fbpx

Coronavirus, Renzi e la bufera fake news

Triste episodio che vede coinvolto Matteo Renzi e i suoi figli. Su varie chat di Whatsapp gira un video che secondo alcuni rappresenterebbe i figli di Renzi in compagnia di amici mentre giocano a pallavolo

Coronavirus, Renzi e la bufera fake news. Le Fake news non si placano. Tra rimedi miracolosi e messaggi per diffondere terrore spunta anche un video reale ma con una descrizione a quanto pare falsa. Secondo quanto riferito da Adnkronos i protagonisti del video sarebbero i figli di Matteo Renzi. Ha cominciato a rimbalzare tra le chat Whatsapp per arrivare rapidamente sui social mostrando i figli dell’ex Premier nel campetto del giardino di casa a Pontassieve, in provincia di Firenze. A girare il video sarebbe stato un vicino del senatore che ha provveduto a smontare l’accaduto con toni molto decisi.

La risposta di Renzi

Non si fa attendere la risposta del senatore di Italia Viva: “Forse anche a voi è arrivato un video in cui si dice che io utilizzerei i mezzi della scorta per andare a prendere gli amici dei miei figli e far loro giocare le partite in barba alla quarantena violando le leggi e le regole” e poi continua: “Non c’è nessuna macchina della scorta che va a prendere qualcuno…. c’è un vicino di casa, che sarà denunciato in sede civile e penale, che non soltanto viola ogni tipo di regola registrando un video in casa altrui, con minorenni. Ma poi dice il falso quando parla di cinque persone amiche di Renzi… I due presunti amici siamo io e Agnese, babbo e mamma”. 

Al di fuori di ideologie politiche, un attacco social del genere, quello subito da Matteo Renzi e famiglia, è un azione da condannare, in primis per la ripresa video dei figli minorenni, in secondo luogo per la psicosi che si è generata in questo periodo. Dovere civico è una cosa, intromissione nelle libertà altrui un’altra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui