fbpx

Indiana Jones 5: James Mangold dirigerà la regia del nuovo capitolo

E' ormai ufficiale, Indiana Jones 5 sarà diretto da James Mangold. Ad annunciare l'ingaggio del noto regista statunitense ci ha pensato direttamente il produttore della pellicola, Frank Marshall

Indiana Jones 5: James Mangold dirigerà la regia del nuovo capitolo. Indiana Jones è rimasto nell’immaginario collettivo come uno dei film più rappresentativi di sempre. Il noto archeologo munito di frusta e battuta sempre tagliente interpretato magistralmente da Harrison Ford, ha guadagnato un posticino nel cuore di tutti noi. Certo, ad essere sinceri il brand cominciò un lento declino dal terzo episodio, fino poi a schiantarsi definitivamente con il quarto lungometraggio, Il regno del teschio di cristallo. I fan della saga, temevano dunque che la storia di Indiana Jones si concludesse con un epilogo del tutto scialbo. Fortunatamente però, sappiamo ormai per certo che si girerà un quinto film della serie. Inoltre, è stato finalmente annunciato il regista a cui sarà affidata la direzione della pellicola.

Indiana Jones 5 sarà diretto da un vecchio lupo di mare del cinema, James Mangold

La storia della direzione artistica di Indiana Jones 5 potrebbe essere accostata alla trama di un film Thriller. Infatti, il quinto episodio dedicato all’archeologo più famoso di sempre, avrebbe dovuto segnare il ritorno alla regia di Steven Spielberg. Quest’ultimo però, nel febbraio del 2020 si era defilato dal ruolo assegnatogli, per motivi all’apparenza sconosciuti. Bene, a distanza di praticamente 4 mesi, Frank Marshall, il produttore della pellicola, ha confidato al portale Collider il nome del suo successore, James Mangold. Il dirigente americano, ha incensato il cinquantaseienne da New York, indicandolo come il migliore che si potesse avere. Infatti il regista premio Oscar autore di apprezzate opere come Logan o Le Mans 66′, ha già collaborato con Harrison Ford nel recente passato.

Inoltre, secondo Marshall, Mangold ha le capacità di girare film datati riadattandoli con quel pizzico di postmoderno fondamentale per rendere ogni pellicola da lui diretta, un classico audace degno di Hollywood. Ovviamente questa notizia ha fatto il giro del mondo in pochi istanti, ed il regista, contattato da Comic Book, ha dichiarato di non voler affrontare la serie con un approccio già visto, ma bensì di volersi spingere su territori ancora poco battuti dal franchise.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui