fbpx

Leonardo DiCaprio, 2 milioni al Fondo per salvare il Parco Nazionale del Virunga

Quando si parla di ambiente e rischio d'estinzione, Leonardo DiCaprio si fa sempre trovare presente. I gorilla di montagna del Virunga National Park sono a rischio, così come lo è lo stesso Parco Nazionale a causa della guerra civile. L'attore italo-americano ha deciso d'istituire un Fondo per salvarlo versando due milioni di dollari

Leonardo DiCaprio, 2 milioni al Fondo per salvare il Parco Nazionale del Virunga. Il divo di Hollywood Leonardo DiCaprio annuncia l’apertura di un fondo per il Parco Nazionale dei Virunga. Si tratta di un’area naturale protetta della Repubblica del Congo, nonché il primo parco nazionale africano fondato nel 1925. Ospita i gorilla di montagna, sottospecie del gorilla orientale, in via d’estinzione a causa della guerra del Congo. Il Parco Nazionale del Virunga rientra nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1979. Copre un’area di circa 7.800 km² in cui vivono i gorilla di montagna, detti anche Gorilla beringei beringei, e altre specie di animali. Da anni però la sopravvivenza del parco è a rischio: invasioni a causa della guerra civile, selvaggio bracconaggio e tentativi illegali di estrarre il carbone hanno messo a dura prova il lavoro dei ranger. Dal 1994 a oggi, sono più di cento i ranger che hanno perso la vita in difesa del parco.

Leonardo ha annunciato l’istituzione del fondo per salvare il Virunga National Park sul suo profilo Instagram. “Il parco rappresenta una delle aree più biologicamente diverse del pianeta“, scrive DiCaprio. L’attore continua e fa riferimento all’attacco, di qualche settimana fa, di un gruppo di miliziani che ha causato la morte di dodici guardie forestali e del loro autista che cercavano di proteggere i civili. “Il futuro di Virunga è in bilico poiché affronta gli impatti dell’Ebola e del Covid-19, e ora questo recente attacco“, commenta così l’attore. Proprio per questo dichiara l’apertura del Fondo Virunga con l’immissione di due milioni di dollari insieme a Earth Alliance, Emerson Collective e Global Wildlife. “Se puoi, unisciti a me per sostenere il fondo“, conclude il premio Oscar 2016.

View this post on Instagram

Virunga National Park is one of the most biologically diverse areas on the planet and home to the critically endangered mountain gorilla. Three weeks ago, twelve park rangers and their driver tragically lost their lives protecting civilians from an armed attack by a militia group. The future of Virunga hangs in the balance as it deals with the impacts of Ebola and COVID-19, and now this recent attack. Today, with the help of @EarthAlliance, @EmersonCollective and @Global_Wildlife_Conservation, along with support from @europeaid and @VirungaNationalPark, we announced the Virunga Fund, with $2 million in seed funding. If you can, please join me in supporting the fund today. Please see the link in my bio.

A post shared by Leonardo DiCaprio (@leonardodicaprio) on

Leonardo DiCaprio e l’ambiente

Non è la prima volta che l’italo-americano si dedica all’ambiente. Dopo il successo con Titanic, nel 1998 fonda la Leonardo DiCaprio Foundation, un’organizzazione senza scopo di lucro per la promozione della consapevolezza ambientale. Leonardo tiene molto alla biodiversità del pianeta e sostiene l’energia rinnovabile. Negli anni ha contributo alla protezione di alcune specie, come le tigri, donando un milione di dollari al WWF nel 2010 e altri tre per le tigri in Nepal. Quattro anni dopo organizza una raccolta fondi coinvolgendo altre celebrità per salvaguardare oceani, foreste e riserve naturali: riesce a raccogliere 25 milioni di dollari.

L’anno scorso annuncia la fondazione ambientalista Earth Alliance con la collaborazione di Lauren Powell Jobs, donna d’affari vedova del celebre Steve, e Brian Sheth, cofondatore e presidente di Vista Equity Partners, una società americana di private equity. Ad agosto donano cinque milioni di dollari per salvare la Foresta Amazzonica devastata dagli incendi. A inizio 2020, dona nuovamente, tre milioni, per gli incendi in Australia. Insomma, Leonardo non si è mai tirato indietro e non poteva stare a guardare dinnanzi al pericolo per il Virunga. Lo scorso mese si è mobilitato per l’emergenza Coronavirus istituendo il fondo America’s Food Fund, per arginare l’emergenza alimentare causata da quella sanitaria. Insieme ad Apple e alla Ford Foundation, ha raccolto 12 milioni di dollari. Un sostegno nel tempo che lo rende una persona dal cuore grande, oltre che talentuosa.

View this post on Instagram

In the face of this crisis, organizations like World Central Kitchen and Feeding America have inspired us all with their unwavering commitment to feed the most vulnerable people in need. I thank them for their tireless work on the frontlines, they deserve all of our support. Today, along with Laurene Powell Jobs, @Apple and the @fordfoundation, we helped launch America’s Food Fund. The Fund is designed to help our most vulnerable, including children who rely on school lunch programs, low-income families, the elderly, and individuals facing job disruptions. 100% of donations will go to @FeedingAmerica and @WCKitchen. We know that asking for monetary donations is challenging for many people right now, but if you are able, please join me in donating at: GoFundMe.com/AmericasFoodFund (see link in bio). #AmericasFoodFund #Coronavirus #FeedingAmerica #ChefsforAmerica #WorldCentralKitchen

A post shared by Leonardo DiCaprio (@leonardodicaprio) on

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui