in

Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore cileno vittima di Coronavirus

Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore cileno vittima di Coronavirus
Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore cileno vittima di Coronavirus

Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore cileno vittima di Coronavirus. Ci lascia uno scrittore tra i più amati di fine ‘900: Luis Sepúlveda muore ad Ovideo oggi, 16 aprile 2020. Cileno naturalizzato francese, Luis era uno scrittore, giornalista, sceneggiatore, poeta e regista di altri tempi. Dopo un’attività politica intensa, lascia il Cile per spostarsi in Europa. Nel 1989 appare in Spagna, e nel 1993 in Italia, il suo primo romanzo Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, con cui conquistò una fama internazionale dopo alcuni libri di poesia e racconti.

Molto amato in Italia, Luis ha conquistato il cuore di tutti con l’indimenticabile Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare. In molti si ricorderanno il film d’animazione quasi omonimo di Enzo D’Alò ispirato al romanzo. Sepulveda voleva dar voce a chi non l’aveva e prima che uno scrittore si definiva un cittadino. Un cittadino con qualche esperienza singolare come i due arresti e l’esilio sotto Pinochet. Vincitore del Premio Hemingway per la Letteratura, del Premio Chiara alla carriera e insignito di una Laurea Honoris Causa in Lettere dall’Università di Urbino, Sepulveda ha lottato da febbraio contro il Coronavirus, ma oggi ha perso la battaglia.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Ursula Von der Leyen si scusa con l'Italia ma...

Ursula Von der Leyen si scusa con l’Italia ma…

Effetto Coronavirus per Banksy: i ratti in bagno

Effetto Coronavirus per Banksy: i ratti in bagno