fbpx

Addio a Joel Schumacher, regista che lanciò Matthew McConaughey

Il 22 giugno 2020 Joel Schumacher ci ha lasciato. Il regista ottantenne, è stato ricordato da diversi personaggi tra cui uno che gli deve davvero tanto, Matthew McConaughey 

Addio a Joel Schumacher, regista che lanciò Matthew McConaughey. Quando una persona decede è sempre un dramma. Se poi a lasciarci è un volto noto di Hollywood è chiaro che la brutta notizia, desti ancora più rumore. Nella giornata di ieri, si è infatti spento all’età di 80 anni Joel Schumacher, noto regista statunitense che combatteva ormai da diversi mesi una brutta malattia. Sono tantissimi gli attori che sono stati diretti dallo statunitense e che si sono riuniti in un commiato per ricordare la sua figura. Tra i più colpiti dal lutto è apparso sicuramente Matthew McConaughey, uno che deve davvero tanto al compianto Schumacher.

Matthew McConaughey ricorda il regista Joel Schumacher: “Devo la mia carriera a lui”

Joel Schumacher è stato un personaggio di spicco nella elitaria Hollywood. Il regista americano ha infatti diretto numerose pellicole, tra cui certamente emergono due capitoli di Batman, 8 mm. – Delitto a luci rosse, Bad Company – Protocollo Praga e tante altre. In ogni film, lo statunitense ha ovviamente avuto sotto le mani un cast assortito da attori celebri e attori meno conosciuti. Matthew McConaughey, quando lo incontrò per la prima volta, apparteneva proprio a quest’ultima categoria. L’interprete texano, ha voluto ricordare tramite un’intervista rilasciata a Variety, il compianto Schumacher, rivelando come debba praticamente tutta la sua carriera a lui.

Matthew McConaughey in una scena del film "Il momento di uccidere" regia di Joel Schumacher
Matthew McConaughey in una scena del film “Il momento di uccidere” regia di Joel Schumacher

Il cinquantenne, ha infatti dichiarato che il regista, quando girò Il momento di uccidere, si scontrò con la produzione pur di averlo come protagonista. All’epoca, l’aitante attore era effettivamente uno sconosciuto e questo poteva comportare dei seri rischi per la credibilità del lungometraggio. McConaughey ha poi ricordato i momenti difficili che attraversò nelle prime settimane sul set ed i consigli che Schumacher gli elargiva per tranquillizzarlo. L’attore ha infine concluso il commiato al regista, affermando con sincerità, che non avrebbe mai svolto una carriera simile senza il suo aiuto. Parole commoventi, di riconoscenza, dette da un uomo che ha perso più di un mentore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui