in

Vilipendio a Messina, denunciato il sindaco De Luca

Vilipendio a Messina, denunciato il sindaco De Luca
Vilipendio a Messina, denunciato il sindaco De Luca

Vilipendio a Messina, denunciato il sindaco De Luca. La Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese non ci ha pensato due volte ad agire contro il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, che aveva preannunciato potenziali azioni da parte del Governo definendo la ministra “quella che se vuole con un colpo di penna mi revoca dal mio ruolo di sindaco“. E infatti, la Lamorgese ha denunciato De Luca per vilipendio alla Repubblica, ovvero quel reato che consiste in manifestazioni di disprezzo verbale rivolte a determinanti soggetti, come afferma il diritto penale italiano.

Lo sfogo di De Luca

Il Sindaco di Messina De Luca ha sfruttato lo strumento dei social per esprimere la sua opinione in relazione al continuo arrivo di persone da Nord a Sud. Ma i toni non sembravano poi così tanto pacati. Affermando di volersi piazzare allo Stretto di Messina per bloccare lo sbarco immotivato di alcune persone, De Luca esprime rabbia e malcontento in merito alle disposizioni del Governo. Fa riferimento ai motivi che devono risultare nell’autocertificazione per giustificare uno spostamento e dichiara di essere stufo di queste disposizioni non rispettate dal Governo. “Io questa sera mi faccio arrestare, sarò lì a bloccare tutti.

https://www.facebook.com/delucasindacodimessina/videos/219195069462108/

La denuncia della Lamorgese

Il Viminale ha denunciato il Sindaco di Messina a causa dei “toni minacciosi inaccettabili“, intrapresi dal primo cittadino della città sullo Stretto. La decisione di querelare De Luca per i comportamenti in “violazione dell’articolo 290 del Codice Penale (Vilipendio della Repubblica, delle Istituzioni costituzionali e delle Forze armate)” è stata presa dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. Le parole del Sindaco di Messina sono state “gravemente offensive, e lesive dell’immagine per l’intera istituzione che lei rappresenta, pronunciate pubblicamente e con toni minacciosi e volgari.

Il Viminale ha poi sottolineato che il senso di solidarietà, in un momento come questo, dovrebbe prevalere. “Proprio in una fase emergenziale in cui dovrebbe prevalere il senso di solidarietà e lo spirito di leale collaborazione le insistenti espressioni di offesa e di disprezzo, ripetute per giorni davanti ai media da parte del primo cittadino di Messina all’indirizzo del ministero dell’Interno, appaiono inaccettabili, e quindi censurabili sotto il profilo penale, per il rispetto che è dovuto da tutti i cittadini – e a maggior ragione da chi riveste una funzione pubblica anche indossando la fascia tricolore – alle istituzioni repubblicane e ai suoi rappresentanti.

La risposta di De Luca

Nella giornata di ieri, il Sindaco di Messina ha comunicato la denuncia ricevuta con un video sul suo profilo Facebook “Ho scoperto di essere stato denunciato“, esordisce così De Luca. Legge il testo della notizia pubblicata dall’ANSA che definisce gravemente offensive le sue parole e annuncia la denuncia da parte della Lamorgese. Ironizzando sulla multa prevista tra i 1.000 e i 5.000 euro, si rivolge al Ministro dell’Interno dopo aver letto l’articolo 290 del Codice Penale in cui si esplica il reato di vilipendio e le conseguenze annesse.

Io la denuncia me la prendo perché mi darà modo di difendermi nelle sede opportune in quanto voi avete consentito a far passare dallo stretto di Messina dei mezzi senza le prescritte autorizzazioni e controlli. Le prove ci sono, perché quando il 23 marzo, quando io ho occupato lo Stretto di Messina, abbiamo verificato e denunciato con le Forze dell’Ordine 10 persone che non erano in regola.” Accusando poi il Governo di non aver rispettato le disposizioni emanate, De Luca promette alla Lamorgese di riparlarne in tribunale.

https://www.facebook.com/delucasindacodimessina/videos/221153148966086/

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Coronavirus, il Primo Ministro inglese Boris Johnson positivo al tampone

Coronavirus, il Primo Ministro inglese Boris Johnson positivo al tampone

Milano, il Sindaco Sala annuncia: "A Pasqua Andrea Bocelli canterà in Duomo"

Milano, il Sindaco Sala annuncia: “A Pasqua Andrea Bocelli canterà in Duomo”