fbpx

Giuseppe Conte annuncia riaperture il 4 maggio

Il Premier Giuseppe Conte annuncia il possibile allentamento delle restrizioni il prossimo 4 maggio. Riapriranno molte attività, scuole rinviate a settembre. Il Premier invita comunque a rispettare protocolli di sicurezza e mantenere alta la guardia dal pericolo del virus

Il Premier Giuseppe Conte annuncia riaperture il 4 maggio. Ormai la curva epidemiologica del Covid-19 sembrerebbe aver lasciato il plateau per iniziare ad intraprendere la sua discesa. Da diversi giorni ormai, infatti, i dati sui contagi del Coronavirus sono in miglioramento, al punto che il Premier Giuseppe Conte avrebbe annunciato le prime riaperture in vista del 4 maggio. Il Presidente del Consiglio, infatti, avrebbe dato alcune indicazioni in vista del termine del lockdown alla Repubblica. Il Premier avrebbe dichiarato di un progetto di ritorno alla normalità con la massima attenzione per evitare possibili ritorni della pandemia.

Un piano speciale sarebbe stato invece approntato per la riapertura delle scuole a settembre. Diversi sarebbero infatti gli scenari elaborati dal comitato scientifico che collabora con il Governo, secondo il quale ci sarebbero molti rischi di contagio. La situazione sarebbe molto pericolosa, considerando sia che si parla di bambini sia l’età media del personale docente, tra le più alte in Europa. Anche perché, come riferito da Giuseppe Conte, in questo periodo di Coronavirus la didattica a distanza è andata piuttosto bene.

Coronavirus, le anticipazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sulle possibili riaperture il 4 maggio

Già domani, come dichiarato dal Premier Giuseppe Conte, ripartiranno alcune aziende. Secondo il Presidente del Consiglio, infatti, il lockdown non potrà essere prorogato oltre il 4 maggio, per evitare di compromettere in maniera irreparabile il tessuto socio-economico del Paese. Così il Dpcm del prossimo 4 maggio permetterà la ripartenza di industrie ed imprese, ovviamente nel rispetto delle misure di precauzione e contenimento della pandemia.

Conte avrebbe garantito anche l’impegno del Governo contro la burocrazia, in modo da far arrivare in tempi brevi aiuti finanziari alle aziende. Il nuovo piano, nelle intenzioni del Presidente del Consiglio, dovrebbe essere annunciato tra questa sera e l’inizio della prossima settimana. Tutti coloro che potranno riaprire la loro attività, dovranno comunque rispettare i protocolli di sicurezza per luoghi di lavoro, costruzioni ed aziende di trasporto, sotto il rigoroso controllo di prefetti e l’utilizzo delle autocertificazioni. Saranno riviste anche le regole del distanziamento sociale, prevedendo un allenamento delle attuali restrizioni. Il Premier Giuseppe Conte avrebbe però detto che questo non sarà un “liberi tutti” in quanto bisognerà comunque mantenere alta la guardia davanti al sempre presente pericolo Coronavirus.

Fase 2, Conte incontra i capi delegazione della maggioranza: nel pomeriggio la cabina di regia

Nel frattempo, oggi verso l’ora di pranzo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte avrebbe convocato i capi delegazione della maggioranza. Nella riunione, in cui sarebbero presenti Dario Franceschini per il Pd, Teresa Bellanova per Italia Viva, Roberto Speranza per Liberi e Uguali e Alfonso Bonafede per il M5S, si sarebbe parlato del calendario per la riapertura del 4 maggio. Il vertice avrebbe preceduto la cabina di regia che si dovrebbe tenere alle 15 di oggi pomeriggio con i rappresentanti di Regioni ed Enti Locali.

ti potrebbe interessare anche… Mascherine inutili o essenziali? La confusione dell’OMS fa scoppiare la polemica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui