ascolto, da potenziare soprattutto in questo periodo.

Continua a leggere

I più letti