fbpx

Sky, X Factor cambia: ecco #XF2020 con i precasting “fatti in casa”

X Factor cambia, addio alla classica numerazione: arriva #XF2020, migliaia di iscrizioni e di video fatti in casa per il precasting 

Sky, X Factor cambia: ecco #XF2020 con i precasting “fatti in casa”. Il Coronavirus si abbatte anche sulla tv, cambiando radicalmente i programmi più amati. Come già successo al Concerto del Primo Maggio, ora è il turno di X Factor, che si ritrasforma completamente a causa della pandemia. Sky ha annunciato che presto uscirà un racconto di questo periodo dal punto di vista dei protagonisti del noto talent musicale. Ma X Factor non si ferma e continua a cercare le prossime star della musica italiana lanciando l’hashtag #XF2020. Il messaggio che vuole mandare il programma è quello di rifugiarsi nella musica, esprimersi in questo momento di solitudine partecipando ai precasting inviando video registrati in casa.

Ad oggi si contano migliaia di iscrizioni, numeri in linea con gli anni precedenti che dimostrano che nonostante l’emergenza X Factor rimane il punto di riferimento per gli aspiranti cantanti. I video inviati per i precasting sono il simbolo della giovane community della rete, riunita sotto il celebre #noicisiamo.

Precasting X Factor aperti ai nuovi talenti. Cattelan: “Il racconto televisivo cambierà”

I video sono, per la maggior parte, di ragazzi che cantano nelle loro stanze, addobbate con i poster dei propri idoli. Cantano dove sono nati, dove sono più sicuri, pronti a fare il grande salto verso l’ambito palco di X Factor. Le selezioni del talent sono aperti a tutti i ragazzi che compiranno 16 anni entro il 1 settembre: per iscriversi basta compilare il form su xfactor.sky.it/casting.

Lo storico presentatore dello show, Alessandro Cattelan, aveva già dichiarato qualche settimana fa che la redazione di X Factor stava valutando più ipotesi possibili. Tra queste c’era la ricostruzione delle audizioni, che non possono, per ovvie ragioni, svolgersi nei consueti palazzetti pieni. Cattelan aveva aggiunto che si stava navigando verso la soluzione e che il Coronavirus è sì una tragedia ma anche uno stimolo per fare le cose in maniera diversa. Secondo il popolare presentatore come le vite degli italiani sta cambiando radicalmente, così farà il racconto televisivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui