fbpx

Lino Banfi: “Il Coronavirus ha rieducato le persone, torneremo presto alla normalità”

Il popolare attore pugliese si è raccontato tra vita in quarantena e televisione

Lino Banfi: “Il Coronavirus ha rieducato le persone, torneremo presto alla normalità”. Lino Banfi, uno degli attori più amati del grande e piccolo schermo italiano, ha voluto parlare della tv ai tempi del Coronavirus, tv che lo ha consacrato come il “Nonno d’Italia” grazie allo storico personaggio di Nonno Libero nella popolare serie tv Un Medico in Famiglia.

Ecco le parole dell’attore barese: “In questo momento è importante che in tv ci sia molta informazione. È evidente che la televisione stia risentendo del virus: programmi di intrattenimento annullati o mandati in onda senza ospiti o pubblico, repliche che stano per esaurirsi, forse sarebbe meglio rimandare in onda serie di successo come Un Medico in Famiglia, una serie girata per la maggior parte negli interni e che è simbolo di una grande famiglia allargata che si vuole bene”.

Banfi: “Con mia moglie malata porto la maschera dell’ironia”

Secondo Lino Banfi il Coronavirus fatto anche qualcosa di buono: “A dire il vero questo virus qualcosa di buono l’ha fatto: ha rieducato le persone, ora sono super attente, si lavano spesso le mani anche se molti ancora non comprendono ma i miracoli non esistono”. 

L’attore pugliese ha raccontato della sua vita in quarantena: “Non esco quasi mai, vedo poco mio figlio nonostante abiti sotto di me per paura del contagio, quando vado a fare la spesa mi metto maschera e tutto anche per evitare che la gente si avvicini. Oltre alla mascherina devo portare la maschera dell’ironia, che metto per rasserenare mia moglie dopo quasi sessant’anni di matrimonio. Lei mi dice che morirà prima di me perché non può vivere senza di me, io le rispondo che il virus colpisce più uomini che donne”. 

Dopo anni passati in giro per il mondo come ambasciatore Unicef, Banfi ha spiegato di essersi vaccinato praticamente per tutto e ha voluto lanciare un ultimo messaggio di speranza: “Abbiamo passato la guerra, io sono ottimista, si tornerà alla normalità ma non bisogna avere fretta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui