Connect with us

Serie TV

Stranger Things, Gaten Matarazzo parla delle riprese della quarta stagione

Pubblicato

il

Stranger Things, Gaten Matarazzo parla delle riprese della quarta stagione

Stranger Things, Gaten Matarazzo parla delle riprese della quarta stagione. A chi voi non è scesa una lacrima quando Undici legge la lettera di Hopper? E quanti invece hanno esultato come pazzi nel trailer che lo mostra vivo e vegeto in Russia? Tutti, nessuno escluso. Stranger Things è una delle serie tv targate Netflix che ha riscosso più successo negli ultimi anni. Le avventure fantastiche dei giovani ragazzi di Hawkins ci hanno fatto amare un genere nuovo, a metà tra fantasy e horror, con l’unione degli anni ’80 che fa tanto cool. A febbraio è uscito il primo trailer con l’iconica frase “We’re not in Hawkins anymore” (Non saremmo stati ad Hawkins comunque”), facendo supporre ai fan che le avventure sarebbero accadute altrove. Poi eccolo li, in mezzo alla steppa russa, il nostro eroe, Hopper, creduto morto nell’incidente alla centrale elettrica e miracolosamente vivo. Ma facciamo un breve riassunto, prima di darvi le nuove notizie.

Stranger Things 4, dove eravamo rimasti e cosa ci aspetta dalla nuova stagione

Nella stagione 3 i nostri eroi sono cresciuti. Dopo aver rinchiuso il Demogorgone o Mind Flayer per sempre, Undici (Millie Bobby Brown) e Mike (Finn Wolfhard) esplorano il loro amore, tralasciando un pò gli amici e facendo ingelosire Hopper (David Harbour). Nella cittadina di Hawkins, intanto, c’è una grossa novità: un nuovo centro commerciale che attira ragazzi da tutta la cittadina e che mette in difficoltà gli esercenti più piccoli, come quello in cui lavora la mamma di Will, Joyce (Winona Rider).

https://youtu.be/zspF-d7PTIM

Will (Noah Schnapp) , Lucas (Caleb McLaughlin), Mike e Dustin (Gaten Matarazzo) sono cresciuti, a loro si è unita Max (Sadie Sink), che fa coppia fissa con Lucas. Dustin e Will si sentono esclusi dagli amici, non giocano più come prima e vorrebbero tornare ai tempi in cui non c’erano le ragazze. Intanto il  fratello di Will, Jonathan (Charlie Heaton) e Nancy (Natalia Dier) la sorella di Mike sono alle prese con un nuovo lavoro da giornalisti. Will ha un brutto presentimento, così come Nancy.

In tutto ciò, la scomparsa di una signora del luogo e uno strano comportamento di Billy (Dacre Montgomery), fratellastro di Max, fanno sorgere dei dubbi ai ragazzi. Undici usa i suoi poteri e scopre che il Mind Flayer è ancora vivo e “sta costruendo qualcosa”. Nelle ultime puntante i ragazzi, aiutati anche dal prode Steve (Joe Kerry) e la sua nuova amica Robin (Maya Hawke), scoprono che il centro commerciale è una copertura per degli esperimenti dei russi proprio sul Mind Flayer.

Nell’ultima lotta, tra Undici che usa tutti i suoi poteri per sconfiggere una volta per tutte la bestia, e Joyce e Hooper che tentano di salvare i ragazzi, purtroppo Hopper ha la peggio, sparendo nel nulla in una grossa esplosione. Joyce, Will, Jonathan e Undici traslocano, lasciando però aperti degli interrogativi.

La quarta stagione slitta causa Covid-19: quando sapremo come andrà a finire?

Non ci sono ancora notizie ufficiali su quando e come sarà pronta la quarta stagione di Stranger Things, ma i fan non sono più nella pelle. Gaten Matarazzo nel suo profilo GalaxyCon ha dato un piccolo indizio: l’attore ha detto che quando le riprese riprenderanno lui sarà maggiorenne. Sapendo che il suo compleanno è l’8 dicembre, i fan hanno capito che l’attesa sarà molto lunga. Poi il coordinatore degli stunt Hiro Koda ha detto che, dato che molte riprese dovranno essere fatte fuori dalla California, bisognerà attendere le giuste istruzioni per poter lasciare il paese in sicurezza.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver

Pubblicato

il

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver. Non ci sono tante serie cinematografiche dell’horror paragonabili ad Alien. Il lungometraggio dedicato allo Xenomorfo e alle sue sfortunate vittime, ha impressionato e conquistato il mondo intero. La fortuna delle varie pellicole che si sono susseguite sta nella trama originale e mozzafiatante che ognuna di esse può vantare.

Certamente però, i vari attori che hanno preso parte ai lungometraggi, hanno giocato un ruolo altrettanto importante. Prima su tutti, è stata la meravigliosa Sigourney Weaver che nei brand ha sempre interpretato il tenente Ellen Ripley. All’alba di un possibile quinto capitolo della saga originale, molte voci di corridoio vorrebbero l’attrice coinvolta nuovamente nel progetto. A conferma di tale ipotesi, sono arrivate oggi, direttamente le parole del produttore di Alien.

Walter Hill confessa: “Sigourney Weaver è fondamentale per la realizzazione di Alien 5”

Sigourney Weaver è riconosciuta mondialmente come una delle attrici più brave e capaci di Hollywood. La settantenne americana, vanta infatti un curriculum stellare, formato da tutte quelle pellicole internazionali a cui ha preso parte. Detto questo, è altrettanto corretto affermare come Alien, rappresenti sostanzialmente il film che abbia definitivamente consacrato l’interprete al mondo intero. Sono infatti 4 i lungometraggi a cui la Weaver ha partecipato, ed ora che si parla molto insistentemente di un quinto capitolo in progettazione, è normale che si faccia il suo nome.

L’attrice, in una recente intervista aveva dichiarato di non essere assolutamente convinta di voler tornare a vestire i panni del tenente Ripley, tuttavia nella giornata di oggi, Walter Hill, lo storico produttore del franchise, ha svelato un’altra verità. Il californiano infatti ha parlato dell’artista, definendola fondamentale per la realizzazione del progetto Alien 5. Il manager ha poi rintuzzato, affermando come la Weaver rappresenti praticamente un personaggio a cui non è possibile affidare un’altra faccia. Chi la spunterà alla fine? Noi tutti speriamo Hill!

Continua a leggere

Serie TV

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano

Pubblicato

il

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano. Un campanile che emerge da un lago, un paesino sempre buio e piovoso e qualche storia di fantasmi. Se dovessimo descrivere brevemente Curon queste sarebbero le caratteristiche principali. Un cast e una sceneggiatura tutta Made in Italy che però richiama molto le serie tv come Dark e Stranger Things. Curon Venosta esiste realmente in Alto Adige e le riprese hanno fatto tappa anche a Bolzano e sui laghi di Cadaro e San Felice. Nel film gli effetti speciali sono abbastanza presenti ma non ai livelli di vero horror: fantasmi che emergono dal lago, luci che vanno via e vengono, voci in lontananza ma nulla di più. Il set ricorda molto quello di Twilight: boschi, nebbia e lupi.

Curon, trama e personaggi: intrighi, malefici e misteriose scomparse

Come nelle migliori trame horror, tutto inizia con un flashback: Anna Raina (Valeria Bilello), la protagonista, ricorda un episodio brutto della sua infanzia o crede di ricordarlo; forse è un sogno. Lei impaurita che vede una sua sosia uccidere la mamma. Si ritorna al presente: Anna con i suoi figli gemelli, Mauro (Federico Russo) e Daria (Margherita Morchio), scappano da Milano per tornare a Curon, paese d’origine della mamma. Negli anni ’50 la vecchia cittadina di Curon venne rasa al suolo per costruire una diga, costringendo ad una piccola lotta civile tra la parte italiana della popolazione e quella austriaca. La famiglia Raina è stata la fautrice del progetto e, per questo, odiata da buona parte della città.

L’arrivo di Anna e i suoi figli non passa inosservato. Il papà di Anna, Thomas (Luca Lionello) non vuole che si fermino nell’albergo di famiglia. Anna però ha già segnato i ragazzi a scuola e, alla fine, restano. Durante una festa tra adolescenti, Anna scompare nel nulla. I figli iniziano a cercare nei boschi, scoprendo vecchie storie e delle verità scomode. Nel paese i sospetti si concentrano sui nuovi arrivati, che però scoprono ben altre facce della realtà.

Curon, cosa si cela dietro la serie Tv Netflix che ha già sbancato in Italia e all’estero

Dopo meno di una settimana, Curon è tra le prime serie tv viste in Italia su Netflix ma è stata apprezzata anche in Germania, Sud America e Stati Uniti. La prima serie di sette puntante, sembra orientarsi più sul genere teen-drama che non horror-fantasy come sembrerebbe dapprincipio. Amori non corrisposti, litigi generazionali e voglia di evadere prendono il sopravvento sulla trama che, a volte, sembra perdere colpi lasciando qualche buco narrativo. Nel film, si parla di una legenda, quella dei due lupi che vivono dentro di noi, ma non viene mai spiegata la genesi di questa storia. Inoltre, il campanile del lago, suona solo in punto di morte, ma anche qui mistero su come nasca questa legenda.

Continua a leggere

Cinema

Netflix, Dark 3: il cerchio si chiude con Martha TRAILER

Pubblicato

il

Netflix, Dark 3: il cerchio si chiude con Martha TRAILER

Netflix, Dark 3: il cerchio si chiude con Martha TRAILER. Oggi, in tendenza su Twitter troviamo #DarkNetflix. Qualche ora fa è spuntato online il nuovo trailer della terza e ultima stagione di Dark. Netflix ha postato il video sui propri canali ufficiali. Così come hanno fatto i profili di Dark e di alcuni attori della serie. Lo stesso regista Baran Do Odar aveva pubblicato ieri sul suo Instagram un countdown per segnalare che mancavano 24 ore all’uscita di qualcosa citando il famoso motivetto di HelgeTick Tock” nella didascalia. Oggi, ci troviamo un trailer di 2 minuti in cui sono diversi gli indizi sul flusso che seguirà Dark 3. I fans sono rimasti soddisfatti dalle anticipazioni della serie tedesca, ma quali sono i nuovi segni? Prima di lasciarti alle scoperte di Dark 3 ti consigliamo un breve ripasso di un solo minuto delle due stagioni precedenti, gentilmente offerto da Netflix.

“Ti aiuterò a trovare l’origine”

Una sorta di promessa è quella dichiarata dalla nuova Martha a Jonas. Si apre così il trailer di Dark 3. Riprendendo il finale della seconda stagione, in cui Jonas incontra una Martha del futuro con la frangetta, e si capisce come il suo ruolo sarà fondamentale per capire come interrompere il ciclo. Cioè come identificare l’origine di tutto. “Quella cosa che dà inizio a tutto. Nel tuo mondo e nel mio“, queste le parole di Martha che ci fanno già emozionare. Si potrà così scoprire qual è stato l’episodio scatenante i cicli fin qui visti. Accennando a un legame inseparabile fra i due – con un sospettoso segno dell’infinito inquadrato più volte – Martha spiega perché tutto si ripete sempre. “Tutto si ripete perché nessuno è pronto a mollare“, come se ci fosse sempre qualcuno che indaga e non permette al cerchio di chiudersi.

Netflix, Dark 3: il cerchio si chiude con Martha TRAILER

La Martha del futuro in Dark 3

Martha in bici di fronte la centrale nucleare. Martha che si sveglia improvvisamente a causa di un incubo. Martha che entra nelle grotte di Winden. Si susseguono tutti questi frame che non possono che non ricordarci Jonas. Abbiamo già visto lui in queste scene. Si tratta, dunque, di un parallelismo bello e buono. Condito dall’associazione di due mondi paralleli in cui si trovano rispettivamente Martha e Jonas. Entrambi si imbattono in questi cicli e viaggi spaziotemporali che porteranno all’apocalisse, in entrambi i mondi.

“Voglio sapere la verità”

Un pò è quello che ci domandiamo tutti noi dal primo episodio di Dark. Qual è la verità? Chi è Jonas? Come si ferma l’apocalisse? Pian piano i dubbi sono emersi minuto dopo minuto. E sembrerebbe che con questa ultima stagione avremo una risposta a tutto. Nel trailer, però, ci sono altre anticipazioni. “E se può esserci solo un mondo? Un mondo senza di te“, continua Martha. A queste seguono alcuni frame in cui si rivede il nuovo personaggio dal labbro leporino presentato nel teaser di qualche settimana fa. Sarà un personaggio chiave. Poi Martha e Jonas incontrano un altro nuovo personaggio all’uscita dalla caverna che non rispecchia la solita: un deserto. Frame troppo breve per capirci qualcosa in più. Spunta Adam. Jonas gli chiede cosa vuole da lui. “Voglio che il tuo viaggio volga al termine“.

Bene, signori e signore, sembrerebbe che il destino di Jonas sia solo uno a conclusione di questo ciclo. Le scene successive a questo dialogo sono molto confusionarie. Buchi neri, esplosioni, colpi di scena che sembrano far sparire nel nulla Martha e Jonas. Alla fine, però, appare in maniera evidente un frame in cui troviamo le tre versioni del nuovo personaggio col labbro leporino – al 99% è lui – che si incontrano con una donna, girata anch’ella di spalle. Ha i capelli lunghi e grigi, per cui anziana, e dinanzi a lei si trova un grande quadro che raffigura Adamo ed Eva, che potrebbero corrispondere a Martha e Jonas. Ma chi è la donna? E se fosse Martha?

Siamo certi che ne vedremo delle belle. L’hype è alle stelle. I fans – e anche noi – non vedono l’ora di assaporare la terza e ultima stagione della miglior serie di sempre. Esiste un wormhole per arrivare al 27 Giugno?

Continua a leggere

Curiosità

Le Serie Tv in quarantena, quali sono state le più viste in America

Pubblicato

il

Le Serie Tv in quarantena, quali sono state le più viste in America

Le serie Tv in quarantena, quali sono state le più viste in America. Specchio specchio delle mie brame quale è la serie Tv più vista nel reame? Il regno in questione sono gli Stati Uniti d’America e la risposta ci arriva da Cable Tv. La ricerca condotta su circa 7000 spettatori ha portato a stilare la classifica di quelle che sono state le serie Tv più viste durante la quarantena. I titoli più popolari sono stati analizzati con Google Trends Data dal 1 marzo al 21 aprile 2020.

Ricerca abbastanza semplice da condurre, se si pensa che in questi mesi gli americani hanno trascorso 400 miliardi di minuti in più davanti alla televisione. Di dati da analizzare ne hanno avuti a sufficienza. And the winner is? Le serie Tv retrò, quelle terminate negli anni ’90 ma ancora fanno breccia nei nostri cuori. Vince su tutte Friends, la sit-com per eccellenza della NBC è risultata la più vista in ben 11 stati.

Le serie Tv più viste in quarantena negli Stati Uniti d’America, ecco la classifica stilata da CableTv

Gli Stati che hanno guardato la serie Tv Friends sono: California, Georgia, Florida, Lousiana, Maryland, Massachusetts, New Hampshire, New York, North Carolina, Texas e Virginia. Come si vede dalla cartina, la stragrande maggioranza degli americani ha preferito il vintage alle nuove serie Tv. Le avventure di Rachel, Joy, Monica, Chandler, Ross e Phoebe fanno ancora breccia nei cuori dei telespettatori dopo così tanti anni.

A sorpresa al secondo posto nella classifica troviamo una recente produzione Netflix, Rick e Morty, una serie animata che è arrivata con nuovi episodi durante la quarantena. Spuntano anche altri titoli vintage: Una mamma per amica, Willy il principe di Bel Air e How I meet your mother. Continuano la classifica altri titoli famosi: Shamless, Grey’s Anatomy, Chicago P.D., Breaking Bad e The Vampire Diaries.

Come si collocano le serie Tv nella cartina geografica, curiosità e qualche conferma

Tra le curiosità di questa ricerca spunta la diversificazione geografica delle serie Tv. Ovviamente non sorprende la popolarità di Breaking Bad in Nuovo Messico, dato che parte della serie è stata girata proprio in quelle zone. Per le stesse ragioni trionfa Chicago P.D. in Illinois e Ozark nel Missouri. Una sorpresa è invece Parks and Recreation nella Hawaii, vista la cospicua flotta di serie Tv girate nelle isole come Hawaii Five-O o Magunm P.I.

Continua a leggere

Scuola

Tredici 4: la serie TV Netflix è in arrivo il 5 giugno per l’ultima stagione

Pubblicato

il

Tredici 4: la serie TV Netflix è in arrivo il 5 giugno per l'ultima stagione

Tredici 4: la serie TV Netflix è in arrivo il 5 giugno per l’ultima stagione. Venerdì 5 giugno andrà in onda su Netflix l’ultima stagione di Tredici, il teen drama adolescenziale che ha riscosso successo ma anche una buona dose di critiche. L’annuncio lo hanno fatto gli stessi attori con il video dal titolo “Ci diremo Addio”. Le riprese della quarta serie sono iniziate il 23 luglio 2019 nel nord della California.

Tredici 4, trama e personaggi

Ma andiamo indietro nel tempo e ripercorriamo brevemente la storia di Tredici. Nata in america con il titolo Thirteen Reason Why, Tredici narra la storia di Hannah Backer (Katherine Langford), giovane studentessa modello che decide di suicidarsi. Prima di farlo, però, affida a tredici cassette i tredici motivi che l’hanno spinta a questo gesto estremo. Nelle cassette, Hannah parla dei rapporti che ha avuto con i suoi amici e compagni di scuola, rei ognuno di loro di averla indotta alla morte.

Le cassette devono essere ascoltate dalla prima all’ultima e Hannah lascia anche un elenco di nomi, l’ordine in cui devono essere sentite. Quando le cassette giungono al suo amico Clay Jensen (Dylan Minnette), la storia prende il via. Tra tutti infatti Clay sembra essere il più sconvolto dalla morte di Hannah. Sentendo le cassette però si accorge che anche lui è uno dei motivi che hanno spinto Hannah al suicidio. Nelle cassette, Hannah parla anche di come i suoi amici Jessica Davis (Alisha Boe) e Alex Standall (Miles Heizer) l’abbiano allontanata, delle false voci mandate in giro da Justin Foley (Brandon Flynn), dell’incidente dove ha perso la vita un suo amico e, infine, della violenza subita da parte di Bryce Walker (Justin Prentice).

Stagione due, tra fantasmi e nuovi scandali

La seconda stagione si apre con il processo della mamma di Hannah contro la scuola, la Liberty High School, rea di non averla aiutata e difesa quando ha chiesto aiuto. Nelle varie testimonianze, si scopre come molti ragazzi hanno mentito sulla vicenda di Hannah e che non è stata l’unica a subire violenze. Un anonimo manda in giro delle polaroid che possono compromettere la carriera di Bryce Walker, il quale sarà comunque assolto dalle accuse grazie ai soldi della sua famiglia. Nell’episodio finale, i ragazzi si ritrovano al ballo di fine anno e sventano tutti insieme un assalto con armi da fuoco da parte di Tayler Down (Devin Druid).

Terza Stagione, cambia tutto: adesso sono gli omicidi a farla da padrone

Nella terza stagione c’è l’omicidio di Bryce. La madre di Bryce vuole a tutti i costi che sia fatta giustizia e iniziano le indagini con il detective Standall, padre di Alex. L’uomo però non sa che ad uccidere Bryce è stato proprio suo figlio con la complicità di Jessica. I due faranno ricadere le accuse su Monty – Montgomery de la Cruz (Timothy Granaderos), che morirà impiccato in carcere misteriosamente.

Quarta Serie, si arriva alla fine di tutto

Ed eccoci arrivati alla quarta e ultima serie di Tredici. I ragazzi si trovano ad affrontare l’ultimo anno di liceo, presi dai loro problemi adolescenziali ma soprattutto con la legge. Presi dal rimorso per le azioni compiute, i protagonisti si trovano ad affrontare il ritrovamento del cadavere di Monty e un ritorno dal passato che scuoterà le loro vite.

Gli episodi questa volta saranno solo 10 e non 13 come nelle passate stagioni. Colpa forse della trama un pò troppo ingarbugliata? Forse si: a ben vedere, molti si aspettavano che una serie tv dedicata al suicidio di una ragazza finisse con la morte della stessa. Già alla seconda, infatti, il continuo apparire del fantasma di Hannah a Clay ha disturbato non poco i fan. Nelle altre serie poi la trama è stata così ingarbugliata da sembrare anche troppo surreale. Attenderemo il 5 giugno quindi e “ci diremo addio“… o almeno così sembra.

Continua a leggere

Cinema

Hollywood riparte, il nuovo regolamento per tornare sui set cinematografici

Pubblicato

il

Hollywood riparte, il nuovo regolamento per tornare sui set cinematografici

Hollywood riparte, il nuovo regolamento per tornare sui set cinematografici. Il coronavirus non ci ha più permesso di recarci al cinema per goderci un bel film rilassante. Con noi, si sono dovute fermare ovviamente anche le produzioni ed i set di tutto il mondo, compresa la lussureggiante Hollywood, il luogo di culto dove nascono quasi tutte le pellicole americane.

Fortunatamente nel nostro paese il Covid-19 sta allentando la sua micidiale presa, tuttavia negli USA non possiamo dire che la situazione sia delle migliori. Nonostante questo, nella serata di oggi, sono attese le nuove regole che delineeranno la normativa atta a far ricominciare le ripresa dei lavori nel noto quartiere cinematografico sito in California. Andiamo a svelarne maggiori dettagli.

Il governatore della California annuncia la ripresa dei lavori ad Hollywood

Come già accennato, il numero dei contagiati e dei morti per Coronavirus in America non sembra volersi arrestare. Ovviamente la densità del continente e le tardive precauzioni messe in atto dal presidente Trump hanno permesso al morbo di diffondersi con una virulenza inaudita. Appare dunque rischiosa come scelta, quella di riaprire Hollywood nelle prossime settimane.

Il governatore della California, Gravis Newsom, aveva tuttavia annunciato in una videoconferenza, che nella giornata di oggi, sarebbero state pubblicate le le linee guida da rispettare per tutti i set inerenti il mondo dello spettacolo. Questo ovviamente farà rientrare nella categoria, i film televisivi, le pellicole cinematografiche e le Serie Tv. Il politico cinquantatreenne aveva poi rivelato come non tutti gli stati della vasta California avrebbero potuto aderire a tali regole, vista la presenza ancora massiccia del virus.

Ovviamente determinate normative sono già filtrate al grande pubblico. Nei lungometraggi infatti, non si potranno girare scene che comprendano baci, abbracci o sesso. Anche le risse e le scazzottate saranno abolite fino a quando il Coronavirus non sarà del tutto debellato. Insomma, per gli amanti dei film romantici o d’azione, si tratta di una vera e propria gatta da pelare!

Continua a leggere

Serie TV

27 Giugno 2020, il teaser ufficiale annuncia la terza stagione di Dark

Pubblicato

il

27 Giugno 2020, il teaser ufficiale annuncia la terza stagione di Dark

27 Giugno 2020, il teaser ufficiale annuncia la terza stagione di Dark. 27 Giugno 2020. Segnati questa data in calendario perché non vorrai uscire di casa quando arriverà. Stiamo parlando della terza e ultima stagione di Dark. Si, uscirà il 27 Giugno, il giorno predetto per l’Apocalisse. Sicuramente la data non ti stupirà se sei uno dei tanti fans di Dark, miglior serie TV di sempre su Netflix. Ti avevamo già anticipato che alcune fonti avevano ipotizzato l’uscita per questa data ma adesso è ufficiale. La conferma arriva direttamente dai canali di Netflix che ha pubblicato il teaser del terzo capitolo. Tanti frame interessanti ed enigmatici che in molti stanno già cercando di decifrare. In passato, gli autori hanno sempre rivelato qualche dettaglio importante all’interno della serie, come le date chiave per lo show. Ci sono indizi anche nel teaser?

27 Giugno, data scontata?

Come fan di Dark, non puoi non aver notato che la data d’uscita della seconda stagione era evidenziata all’interno della prima. Chiaramente la domanda per la terza è nata spontaneamente: gli autori avranno fatto la stessa cosa nella terza? A quanto pare si. Ma cerchiamo di fare chiarezza, anche perché non è detto che tu abbia visto Dark. Nel caso in cui non l’avessi fatto hai tempo fino al 27 Giugno – anche perché se ti trovi qui vuol dire che ti incuriosisce. Dunque, cosa era successo per l’annuncio della seconda stagione? Gli autori avevano suggerito la data nella prima e hanno replicato l’annuncio spoiler con la terza? Proprio così. E con il lancio della seconda stagione, l’anno scorso Netflix aveva anticipato che Dark sarebbe stata una trilogia.

Il primo capitolo di Dark si base su un episodio chiave, il suicidio di Michael Kahnwald, padre del protagonista Jonas. Questo suicidio appariva datato il 21 Giugno 2019. Ed esattamente in questa data uscì la seconda stagione di Dark. Considerato il complesso meccanismo logico e i vari nodi alla base della serie, i fans più attenti hanno ipotizzato tale combinazione, indovinando la data. Il medesimo ragionamento è avvenuto per la terza e ultima stagione. Nonostante vi fosse il dubbio di un periodo d’attesa più corto, essendo la prima stagione uscita a Dicembre 2017 e la seconda appunto a Giugno 2019, gli amanti di Dark hanno individuato la data vincente. Nella seconda stagione, infatti, si parla di un “giorno dell’Apocalisse”. Quando? Proprio il 27 Giugno 2020. Insomma, un gioco da ragazzi per i fans che avevamo predetto la data d’uscita.

Dark 3, cosa possiamo intuire dal teaser?

Il teaser pubblicato da Netflix è stato ripostato anche dai canali ufficiali della serie, dai protagonisti e dagli autori. Una serie di frame appaiono nel video di un minuto mostrandoci personaggi vecchi e nuovi. Si potrebbe pensare che non ci sia legame tra questi o tra le scene ma sappiamo bene che in Dark c’è un collegamento tra tutto e tutti. Dark è caratterizzata da cicli temporali e viaggi nel tempo che mettono in discussione le identità e le azioni dei protagonisti, creando infiniti dubbi che vengono risolti man mano. Si parla di cicli che corrispondo ad ogni stagione. Il terzo sarà l’ultimo come la terza stagione è l’ultima della serie. Come scrive la stessa Netflix, “Il ciclo finale sta per iniziare“. Se non hai ancora visto Dark, ti consigliamo di non proseguire nella lettura perché potresti ricevere spoiler poco graditi.

27 Giugno 2020, il teaser ufficiale annuncia la terza stagione di Dark

27 Giugno 2020, il teaser ufficiale annuncia la terza stagione di Dark

Molti siti hanno analizzato i dettagli del video. Il primo a stupire tutti è la giacca gialla di Jonas indosso a Martha. Attenzione, però, non si tratta della vecchia Martha, ma di quella nuova, quella “del futuro”. Nella scena si vede la ragazza che piange a ritroso, indietro nel tempo, con le lacrime risalgono il volto. Ma tornando alla giacca gialla, questa è una specie di simbolo di Dark e identificativa del personaggio principale, cioè Jonas. Cinematographe fa notare come la scena sia molto simile a quella della seconda stagione in cui si scopre che Adam è Jonas e viceversa. Inoltre, c’è un particolare importante: un quadro di Adamo ed Eva sullo sfondo. Si potrebbe così ipotizzare che la nuova Martha sia Eva e Jonas Adamo. Senza dubbio, Martha avrà più spazio rispetto le prime due stagioni. Ma solo tra un mese potremo scoprire la verità.

Non è tutto. Salta all’occhio anche l’introduzione di un nuovo personaggio, più volte ripreso. Appare prima come uomo, poi come bambino e anziano. Possiamo intuire che si tratti della stessa persona da un segno distintivo, il labbro leporino. Tutto normale dato che stiamo parlando di Dark. Nel video, però, quello “nuovo” distrugge la base segreta del Sic Mundus di Adam, dandole fuoco. In più, sembrerebbe essere contro Claudia Tiedemann, principale antagonista di Adam nelle scorse stagioni. Chi è? Sta con Adam o gli va contro? Altre domande che si aggiungono alla lista di quelle in stand by dalla seconda stagione. Qualche indizio viene rivelato dalla voce narrante – che potrebbe essere quella di Jonas. “Questo nodo può essere sciolto solamente distruggendo completamente“. E qui forse davvero si avrà la fine del mondo con la tanto attesa Apocalisse. Prima di lasciarti, ti consigliamo di dare un’occhiata al profilo di Dark su Instagram.

https://www.instagram.com/p/CAfwaaFKkrV/?utm_source=ig_web_copy_link

Ti lasciamo con la domanda che ha posto anche Netflix, la cui risposta sarà il cuore dell’ultima stagione di Dark. “Il cerchio sarà finalmente interrotto?” Noi non vendiamo l’ora di guardarla e tu?

Continua a leggere

Serie TV

Serie Tv, pronte a ripartire anche NCIS e Grey’s Anatomy

Pubblicato

il

Serie Tv, pronte a ripartire anche NCIS e Grey's Anatomy

Serie Tv, pronte a ripartire anche NCIS e Grey’s Anatomy. Il lockdown nel mondo, a causa del Coronavirus, inizierebbe a vedere degli allentamenti: così si preparerebbero a tornare anche le più famose Serie Tv. Tra queste, su tutte, Ncis e Grey’s Anatomy. L’annuncio è stato dato dalla Cbs, come ripreso da Ansa.it: in attesa dei nuovi episodi, infatti, saranno riproposte le vecchie serie. Torneranno anche Blue Bloods, Bull, Fbi e lo spin off di Fbi Most Wanted, The Good Fight, Swat e tutto l’attuale pacchetto Ncis, dalla serie madre a Los Angeles e New Orleans.

Torneranno sugli schermi anche Serie Tv storiche, come McGyver e Magnum P.I. Con loro anche Swat, All Rise, Evil e Seal Team. Diverse saranno anche le serie comiche pronte a tornare con la loro programmazione. Tra queste ci saranno The Young Sheldon, Mom Anna Faris e Allison Jenney. La Nbc, inoltre, aveva già qualche settimana fa annunciato il ritorno di tutto il franchise Chicago, di Law & Order e dello spin off con Chris Meloni.

Serie Tv: stanno per tornare Ncis, Grey’s Anatomy e tante altre

Ma non sarebbe tutto, tra le altre serie tv pronte a tornare ci sarebbero anche New Amsterdam, This Is Us, Good Girls e The Blacklist. L’Abc avrebbe invece annunciato il ritorno del celebre Grey’s Anatomy, con il suo spin off Station 19 e The Good Doctor. Fox ha detto sì al ritorno di 9-1-1 e dello spin off 9-1-1. Ricca la programmazione per Hbo: ci sarà infatti la quarta stagione di Westworld, poi tornerà Euphoria, His Dark Materials, Succession, Watchmen e Insecure. Pronte a tornare su Cw le nuove stagioni di Riverdale, Supergirl, The Flash, il reboot di Streghe, Roswell New Mexico, Batwoman e Nancy Drew.

Su Netflix saranno rinnovati The Crown e Stranger Things, oltre a Fauda, Glow, Locke e Key, Le Terrificanti Avventure di Sabrina e Sex Education. Torneranno anche After Life, Russian Doll, Grace & Frankie e Atypical. Su Apple Tv spazio a Morning Show con Jennifer Aniston, For All Mankind e Dickinson. Su Amazon Prime, invece, torneranno La Fantastica Signora Maisel, Bosch, Upload Britannia, Hanna, Modern Loves e The Boys. Ci sarà infine anche il nuovo Jack Ryan interpretato da John Krasinski.

Continua a leggere

Cinema

Fear The Walking Dead 6, ecco quando ricominceranno le riprese

Pubblicato

il

Fear The Walking Dead 6, ecco quando ricominceranno le riprese

Fear The Walking Dead 6, ecco quando ricominceranno le riprese. The Walking Dead ha rappresentato un fenomeno pazzesco nel mondo dello spettacolo. La serie, che racconta ancora oggi le disavventure di un gruppo alle prese con un virus che tramuta le persone in famelici zombie assassini, ha riscosso un successo davvero clamoroso. Sono infatti 10 le stagioni che si è guadagnata da quando fece il suo esordio nel 2010. Come se non bastasse, 5 anni fa, è nata anche una sorta di fiction spin-off dal titolo Fear The Walking Dead. Quest’ultima venne alla luce per analizzare dal principio l’espandersi del morbo che poi renderà nel franchise principale, l’intero globo totalmente invaso da morti viventi.

Ovviamente ci si aspettava un successo inferiore rispetto alla serie madre. Tuttavia anche FTWD ha accumulato la sua grossa fetta di pubblico, arrivando ad una sesta stagione piena di nodi ancora da districare. Il coronavirus, ha purtroppo bloccato le riprese che erano in corso d’opera. Nella giornata di ieri però, un membro del cast ha svelato diverse novità riguardo la possibile ripartenza dei lavori.

Lennie James: “Fear The Walking Dead 6? Si potrebbe ricominciare molto presto”

Le riprese di Fear The Walking Dead 6 erano in pieno fervore quando il Coronavirus si è abbattuto su tutto il mondo. Questo ha ovviamente comportato l’immediato blocco dei lavori, spedendo i fan della serie in un vortice di incertezza. A tirare un’ancora di salvataggio a tutti coloro che sono bramosi di avere notizie sulle vicende della tenace famiglia Clark, è arrivato un diretto interessato, Lennie James. L’attore, che si districa tra le due fiction con una notevole scioltezza, ha parlato a Digital Spy, rivelando come non ci sia una data ufficiale per l’inizio delle riprese.

Il cinquantaquattrenne inglese si è però detto ottimista, visti i segnali positivi che ha ricevuto dal network AMC. Certo, tornare a lavorare in sicurezza in Fear The Walking Dead 6 sembrerebbe piuttosto complicato, sopratutto se prendiamo in considerazione le famose distanze di sicurezza che dovrebbero esserci tra un interprete e l’altro e che difficilmente si potrebbero rispettare in una fiction piena zeppa di scene che prevedano dei contatti fisici. Proprio per questo, Lennie James ha infine dichiarato che le riprese della serie probabilmente ricominceranno solo quando si troverà un test tanto affidabile quanto attuabile giornalmente.

Continua a leggere

Serie TV

Dark è la miglior serie TV di sempre su Netflix

Pubblicato

il

Dark è la miglior serie TV di sempre su Netflix

Dark è la miglior serie TV di sempre su Netflix. In un sondaggio online gli appassionati di serie TV hanno votato la miglior serie Netflix di tutti i tempi. La vincitrice è Dark, la serie televisiva tedesca del 2017. Conosciuta anche come I segreti di Winden, si tratta di una serie a carattere drammatico, thriller e fantascientifico. I creatori sono Baran bo Odar, che ha recentemente annunciato il teaser della terza e ultima stagione, e Jantje Friese. Rotten Tomatoes, sito che fornisce recensioni in base al gradimento degli utenti, ha lanciato un sondaggio che ha proclamato Dark la miglior serie TV di sempre su Netflix.

Dark batte Black Mirror

Gli ultimi mesi hanno messo in mostra, più del solito, le piattaforme come Netflix che offrono film e serie TV on demand. Il lockdown che ci ha costretto a chiuderci in casa ha creato la necessità di intratternersi con il mondo digitale più del solito. Ecco che puoi scoprire nuovi giochi, nuovi tool per video chiamare il congiunto che non vedi da settimane, nuove serie TV o rivedere le preferite. Perché non scoprire, dunque, quale tra le tante presenti su Netflix è la migliore? Rotten Tomatoes ha fatto proprio questo. Ha lanciato un sondaggio tra i propri utenti, che solo su Instagram superano il milione di followers, per scoprire quale fosse la serie più amata. I risultati hanno decretato Dark come vincitrice a mani basse con l’80% dei voti favorevoli, battendo in finale Black Mirror. Rotten Tomatoes ha ringraziato tutti gli utenti che hanno partecipato votando e invitando i propri amici a fare altrettanto. “Abbiamo ottenuto oltre 2,5 milioni di voti in tutti gli incontri“, si legge sul sito ufficiale.

https://www.instagram.com/p/B_yOPOIHGPM/?utm_source=ig_web_copy_link

Di cosa parla Dark?

La trama

La trama che caratterizza Dark e la rende così interessante ruota attorno al concetto di tempo. Una fotografia visiva eccezionale e colonne sonore spesso inquietanti, accompagnano la storia di un ragazzino, Jonas Kahnwald, che scoprirà dettagli sconvolgenti legati al suicidio del padre Michael. Detta così può sembrare la solita serie thriller a tratti paurosa con colpi di scena, ma possiamo dire che spiegarla è veramente difficile. L’intricato tessuto connettivo che si snoda man mano tra le quattro famiglie di Winden, Kahnwald, Nielsen, Doppler e Tiedemann, svela relazioni e segreti causati, e legati a loro volta, da viaggi temporali. Jonas vorrà capire cosa è successo nel passato, nel presente e nel futuro. Ma dovrà scontrarsi con verità che non poteva mai immaginare.

Non si tratta di una serie che si può prendere alla leggera, non stiamo parlando di certo di una serie fresca come potrebbe essere Summer Time. Dark richiede concentrazione, perché solo con quella puoi riuscire a capire qualcosa. Si perché, episodio dopo episodio, penserai sempre la stessa cosa, “Non ho capito nulla“. Dopo la lentezza dei primi episodi, perdonabile agli autori considerando il prosieguo, i dettagli e i dubbi che si aggiungono pian piano ti fanno pensare che il prossimo episodio sarà rivelatore e capirai finalmente qualcosa. Ciò si può confermare. Alla fine, il disegno prende forma e capisci chi è la zia del figlio della madre e così via. Inoltre, la trama si sviluppa su diverse linee temporali, segnate dagli anni 1953, 1986 e 2019, per la prima stagione, e 1921 e 2052, per la seconda.

La terza stagione in arrivo

Fortunatamente, le riprese della terza stagione, annunciata per il 2020, erano terminate prima che il Covid-19 si abbattesse su di noi, per cui i lavori di post produzione sono andati avanti senza grossi problemi. Ieri, dal suo profilo Instagram, il regista Baran bo Odar ha comunicato la fine dell’ultimo capitolo di Dark. “Niente più buio per noi. Niente più Winden… Ci mancherà. Grazie a tutti coloro che lo hanno reso possibile e grazie a tutti i fans“, scrive così Baran, concludendo con una chicca “Si, il teaser uscirà presto“. Per cui prepariamoci a trovare le risposte alle domande irrisolte della seconda stagione.

https://www.instagram.com/p/CALpqnFpt7w/?utm_source=ig_web_copy_link

Molte fonti indicano il 27 giugno 2020 come data d’uscita della terza e ultima stagione. Data non casuale. In questa data Winden, e il resto del mondo, saranno colpiti dall’apocalisse in base alla logica della serie. Insomma, i collegamenti sono ovunque e sta a te scoprirli tutti. Sei ancora lì? Corri a guardare Dark!

Continua a leggere

I più letti