fbpx

Michael Caine parla della sua esperienza nella trilogia di Batman: “E’ stata una delle mie scelte migliori”

Michael Caine, rinomato attore britannico, ha raccontato il suo primo incontro con Christopher Nolan, regista della trilogia di Batman interpretato da Christian Bale

Michael Caine parla della sua esperienza nella trilogia di Batman: “E’ stata una delle mie scelte migliori”. Ogni eroe che si rispetti deve avere una spalla su cui poggiarsi nel momento di difficoltà. C’è chi ha un partner, chi degli alleati e chi, come Batman, ha semplicemente un maggiordomo. Tuttavia Alfred Pennyworth è molto di più di un semplice cameriere, perché il personaggio descritto dalla penna di Bill Finger e Jerry Robinson, appare quasi come un maestro di vita per Bruce Wayne, uno al quale neanche Batman sa resistere.

Nelle tante pellicole dedicate all’uomo pipistrello, Alfred è stato spesso e volentieri evidenziato come una figura di rilievo e a testimonianza di questo, arrivano vagonate di nomi di assoluta qualità che hanno ricoperto tale ruolo, attori come Michael Gough, Jeremy Iron e Michael Caine. Quest’ultimo, presente nella trilogia di Batman girata da Christopher Nolan, in un’intervista ha dichiarato quanto sia stato importante per lui far parte della pellicola dedicata all’uomo pipistrello.

Michael Caine: “Batman è stata una delle migliori esperienze della mia vita”

Michael Caine non ha certo bisogno di molte presentazioni e nella sua lunga ed onorata carriera, si è pregiato di vestire i panni di numerosi personaggi. Quello di Alfred gli è evidentemente rimasto nel cuore, ed in un’intervista rilasciata a The Hindu, l’attore britannico ha voluto evidenziare quanto sia stata positiva l’esperienza vissuta in occasione della trilogia di Batman. Parlando del primo incontro con il regista, Christopher Nolan, ha detto: “Venne a trovarmi nella mia casa di campagna con uno script, mi ricordo che lo vidi dallo spioncino ma non lo riconobbi.”

“Quando si presentò, gli aprii subito la porta, anche perché avevo apprezzato i suoi precedenti lavori e sapevo bene chi fosse” ha poi continuato Caine: “Gli dissi che ero troppo anziano per Batman e gli chiesi se avesse in mente di propormi Alfred. Temevo che le mie battute si sarebbero limitate a cose tipo “Vuole una bibita”. Dopo di questo invece Nolan mi spiegò la sua versione del personaggio, che sarebbe dovuto essere un mentore per Batman. Cosi ho accettato il lavoro e a distanza di anni posso dire che è stata una delle scelte migliori che ho fatto nella mia vita”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui