fbpx

Coronavirus, mercato degli smartphone in crisi: Huawei crolla

Anche il mercato degli smartphone deve fare i conti con il Coronavirus, che sta atterrando l'economia, oltre la salute delle persone. Huawei abbandona il podio mentre Apple e Samsung rimangono al vertice, anche se in crisi

Il Coronavirus fa male anche agli smartphone

Il Coronavirus non vuole saperne di fermarsi. I contagiati aumentano giorno dopo giorno e l’economia deve fare i conti con lui, un potente nemico, seppur invisibile. Gli unici a non patire la crisi sono i negozianti di generi alimentari e i grandi supermercati, che necessitano di restare aperti per la sussistenza delle persone. Tutti gli altri mercati sono in netto calo, in picchiata per essere più specifici. Anche quello degli smartphone sta vivendo il suo peggior momento, anche perché secondo Strategy Analytics a febbraio c’è stato un drastico calo di vendite, che equivale al 38% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019.

Coronavirus, Huawei sempre più in crisi

Ma visto che si sta parlando di valutazioni riguardanti il mese di febbraio, quelle future non potranno che peggiorare. Infatti un mese fa la situazione era drastica solo in Cina, o forse era solo una nostra percezione. Comunque sia in Italia, come in tutta Europa, era tutto aperto, la vita procedeva come di consueto. Questo crollo del 38% sulle vendite è quindi riconducibile alle chiusure dei negozi in Asia e in generale della clausura imposta in quella porzione di territorio. Ora però la pandemia sta coinvolgendo il mondo intero, di conseguenza questa crisi non può che continuare nelle valutazioni del mese di marzo. Entrando nel dettaglio, è in particolare Huawei a farne le spese considerando il mese di febbraio. Infatti questa società ha ovviamente più mercato in casa propria, ossia in Cina, epicentro del Coronavirus. Oltre a questo, dall’inizio del 2020 ci si è messo di mezzo il bando degli Stati Uniti, che ha spinto le persone a virare su altri smartphone.

Coronavirus, Apple al secondo posto ma in difficoltà

Ora Huawei ha quindi lasciato l’ultimo gradino del podio alla connazionale Xiaomi, sempre più in voga anche qui in Italia. Al primo posto si trova Samsung mentre al secondo Apple, che non riesce a riprendersi il trono. La Mela è in forte crollo e le sue azioni parlano chiaro: era da ottobre del 2019 che l’azienda statunitense non viveva un momento così di crisi. Comunque sia, come detto questo è un momento no per tutto il mercato, ed in particolare quello degli smartphone. Sempre secondo quanto riportato da Strategy Analytics, nel febbraio del 2019 sono stati spediti in tutto il mondo 99,2 milioni di cellulari, mentre quest’anno ‘appena’ 61,8 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui