Connect with us

Spettacolo

Coronavirus, sospesi per precauzione tre programmi Mediaset

Pubblicato

il

Coronavirus, sospesi per precauzione tre programmi Mediaset

Drastica decisione del gruppo Mediaset: la Tv della famiglia Berlusconi, infatti, ha sospeso tre trasmissioni per dare maggior spazio all’approfondimento sull’emergenza Coronavirus. L’epidemia, inoltre, è già arrivata nel mondo del giornalismo, con Nicola Porro che ha reso nota nella mattinata la notizia della sua positività, così come anche un inviato delle Iene.

Si fermeranno così, fino al termine dell’emergenza sanitaria, CR4-La Repubblica delle Donne, di Piero Chiambretti, Verissimo di Silvia Toffanin e Domenica Live di Barbara D’Urso. Proseguiranno, invece, tutte le altre trasmissioni, con ampi spazi dedicati all’informazione sul Coronavirus.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Spettacolo

Nicki Minaj è incinta: pubblica la foto del pancione su Instagram come Beyoncé

Pubblicato

il

NIcki Minaj

Nicki Minaj è incinta: pubblica la foto del pancione su Instagram come Beyoncé. A grande sorpresa la rapper Nicki Minaj è in dolce attesa. Qualche ora fa, tramite il suo profilo Instagram, ha annunciato la sua gravidanza. La rapper si è sposata, dopo un anno di fidanzamento, il 21 ottobre 2019 con Kenneth Petty, senza alcuna cerimonia. Nicki aveva già conosciuto Kenneth quando erano adolescenti ed erano stati insieme per un periodo. Poi si sono persi e si sono ritrovati solo nel 2018. Dopo un anno hanno deciso di sposarsi e adesso ecco la splendida notizia. Nascerà un bebè.

Onika, uno stile inimitabile anche con il pancione

Lo stile inimitabile di Onika non è stato messo da parte neanche per una notizia come questa. Tre foto pubblicate sul profilo mostrano la 37enne trinidadiana con un bel pancione e il suo solito stile. Tacchi o zeppe – nessuno ha ancora trovato il termine perfetto – vertiginosi e un bikini molto eccentrico su sfondo chiaro. La Minaj si tiene con una mano la pancia, compiaciuta della novità da svelare. Immancabili le sue parrucche, una gialla con dei boccoli e una blu con una acconciatura di altri tempi.

https://www.instagram.com/p/CC3ffwbDEM5/?utm_source=ig_web_copy_link

https://www.instagram.com/p/CC3h-VZjrXv/?utm_source=ig_web_copy_link

Amore. Matrimonio. Carrozzina. Sono super entusiasta e piena di gratitudine. Grazie a tutti per gli auguri“, scrive Nicki Minaj nell’ultima delle tre foto pubblicate, ringraziando i fans e descrivendo la sua gioia.

https://www.instagram.com/p/CC3k2NZj3kH/?utm_source=ig_web_copy_link

Nicki Minaj incinta? Non è una sorpresa per tutti

Da maggio giravano voci che Nicki Minaj potesse essere incinta. La stessa cantante aveva lasciato qualche indizio sui social, che i fans hanno subito colto. Nel periodo di quarantena, la rapper ha fatto due chiacchiere su Twitter con i Barbz e le risposte ad alcune domande date hanno lasciato il dubbio, o meglio quasi eliminato per alcuni. Un fan le aveva chiesto se si teneva occupata in cucina in quel periodo e lei aveva risposto che “aveva voglie“, specialmente per insalate con i peperoni e carne rossa.

A quel punto, un altro fan ha chiesto se soffrisse di nausee mattutine e lei ha risposto così: “Non vomito ma ha nausea. E continuo a dover fare pipì no stop. OMG cosa pensate voglia dire?“.

Infine, come se tutti questi non fossero indizi sufficienti, quando un fan le ha chiesto di mostrare il pancione, Nicki Minaj aveva aggiunto che l’avrebbe fatto dopo un paio di mesi. “Il mondo non è ancora pronto“, aveva scritto Nicki.

Nicki Minaj vs Beyoncé

La rapper Nicki Minaj ha annunciato la gravidanza su Instagram ed era impossibile non fare un paragone con Beyoncè che a Febbraio del 2017 aveva annunciato la seconda gravidanza sul suo profilo con la stessa modalità. La cantante e amica texana ha raggiunto poco più di 11 milioni di cuori per questo post. Al momento Nicki Minaj è a quota 5 milioni. La regina del rap supererà Queen B?

https://www.instagram.com/p/BP-rXUGBPJa/?utm_source=ig_web_copy_link

Continua a leggere

Cinema

Quentin Tarantino: “Tra tutti i personaggi che ho diretto, ecco quello più stimolante”

Pubblicato

il

Quentin Tarantino: "Tra tutti i personaggi che ho diretto, ecco quello più stimolante"

Quentin Tarantino: “Tra tutti i personaggi che ho diretto, ecco quello più stimolante”. Quentin Tarantino viene considerato un genio assoluto della cinematografia e certamente questo titolo non gli è stato regalato da nessuno. Lo statunitense, nei tanti anni che ha passato sui set, è riuscito costantemente a donare alle opere che dirige, quel tocco che le rende inconfutabilmente di sua proprietà. Come ha fatto? Esperienza, passione e genialità mista a pazzia. La stessa follia che gli ha permesso di elaborare tantissimi personaggi dalle caratteristiche uniche. E’ dunque davvero interessante, venire a scoprire dallo stesso Tarantino, quale di questi sia il suo preferito. Se siete curiosi di scoprire qual’è, seguiteci!

Quentin Tarantino svela il personaggio che gli è piaciuto di più dirigere

Uno dei tanti successi firmati da Quentin Tarantino è indubbiamente Bastardi senza Gloria. La pellicola raccontava di un gruppo sovversivo pronto a qualsiasi cosa pur di fermare la follia omicida di Adolf Hitler. Nel film, appaiono diversi personaggi davvero caratteristici, ma quello che ha più amato il folle regista americano è il colonnello Hans Landa, un fascista senza scrupoli interpretato dall’eccezionale Christoph Waltz. Tarantino ha infatti confessato al noto giornale The Empire, di aver provato delle sensazioni inedite con il succitato ruolo, poiché sin dalla sua entrata in scena, cattura l’attenzione in maniera decisiva.

Ovviamente la bravura dell’attore ha avuto il suo peso, ha dichiarato il regista, ma le peculiarità del viscido personaggio, che viene soprannominato il Cacciatore di Ebrei sono uniche. La sua abilità di scoprire ogni cosa, ha poi detto Tarantino, ha reso molto più elettrico il finale della pellicola. Soprattutto perché Landa scoprirà i movimenti dei Bastardi ed i loro piani. Certamente il pubblico non tifava per lui, ha concluso l’americano, ma la sua pericolosità ha accalappiato l’attenzione di tutti.

Continua a leggere

Cinema

George Clooney e Amal al capolinea, voci di divorzio in arrivo

Pubblicato

il

George Clooney e Amal al capolinea, voci di divorzio in arrivo

George Clooney e Amal al capolinea, voci di divorzio in arrivo. Secondo il National Enquire il matrimonio da favola tra Amal Ramzi Alamuddin e George Clooney è giunto al termine. Fonti vicine alla coppia confermano la crisi, riportando come causa scatenante il lockdown da quarantena. Sempre secondo i ben informati, la coppia patinata è già separata in casa e starebbero anche frequentando altre persone. Amici molto stretti della coppia, però, hanno smentito categoricamente il giornale, già etichettato più volte per la diffusione fake news. Dietro queste voci però ci sarebbe una diatriba politica, se cosi si può dire: il National Enquire è di proprietà di un alleato di Donald Trump, tale David Pecker, e Clooney non è certo restio alle critiche verso il Presidente. Di recente George Clooney e Amal hanno donato 500 mila dollari alla Equal Justice Initiative, a sostegno delle battaglie del movimento per i diritti civili e contro le politiche di Trump.

Clooney e Amal, matrimonio da favola in Italia e ora in rotta di collisione?

Amal e George hanno convolato a nozze nel 2014 a Venezia. Il matrimonio super blindato ha fatto impazzire l’intera città, che però ne ha guadagnato in popolarità e cachet. Sempre lontano dal gossip, Clooney non è restio a voci di divorzio con Amal, ma sono sempre state smentite. I due sono genitori di due splendi gemelli, Ella e Alexander, per i quali stravedono. La coppia è sempre impegnata nel sociale, sia in America dove vivono che all’estero.

Il gossip troppo spesso ha bollato Clooney come gay, supposizione questa supportata dall’assenza di compagnie femminili nella vita di George per periodi molto lunghi. Prima di Amal, Clooney faceva coppia fissa con Elisabetta Canalis, la velina sarda che ora è sposata con un chirurgo californiano. Proprio la rottura con la Canalis aveva fatto riaccendere le voci di una presunta omosessualità dell’attore. Lo stesso Clooney, durante un’intervista, non è sembrato offeso da queste affermazione ma non le ha nemmeno confermate.

Continua a leggere

Cinema

Tenet, Kenneth Branagh svela i dettagli del prossimo Spy Thriller

Pubblicato

il

Tenet, Kenneth Branagh svela i dettagli del prossimo Spy Thriller

Tenet, Kenneth Branagh svela i dettagli del prossimo Spy Thriller. Nel terribile periodo della quarantena che abbiamo passato, di notizie inerenti il mondo del cinema ce ne erano davvero poche. Uno dei pochi film che ha fatto comunque discutere e parlare di se nonostante il Lockdown è stato Tenet. Il lungometraggio, che sarà composto da un cast davvero stellare, tra meno di due mesi esordirà nelle sale italiane. Oggi, uno degli interpreti principali, Kenneth Branagh , ha voluto darci diverse informazioni sulla pellicola e su cosa dovremmo aspettarci da quest’ultima. Andiamo a scoprirle insieme!

Kenneth Branagh svela qualche dettaglio della trama di Tenet

Tenet è uno dei film più attesi degli ultimi mesi non solo perché sostanzialmente di pellicole non se ne sono più potute girare a causa del Coronavirus, ma anche perché il lungometraggio è stato diretto da uno dei registi più acclamati di Hollywood, Christopher Nolan. Il britannico, autore di opere come Il cavaliere oscuro o Inception, viene venerato da tantissimi cineamatori, che lo considerano un vero genio del settore. Oltre a questo, il cast del film proporrà una serie di attori di tutto rispetto. Tra i nomi più celebri troviamo infatti gente del calibro di Robert Pattinson, John David Washington, Michael Caine o Kenneth Branagh. Quest’ultimo, in una recente intervista rilasciata all’Entertainment Weekly, ha parlato della trama di Tenet.

Il noto attore e regista inglese, ha etichettato la pellicola sotto il genere dello spy-thriller, aggiungendo poi, che i protagonisti saranno chiamati a dover salvare il pianeta terra da una catastrofe imminente. Il cinquantanovenne ha rintuzzato sull’argomento, confessando come la minaccia inserita nel lungometraggio farà impallidire addirittura un olocausto nucleare. Branagh ha infine concluso il suo incipit, lodando Nolan e la sua capacità di interagire con le riflessioni del tempo, caratteristica che il regista inserisce spesso e volentieri nelle sue opere.

Continua a leggere

Cinema

Diabolik, svelata la sinossi del prossimo cinecomic made in Italy

Pubblicato

il

Diabolik, svelata la sinossi del prossimo cinecomic made in Italy

Diabolik, svelata la sinossi del prossimo cinecomic made in Italy. I cinecomic stanno indubbiamente vivendo la loro era d’oro. In America, si girano pellicole inerenti le gesta dei supereroi con una cadenza mai vista prima. Le maxi produzioni poi, concludono il lavoro, con effetti grafici da urlo che fanno sembrare tutto ancora più realistico. Questo fenomeno, sembrava però aver colpito solo la ricchissima e celebre Hollywood, ma con il prossimo film su Diabolik, anche l’Italia proverà a dare un contributo a questa causa.

Nella giornata di oggi dunque, è uscita la sinossi ufficiale che racconta la trama che si diramerà nel lungometraggio dedicato al ladro in calzamaglia nera. Andiamo a leggerla insieme!

Diabolik il film, ecco la sinossi ufficiale della pellicola

Come già premesso, nella giornata odierna, la Beta Cinema ha divulgato la sinossi ufficiale del prossimo film di Diabolik. Nel comunicato, leggiamo come il Re del Terrore, riesca a compiere qualsiasi tipologia di rapina presso la location immaginaria di Clerivlle, senza che le forze dell’ordine riescano ad arrestarlo. La storia però cambierà, quando si presenterà in città la bellissima Eva Kant, un’ereditiera che avrà in dote un rarissimo diamante rosa. La pietra preziosa, finirà per catturare l’attenzione di Diabolik, che nel tentativo di rubarla rimarrà ammaliato definitivamente dal fascino della donna.

Questo, ispirerà il detective Ginko ad elaborare un piano che forse permetterà alla polizia di incastrare una volta per tutte il celebre ladro. Descritta la sinossi possiamo concentrarci sugli attori che prenderanno parte al film. La pellicola, che sarà diretta dai fratelli Manetti, si comporrà di un cast stellare. Nel ruolo di Diabolik infatti, troveremo uno degli artisti italiani più importanti del momento, ossia Luca Marinelli. A vestire i panni della bellissima Eva Kant ci penserà una altrettanto stupenda Miriam Leone mentre l’ispettore Ginko sarà interpretato dal bravissimo Valerio Mastandrea.

Continua a leggere

Cinema

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver

Pubblicato

il

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver

Alien 5, si pensa al ritorno di Sigourney Weaver. Non ci sono tante serie cinematografiche dell’horror paragonabili ad Alien. Il lungometraggio dedicato allo Xenomorfo e alle sue sfortunate vittime, ha impressionato e conquistato il mondo intero. La fortuna delle varie pellicole che si sono susseguite sta nella trama originale e mozzafiatante che ognuna di esse può vantare.

Certamente però, i vari attori che hanno preso parte ai lungometraggi, hanno giocato un ruolo altrettanto importante. Prima su tutti, è stata la meravigliosa Sigourney Weaver che nei brand ha sempre interpretato il tenente Ellen Ripley. All’alba di un possibile quinto capitolo della saga originale, molte voci di corridoio vorrebbero l’attrice coinvolta nuovamente nel progetto. A conferma di tale ipotesi, sono arrivate oggi, direttamente le parole del produttore di Alien.

Walter Hill confessa: “Sigourney Weaver è fondamentale per la realizzazione di Alien 5”

Sigourney Weaver è riconosciuta mondialmente come una delle attrici più brave e capaci di Hollywood. La settantenne americana, vanta infatti un curriculum stellare, formato da tutte quelle pellicole internazionali a cui ha preso parte. Detto questo, è altrettanto corretto affermare come Alien, rappresenti sostanzialmente il film che abbia definitivamente consacrato l’interprete al mondo intero. Sono infatti 4 i lungometraggi a cui la Weaver ha partecipato, ed ora che si parla molto insistentemente di un quinto capitolo in progettazione, è normale che si faccia il suo nome.

L’attrice, in una recente intervista aveva dichiarato di non essere assolutamente convinta di voler tornare a vestire i panni del tenente Ripley, tuttavia nella giornata di oggi, Walter Hill, lo storico produttore del franchise, ha svelato un’altra verità. Il californiano infatti ha parlato dell’artista, definendola fondamentale per la realizzazione del progetto Alien 5. Il manager ha poi rintuzzato, affermando come la Weaver rappresenti praticamente un personaggio a cui non è possibile affidare un’altra faccia. Chi la spunterà alla fine? Noi tutti speriamo Hill!

Continua a leggere

Serie TV

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano

Pubblicato

il

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano

Curon, Netflix: fenomenologia dello Stranger Things italiano. Un campanile che emerge da un lago, un paesino sempre buio e piovoso e qualche storia di fantasmi. Se dovessimo descrivere brevemente Curon queste sarebbero le caratteristiche principali. Un cast e una sceneggiatura tutta Made in Italy che però richiama molto le serie tv come Dark e Stranger Things. Curon Venosta esiste realmente in Alto Adige e le riprese hanno fatto tappa anche a Bolzano e sui laghi di Cadaro e San Felice. Nel film gli effetti speciali sono abbastanza presenti ma non ai livelli di vero horror: fantasmi che emergono dal lago, luci che vanno via e vengono, voci in lontananza ma nulla di più. Il set ricorda molto quello di Twilight: boschi, nebbia e lupi.

Curon, trama e personaggi: intrighi, malefici e misteriose scomparse

Come nelle migliori trame horror, tutto inizia con un flashback: Anna Raina (Valeria Bilello), la protagonista, ricorda un episodio brutto della sua infanzia o crede di ricordarlo; forse è un sogno. Lei impaurita che vede una sua sosia uccidere la mamma. Si ritorna al presente: Anna con i suoi figli gemelli, Mauro (Federico Russo) e Daria (Margherita Morchio), scappano da Milano per tornare a Curon, paese d’origine della mamma. Negli anni ’50 la vecchia cittadina di Curon venne rasa al suolo per costruire una diga, costringendo ad una piccola lotta civile tra la parte italiana della popolazione e quella austriaca. La famiglia Raina è stata la fautrice del progetto e, per questo, odiata da buona parte della città.

L’arrivo di Anna e i suoi figli non passa inosservato. Il papà di Anna, Thomas (Luca Lionello) non vuole che si fermino nell’albergo di famiglia. Anna però ha già segnato i ragazzi a scuola e, alla fine, restano. Durante una festa tra adolescenti, Anna scompare nel nulla. I figli iniziano a cercare nei boschi, scoprendo vecchie storie e delle verità scomode. Nel paese i sospetti si concentrano sui nuovi arrivati, che però scoprono ben altre facce della realtà.

Curon, cosa si cela dietro la serie Tv Netflix che ha già sbancato in Italia e all’estero

Dopo meno di una settimana, Curon è tra le prime serie tv viste in Italia su Netflix ma è stata apprezzata anche in Germania, Sud America e Stati Uniti. La prima serie di sette puntante, sembra orientarsi più sul genere teen-drama che non horror-fantasy come sembrerebbe dapprincipio. Amori non corrisposti, litigi generazionali e voglia di evadere prendono il sopravvento sulla trama che, a volte, sembra perdere colpi lasciando qualche buco narrativo. Nel film, si parla di una legenda, quella dei due lupi che vivono dentro di noi, ma non viene mai spiegata la genesi di questa storia. Inoltre, il campanile del lago, suona solo in punto di morte, ma anche qui mistero su come nasca questa legenda.

Continua a leggere

Cinema

Pinocchio, al cast del nuovo film di del Toro si aggiunge Ewan McGregor

Pubblicato

il

Pinocchio, al cast del nuovo film di del Toro si aggiunge Ewan McGregor

Pinocchio, al cast del nuovo film di del Toro si aggiunge Ewan McGregor. Nell’era moderna, stiamo assistendo ad una volontà piuttosto palese di rivisitare tantissimi capolavori che hanno scolpito il nostro passato. Questa moda non ha paesi o particolari etichette addosso, ma vede tutto il mondo prendervi parte. Un esempio calzante è raffigurato dalla trasposizione in pellicola di Pinocchio, romanzo scritto dalla geniale penna di Carlo Collodi. Nel 2019 è stato prima il turno di un grande maestro italiano, Matteo Garrone, e tra praticamente due anni, uscirà la versione girata da un gigante del cinema americano, Guillermo del Toro. L’opera è tutt’ora in fase di evoluzione ma oggi, abbiamo saputo che un grande attore, prenderà ufficialmente parte al cast del film Pinocchio.

Ewan McGregor annuncia: “Farò il grillo parlante”

Il progetto di Pinocchio in America, era stato abbandonato da tempo. Netflix ha voluto dunque rimettere in piedi l’opera, affidandola alle sapienti mani di Guillermo del Toro. Il regista, che recentemente aveva ringraziato la piattaforma di Streaming per l’opportunità datagli, si era poi detto pronto a mostrare la sua versione del burattino animato al mondo intero. Del cast che comporrà la pellicola Pinocchio si sanno ancora pochi nomi, ma da oggi possiamo ufficialmente affermare, che Ewan McGregor ne farà parte.

L’attore scozzese, ha infatti parlato ad ACE, svelando la sua partecipazione al prossimo film di del Toro nel ruolo del grillo parlante. Il quarantanovenne ha confessato di aver già preso parte alla registrazione di molti dialoghi del suo personaggio. Detto questo però, McGregor ha sottolineato come il film sarà girato con scene in stop-motion il che dilungherà fortemente la fine delle riprese. Infine l’attore, ha accennato ad una o più possibili canzoni che potrebbero vederlo coinvolto, anche se poi l’interprete ha glissato sull’argomento affermando di non poter scendere troppo nei dettagli.

Continua a leggere

Cinema

Cinema, in arrivo tanti nuovi film, ecco la lista completa

Pubblicato

il

Cinema, in arrivo tanti nuovi film, ecco la lista completa

Cinema, in arrivo tanti nuovi film, ecco la lista completa. Il cinema, come un po’ tutte le attività che prevedono una mole di persone numerosa, sta lentamente riprendendo il suo normale decorso. Proprio il 15 giugno, 4 multisale della catena Uci hanno riaperto, con la speranza di registrare numeri abbastanza decorosi da permettere la conseguente normalizzazione per ogni struttura presente sul nostro territorio. C’è in tutto però un grosso problema di fondo.

Non si può infatti, chiedere alle persone di comprare un biglietto per farli assistere ad una pellicola già vista più di una volta. E’ dunque fondamentale proporre una serie di lungometraggi inediti. Fortunatamente oggi è stata annunciata una lista di titoli che nei prossimi mesi esordiranno per la prima volta nelle sale italiane.

Ecco quali film arriveranno in sala nei prossimi mesi

Come ormai noto, il Covid-19 ha bloccato praticamente tutte le produzioni cinematografiche, costringendo gli esercenti delle sale, a riproporre titoli usciti da diversi mesi o pellicole già andate in onda sulle piattaforme streaming. Appare perciò pleonastico, affermare come servano lungometraggi inediti che diano un rinnovato input alle persone. Sulla scia di questo discorso, la casa distributrice Movies Inspired ha fatto sapere che diversi film, ben 12 per la precisione, faranno il loro debutto in Italia. Si inizierà dal prossimo 9 di luglio, giorno nel quale saranno proiettati per la prima volta Gamberetti per tutti, Commedia francese diretta da Cédric Le Gallo e Maxime Govare, Vulnerabili, Dramma di Gilles Bourdos, L’anno che verrà con regia di Mehdi Idir e Grand Corps Malade ed infine Nel nome della terra, apprezzato dramma di Edouard Bergeon.

Il 30 luglio sarà il turno di Una intima convinzione in coppia con Un lungo viaggio nella notte di Bi Gan. Il 6 agosto poi arriveranno Galveston, Thriller statunitense diretto da Mélanie Laurent e High Life, pellicola action fantasy con protagonista Robert Pattinson. Nel mese di agosto quindi, toccherà a Ema, Il Primo Anno, Little Joe, Un medico di campagna e Quattro Vite.

Continua a leggere

Cinema

Riapertura Cinema, ecco le strutture aperte, le regole da seguire ed i film che si potranno vedere

Pubblicato

il

Riapertura Cinema, ecco le strutture aperte, le regole da seguire ed i film che si potranno vedere

Riapertura Cinema, ecco le strutture aperte, le regole da seguire ed i film che si potranno vedere. Sono giorni ormai che noi di Smartopic seguiamo con costanza l’evolversi della situazione inerente la riapertura dei cinema. Abbiamo accolto con entusiasmo le nuove regole varate dal governo e proprio nella giornata di ieri diverse sale hanno riaperto le loro porte a coloro che volevano godersi un film. Già, ma quale strutture troveremo pronte ad accoglierci e quali pellicole saranno trasmette per l’occasione? Andiamo a scoprirlo insieme!

Riapertura Cinema: ecco le strutture che riapriranno, i film che saranno trasmessi e le regole da rispettare in sala

Partiamo con l’elemento principale, ossia quali strutture apriranno i loro battenti. Il circuito UCI cinemas, tornerà a proiettare in 4 diverse multisale, quella di Porta di Roma per il Lazio, quella di Campi Bisenzio per la Toscana, quella della Bicocca a Milano e quella di Orio presente a Bergamo. Ovviamente bisognerà rispettare diverse regole: non si potrà infatti riempire una sala per più di 200 persone e si dovrà tenere una distanza di sicurezza da coloro che non faranno parte del nostro nucleo famigliare. L’aria condizionata e le classiche vivande per l’occasione come Pop Corn o Coca Cola saranno presenti. Non si potranno però, più prelevare le gustose caramelle che tanto ci piacciono.

Detto questo, parliamo invece di cosa sarà trasmesso. Ovviamente con la pandemia che ha afflitto l’intero mondo, tutte le produzioni cinematografiche si sono dovute fermare per scongiurare una diffusione del morbo. Di conseguenza, non ci sono state nuove pellicole create ne tantomeno si sono potute concludere quelle già iniziate. Dunque quali lungometraggi saranno visibili in sala? Dalle notizie filtrate, sappiamo che i film proiettati risulteranno essere un mix tra quelli usciti prima che la pandemia si espandesse e alcuni di quelli trasmessi dalle più note piattaforme di streaming. Qualche esempio? Favolacce, apprezzatissimo dramma dei fratelli D’Innocenzo, oppure Parasite, celebrato film diretto da Bong Joon-ho o 1917, lungometraggio del regista Sam Mendes, premiato con 3 Oscar.

Continua a leggere

I più letti