fbpx

Netflix, in produzione una serie TV sul Coronavirus

Netflix, uscito il 26 aprile primo episodio su mini serie per il Coronavirus. Altri due episodi dovrebbero uscire in estate, attesa anche per la Fase 2 in Italia e nel Mondo

Netflix, in produzione una serie TV sul Coronavirus. E’ uscita domenica 26 aprile la nuova Serie Tv di Netflix basata sulla pandemia del Coronavirus, che sta tenendo sotto scacco praticamente l’intera umanità. Si tratta di un episodio soltanto, con altri due che dovrebbero arrivare la prossima estate. La docuserie ruoterebbe attorno ad una domanda: “Fra tutti i virus esistenti, perché proprio questo, il Coronavirus, ha causato una pandemia che non se ne vedevano da oltre un secolo?“.

Il documentario farebbe parte, come riferito da IlCorriere.it, del terzo spin-off della serie “Explained”. Si tratterebbe di 30 documentari da 25 minuti ognuno realizzati in collaborazione con Vox tra il 2018 ed il 2019. In queste due stagioni Netflix, oltre adesso al Coronavirus, ha spaziato da cryptovalute e funzionamento del mercato azionario agli e-sports, diete e marijuana. Ad agosto 2019 sono stati invece rilasciati gli spin-off “La mente in poche parole” e “Il sesso in poche parole”.

Netflix, docuserie sul Coronavirus in tre episodi: il primo uscito il 26 aprile, gli altri due in estate

Il primo episodio della miniserie di Netflix sul Coronavirus si chiama “Questa pandemia”. Nell’episodio ci sono contributi scientifici da parte dello zoologo e numero uno di Eco Health Alliance, Peter Daszak. Sono intervenuti anche la giornalista Maryn McKenna e Bill Gates, fondatore di Microsoft, pronto ad investire un’ingente cifra sul vaccino. La voce narrante, invece, è stata quella dell’attore americano J.K. Simmons. Il documentario sarebbe stato girato per gran parte prima dello scoppio della pandemia. Il produttore esecutivo Joe Posner, avrebbe affermato che ci sarebbero anche immagini relative al focolaio in Lombardia, nel quarto episodio della seconda stagione di “In poche parole”.

“La nuova pandemia” racconta l’origine delle pandemie, la loro diffusione e come contenerle tramite la voce degli esperti. Bill Gates già lo scorso autunno la dichiarava come attesa e che avrebbe provocato morti a livello di una guerra mondiale. Nelle scene iniziali de “Il Coronavirus in poche parole”, i leader mondiali, tra i quali anche Giuseppe Conte, rassicurerebbero sulla pandemia, per poi applicare il lockdown su consiglio degli esperti scientifici. Daszak avrebbe confidato poi di aspettare di vedere la Fase 2, che potrebbe così diventare oggetto di nuovi episodi in futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui