fbpx

Fase 2 in Italia, in arrivo i fondi dall’Unione Europea

In Italia inizia oggi la Fase 2: nelle prossime settimane dovrebbero arrivare i fondi dell'Unione Europea, nel frattempo famiglie ed imprese aspettano ancora gli aiuti. Ed il Governo potrebbe avere i giorni contati

Fase 2 in Italia, in arrivo i fondi dall’Unione Europea. Oggi, in Italia, inizia la fase 2 dopo quasi 2 mesi di lockdown a causa del Coronavirus. Nel frattempo, però, secondo quanto riferito da affaritaliani.it, sarebbero in arrivo i fondi dall’Unione Europea. Questi dovrebbero ammontare a centinaia di miliardi di aiuti, che arriveranno sotto diverse forme. Questo vorrà dire inoltre poter usufruire di tolleranza su spese e debito.

Le carte, in tal senso almeno, ci sarebbero già. Nel frattempo, però, gli aiuti ad imprese e famiglie tarderebbero ancora ad arrivare, ed il decreto di aprile non arriverà sul tavolo del Consiglio dei Ministri prima di metà settimana. Intanto, però, torna ad infiammarsi pian piano anche il clima politico, con l’opposizione che si dichiara pronta a dare battaglia finita l’emergenza e qualche crepa si sarebbe venuta a creare anche nella maggioranza.

Italia, i fondi dell’Unione Europea ci sono ma gli aiuti non arrivano. Intanto il Governo è sotto attacco

Un sondaggio pubblicato da Repubblica qualche giorno fa avrebbe evidenziato come l’indice di gradimento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sia ancora molto alto. Il sondaggio, però, avrebbe rivelato anche un accerchiamento del Premier da parte del centrodestra. Al secondo e terzo posto, infatti, ci sarebbero i Presidenti della Regione Veneto e Regione Lombardia, Luca Zaia ed Attilio Fontana. Poi ci sarebbe il leader della Lega e dell’opposizione, Matteo Salvini. I tre sarebbero premiati da diverse variabili, come sanità, misure di contenimento, assistenza, rapporto con l’Europa, fondi e aiuti nella ripartenza.

A mettere in crisi la tenuta del Governo anche il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, che minaccia di poter lasciare la maggioranza. A questo punto, con il passare dei giorni, nonostante la minaccia della pandemia sia ancora attiva e forte, si farebbe sempre più strada in Conte l’ipotesi e la paura di un rimpasto. Con la possibilità, da molti invocata, anche di un Governo a scopo Nazionale guidato da Mario Draghi, anche se il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli preferirebbe l’attuale uomo ombra di Conte, il capo della task force contro il Coronavirus Vittorio Colao.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui