fbpx

Matteo Salvini salvo: no al processo per il caso Open Arms

La giunta per le immunità ha deciso: Matteo Salvini non andrà a processo per il caso Open Arms

Matteo Salvini salvo: no al processo per il caso Open Arms. Con 13 voti a 7 Matteo Salvini è salvo: così la Giunta per le Immunità al Senato ha deciso sul no a processo per la questione Open Arms. Tra i voti decisivi quelli di Italia Viva, che si è astenuta, e il voto contrario di Alessandra Riccardi del Movimento 5 stelle. Tra i voti a favore, oltre a quelli del Presidente della Giunta Maurizio Gasparri, ci sono quelli di Lega, Forza Italia e Fratelli di Italia. Di giusta decisione parla Matteo Salvini in una diretta Facebook: “La Giunta ha stabilito che ho agito per il bene pubblico e non privato”

Italia Viva Non vota: “Non c’è stata istruttoria”

Oltre ai voti della compagine di centro destra, è stata decisiva la scelta di Italia Viva di astenersi dal voto. Al capogruppo in Giunta Francesco Bonifazi sono affidate le ragioni di tale decisione: “Italia Viva ha deciso di non partecipare al voto in giunta perché non c’è stata una vera istruttoria. Ci rimettiamo al voto dell’aula”. Sempre secondo il capogruppo, nella vicenda Open Arms è vero che ci sono state evidenti falle nella gestione, ma l’ex ministro dell’interno ha agito su impulso del governo e non da solo.

Alessandra Riccardi: “Se il movimento mi espelle, me ne assumo la responsabilità”

Dello stesso avviso sembra essere Alessandra Riccardi, quota M5S, che afferma di aver votato in coscienza. La Riccardi afferma che, come fu per il caso Diciotti, anche per la Open Arms la responsabilità è tutta del governo. Lo stesso pensiero accomuna anche un ex pentastellato, Mario Giarrusso che ha votato contro l’autorizzazione a procedere.

Caso Open Arms: quali sono le accuse contro Salvini

Tutto nasce nell’agosto 2019 quando Matteo Salvini era Ministro dell’Interno nel governo Conte I. Durante quel mese, Salvini aveva negato l’attracco a Lampedusa alla nave spagnola che aveva soccorso circa 150 migranti in mare. Il tribunale dei ministri di Palermo aveva accusato Matteo Salvini di sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio. Nel caso della nave Diciotti la richiesta a processo venne respinta mentre per il caso Gregoretti Salvini è ancora in attesa di processo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui