fbpx

Coppa Italia, festeggiamenti a Napoli tra caroselli e fumogeni: scoppia la polemica

Dopo la vittoria del Napoli sulla Juve in Coppia Italia, a Napoli scoppiano i festeggiamenti tra caroselli e gruppi troppo ammassati. Scoppia la polemica politica e sociale

Coppa Italia, festeggiamenti a Napoli tra caroselli e fumogeni: scoppia la polemica. Ieri il Napoli ha battuto ai rigori la Juventus nella finale di Coppa Italia, 4 a 3 ai rigori. Vittoria: la squadra di Rino Gattuso vince. In uno Stadio Olimpico vuoto, dove i giocatori hanno indossato da soli le medaglie e alzato la coppa al cielo senza il Presidente della Repubblica. Pochi festeggiamenti allo stadio, troppi in città. Dopo le undici, ora del fischio finale, a Napoli sono scesi in strada in migliaia, quasi cinquemila: cori, abbracci, urla, fuochi d’artificio e caroselli hanno invaso le strade. Poche se non nulle le mascherine, addio alle distanze sociali e agli appelli alla sicurezza.

Napoli, il giorno dopo la grande festa tra polemiche e rassegnazione

Dal mondo scientifico e dal mondo politico sono montate le proteste e le accuse. Matteo Salvini, leader della Lega, dopo le accuse alla manifestazione del centro destra a Roma, si scaglia contro il Governatore della Campania Vincenzo De Luca: “Mi domando dov’era il signor De Luca, quello che voleva usare il bazooka. Siccome hanno rotto le scatole a me per la distanza e la mascherina, qui c’erano molte migliaia di persone. Son contento per loro, ed è un bel segno per Napoli, ma non possono condannare Salvini. Io lascerei più libertà”.

Dello stesso avviso il direttore aggiunto dell’OMS Ranieri Guerra: ad Agorà il direttore si dice rammaricato per lo spettacolo di ieri sera e non usa mezzi termini: “Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”. 

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris su La7 cerca di spegnere le polemiche sul nascere: “Ha vinto il contagio della vittoria”, mentre il presidente De Luca si congratula con la squadra per la vittoria. Una magra consolazione però visto che il Sud Italia ha visto ben pochi contagi rispetto al Nord e molti temono in un cambio di rotta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui