Connect with us

Moto

Moto 2: vince Nagashima, ma il tricolore sventola lo stesso

Pubblicato

il

Moto 2: vince Nagashima, ma il tricolore sventola lo stesso

E’ stata una domenica di motori molto particolare. Il Coronavirus ha colpito anche la MotoGP che, come molti altri sport, ha preferito non gareggiare. Nonostante lo stop che non ha permesso a Valentino Rossi di scendere in pista, i nostri colori sono stati onorati da due piloti molto promettenti: Bastiani e Baldassarri. I due giovani, pur non salendo sul gradino più alto del podio, hanno dimostrato le loro capacità. L’unico rammarico è il forfait di Marini che era partito meglio degli altri due.

Moto 2, Baldassarri e Bastianini sul podio

Peccato per la gara di Luca Marini. Il pilota dello Sky Racing Team VR 46 era partito fortissimo ma a pochi giri dalla fine ha pagato il deterioramento delle gomme della sua moto ed è scivolato in decima posizione, prima di cadere e concludere la gara. Nonostante questo, però, i nostri colori sono stati ben difesi Baldassarri e Bastianini arrivati rispettivamente secondo e terzo. I due sono sfidati per il secondo gradino del podio a spuntarla, per pochissimi millesimi, appena 81, è stato “Balda”.

Il pilota di San Severino Marche ha dimostrato l’ottimo feeling con questa pista che gli ha permesso di raggiungere il terzo podio consecutivo nel Gran Premio del Qatar. Anche Bastianini, nonostante si sia visto soffiare il terzo posto, si è detto “felice della gara”. Il pilota riminese ha eguagliato il suo miglior piazzamento in Moto2 ottenuto nel 2019.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moto

Moto GP, cancellati altri tre gran premi, quando si riparte?

Pubblicato

il

Moto GP, cancellati altri tre gran premi, quando si riparte?

Moto GP, cancellati altri tre gran premi, quando si riparte? Mentre il mondo del calcio decide se ripartire o meno, le due ruote sospendono tre Gran Premi. La Moto GP ha annunciato, infatti, la cancellazione dei Gran Premi di Germania, Olanda e Finlandia. L’attuale pandemia ha obbligato l’abolizione della gara del Sachsenring di metà giugno. Per la fine del mese era, invece, previsto il GP di Assen che si ferma per la prima volta dal 1949. La Finlandia, dopo l’ingresso in Campionato dopo 38 anni di assenza, si arrende anche e chiude il nuovo KymiRing. In più, gli eventi relativi alla Coppa del Mondo FIM Enel MotoE, della Northern Talent Cup e la Red Bull Moto GP Rookies Cup sono stati cancellati alla pari. Si dovrà attendere il 9 agosto, se verrà confermata, per la prima gara del mondiale 2020, a Brno, in Repubblica Ceca.

Ezpeleta: “Chiedo ancora pazienza ai tifosi”

Nel comunicato ufficiale della Moto GP si leggono anche le parole del CEO di Dorna Sports, Carmelo Ezpeleta. “È con grande tristezza che annunciamo la cancellazione di questi tre importanti Gran Premi nel calendario della MotoGP“, rimarcando l’importanza delle tre competizioni. L’imprenditore spagnolo ringrazia poi i tifosi a cui chiede pazienza e comprensione in attesa di una situazione migliore. E si augura un ritorno entusiasmante, “Non vediamo l’ora di tornare“.

La ripartenza potrebbe avvenire a Luglio con tutte le precauzioni del caso. Lo stesso Ezpeleta, intervistato da BT Sports, ha buttato giù qualche ipotesi. “Saranno gran premi a porte chiuse, con gli accessi al paddock limitati a 1.000-1.200 persone al massimo“, spiega lo spagnolo, sottolineando l’importanza di sicurezza e controlli sanitari continui e obbligatori. Nel frattempo si studiano le migliori soluzioni per la visione delle gare in TV.

Per sopperire alla mancanza, la Moto GP ha lanciato un Gran Prix Spagnolo Virtuale per questo weekend. Si tratta del Red Bull Grand Prix Of Spain al Circuito de Jerez – Angel Nieto. Sarà possibile seguire l’evento dalle 15:00 di domenica 3 maggio, sui canali ufficiali della Moto GP o su Sky e DAZN. La sua organizzazione è indirizzata al sostegno di Two Wheels for Life, l’ente di beneficienza ufficiale del Moto GP.

Continua a leggere

Donna

La moto di Becci Ellis in vendita

Pubblicato

il

La moto di Becci Ellis in vendita

Qualche giorno fa la Bdr Perfomance di Mick Ellis ha messo in vendita la Suzuki Hayabusa 1.300 Cmc dopo averci lavorato qualche anno per renderla eccezionale.
Si tratta della moto con cui Becci Ellis, moglie di Mick Ellis, si è aggiudicata il record di donna più veloce al mondo sulle due ruote, 425 km/h.

La donna più veloce al mondo è ancora lei, anche se purtroppo ha perso la vita provando a superare sè stessa un anno dopo aver conquistato il record, nel 2015.
Ad oggi, la moto, modificata in parte, mantiene un quattro cilindri di Hammamatsu nel motore da 650 cv e gran parte della carrozzeria.
La si può acquistare a 34.000 euro circa, il corrispettivo di 30.000 sterline, tramite le informazioni sulla pagina ufficiale World Fastest Woman di Facebook. Insomma una vera occasione!

Continua a leggere

I più letti