fbpx

Tenet, Kenneth Branagh svela i dettagli del prossimo Spy Thriller

Kenneth Branagh, attore e regista britannico, ha parlato di Tenet, pellicola che esordirà in Italia il prossimo 3 Agosto diretto da Christopher Nolan

Tenet, Kenneth Branagh svela i dettagli del prossimo Spy Thriller. Nel terribile periodo della quarantena che abbiamo passato, di notizie inerenti il mondo del cinema ce ne erano davvero poche. Uno dei pochi film che ha fatto comunque discutere e parlare di se nonostante il Lockdown è stato Tenet. Il lungometraggio, che sarà composto da un cast davvero stellare, tra meno di due mesi esordirà nelle sale italiane. Oggi, uno degli interpreti principali, Kenneth Branagh , ha voluto darci diverse informazioni sulla pellicola e su cosa dovremmo aspettarci da quest’ultima. Andiamo a scoprirle insieme!

Kenneth Branagh svela qualche dettaglio della trama di Tenet

Tenet è uno dei film più attesi degli ultimi mesi non solo perché sostanzialmente di pellicole non se ne sono più potute girare a causa del Coronavirus, ma anche perché il lungometraggio è stato diretto da uno dei registi più acclamati di Hollywood, Christopher Nolan. Il britannico, autore di opere come Il cavaliere oscuro o Inception, viene venerato da tantissimi cineamatori, che lo considerano un vero genio del settore. Oltre a questo, il cast del film proporrà una serie di attori di tutto rispetto. Tra i nomi più celebri troviamo infatti gente del calibro di Robert Pattinson, John David Washington, Michael Caine o Kenneth Branagh. Quest’ultimo, in una recente intervista rilasciata all’Entertainment Weekly, ha parlato della trama di Tenet.

Il noto attore e regista inglese, ha etichettato la pellicola sotto il genere dello spy-thriller, aggiungendo poi, che i protagonisti saranno chiamati a dover salvare il pianeta terra da una catastrofe imminente. Il cinquantanovenne ha rintuzzato sull’argomento, confessando come la minaccia inserita nel lungometraggio farà impallidire addirittura un olocausto nucleare. Branagh ha infine concluso il suo incipit, lodando Nolan e la sua capacità di interagire con le riflessioni del tempo, caratteristica che il regista inserisce spesso e volentieri nelle sue opere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui