fbpx

Coronavirus, c’è rischio crollo di internet?

A causa dell'emergenza ci si chiede se internet possa reggere a causa del traffico aumentato. La risposta prova a darla Antonio Capone, professore di telecomunicazione al Politecnico di Milano

Coronavirus, c’è rischio crollo di internet? In questi giorni molta gente lavora o studia da casa, guarda film, gioca a videogiochi online e tanto altro. Tutto questo viene compiuto in rete. La domanda che ci si fa da qualche settimana è se internet sarà capace di reggere tutto questo traffico, o se verrà causato più di qualche problema. Lo stesso Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, si era detto preoccupato della tenuta dei suoi server.

Abbiamo banda sufficiente nel mondo

Antonio Capone, professore di telecomunicazione al Politecnico di Milano, ha invece cercato di rassicurare in merito ad un black out di internet. Secondo quanto riportato da Ansa queste le sue parole:“Ci sono significativi aumenti di traffico sulle reti che possono provocare dei disservizi ma nulla di drammatico. Con tutte le emergenze che abbiamo, da quella sanitaria a quella dell’economia futura, mi sentirei di scongiurare uno scenario apocalittico. Abbiamo banda sufficiente nel mondo, che cresce in base alle esigenze di mercato e che continuerà a crescere perché questa emergenza farà nascere un aumento di traffico che non finirà col coronavirus perché ci sta aprendo a possibilità e strumenti che prima non usavamo”.

Insomma, sarebbe normale trovare la linea un po’ trafficata e quindi più lenta in questi giorni, ma arrivare a pensare ad un down totale delle linee è un po’ troppo forse: “In Lombardia prima della crisi la velocità media delle linee fisse era di 70-75 megabit al secondo, dopo è scesa a 60-65, quindi un -15%. Per quanto riguarda le linee mobili, sempre in Lombardia, la situazione è peggiore ma non drammatica (-21%). Siamo in grado di reggere.” Non abbiate paura dunque lavoratori, studenti o gamer professionisti, magari troverete traffico, ma il semaforo non è rosso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui