fbpx

Coronavirus, la Lega interrompe l’occupazione del Parlamento

Coronavirus, Matteo Salvini e la Lega interrompono l'occupazione di Senato e Parlamento. Per il Leader del centrodestra piccoli segnali di apertura alle opposizioni del Governo guidato da Giuseppe Conte

Coronavirus, la Lega interrompe l’occupazione del Parlamento. E’ terminata dopo due giorni la protesta della Lega contro il Governo. Un Governo incapace, a loro modo, di gestire l’emergenza Coronavirus, con l’occupazione sia del Parlamento sia del Senato. Parlamentari e senatori leghisti, infatti, avevano accusato il Premier Giuseppe Conte di non utilizzare le due Camere nelle decisioni per la Fase 2. Così, nella notte tra il 29 ed il 30 aprile, era scattata la, comunque pacifica, occupazione di Parlamento e Senato, come rivelato da Il Fatto Quotidiano.

Così oggi sarebbe arrivata la decisione di terminare la protesta, anche se il leader Matteo Salvini avrebbe dichiarato che la situazione sarà monitorata e, se il Governo non dovesse agire in maniera giusta, torneranno ad occupare gli scranni delle due Camere. Salvini, inoltre, avrebbe dichiarato che la sospensione della protesta sarebbe arrivata dopo timidi segnali di ripresa giunti dal Governo. Sono di oggi, infatti, le scuse del Presidente del Consiglio Conte riguardo i ritardi nei pagamenti. Inoltre, sembrerebbe ci siano delle aperture su temi come la scarcerazione dei boss mafiosi e sugli asili nido.

Coronavirus, la Lega interrompe l’occupazione di Parlamento e Senato: “Timide aperture dal Governo. Ma pronti a rioccupare nuovamente le Camere”

Il capo politico della Lega, Matteo Salvini, nell’annunciare la decisione di tornare sui suoi passi sull’occupazione di Parlamento e Senato, avrebbe dichiarato anche che si tratti di una manifestazione di rispetto verso i parlamentari, nel giorno della festa dei lavoratori. La decisione del maggior partito del centrodestra, inoltre, aveva creato malumori e piccoli strappi con gli alleati politici.

Antonio Tajani di Forza Italia, infatti, aveva semplicemente dichiarato di non essere stato informato sulle intenzioni della Lega. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, si era invece dichiarata sorpresa, ribadendo le intenzioni del suo partito di chiedere la piena operatività delle Camere. La Meloni, inoltre, avrebbe dichiarato che, come i colleghi di Forza Italia, non era stata informata delle intenzioni della Lega di occupare Parlamento e Senato.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui