fbpx

Festa della Repubblica, il centrodestra scende in piazza

Festa della Repubblica, il flash mob del centrodestra si trasforma in una protesta civile di piazza. Le dichiarazioni di Salvini e Meloni a margine della manifestazione

Festa della Repubblica, il centrodestra scende in piazza. Nel giorno della Festa della Repubblica, il centro destro unito è sceso in piazza per protestare contro il Governo. Nonostante le misure di distanziamento sociale e l’invito dei tre leader, Matteo Salvini, Giorgia Meloni ed Antonio Tajani, una grande folla si sarebbe ritrovata a Roma. A fare da cornice all’evento, un tricolore lungo ben 500 metri.

Inizialmente la manifestazione doveva essere un flash mob, che avrebbe dovuto coinvolgere ben 70 città italiane. Da Piazza del Popolo, il leader della Lega avrebbe definito quella presente “l’Italia che non molla”. Un altro grande corteo con protagonista la protesta civile del centrodestra si sarebbe tenuta, sempre questa mattina, anche a Milano. In Piazza Duomo, inoltre, è stato dedicato un minuto di silenzio per tutte le vittime da Covid-19.

Festa della Repubblica, il Centrodestra in piazza. Salvini: “Costruire un percorso che porti l’Italia lontano”

Come riportato da Ansa.it, a margine della manifestazione Matteo Salvini si sarebbe concesso ai cronisti. Il leader della Lega avrebbe dichiarato di comprendere voglia e rabbia, ma avrebbe altresì ribadito la necessità del Paese di costruire un percorso che le permetta di andare lontano senza aspettare gli aiuti esterni, magari dell’Europa, che difficilmente arriveranno. Il capo politico del centrodestra avrebbe riferito anche della necessità di trasformare le proposte giunte oggi in suggerimenti per il Governo.

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: “Anche le manifestazioni del 25 aprile erano senza il rispetto del distanziamento sociale”

Anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni al termine della manifestazione. Quest’ultima si sarebbe dichiarata felice che la sinistra abbia potuto capire come il 2 giugno sia la festa di tutti. La leader di Fratelli d’Italia avrebbe manifestato il massimo impegno per cercare di far rispettare il distanziamento sociale. La Meloni, poi, avrebbe comunque ribattuto dicendo che anche le manifestazioni del 25 aprile non vedevano il pieno rispetto delle misure di distanziamento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui