fbpx

Cina, è alta tensione con gli Stati Uniti: “C’è rischio Guerra Fredda”

Alta tensione e nuovo rischio Guerra Fredda tra Cina e Stati Uniti: ad annunciarlo il Ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, che poi invita Trump e l'Unione Europea ad essere partner e non rivali del Paese. Intanto il tycoon pensa ad un test nucleare: l'ultimo fu nel 1992

Cina, è alta tensione con gli Stati Uniti: “C’è rischio Guerra Fredda”. Cina e Stati Uniti rischierebbero una nuova Guerra Fredda. A dare il forte annuncio, come riportato da Ansa.it, il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi. Quest’ultimo, infatti, avrebbe pronunciato la frase a margine dei lavori della sessione parlamentare. Yi avrebbe poi ribadito anche che Cina e Stati Uniti dovrebbero cooperare, in una logica di rispetto reciproco e senza dunque avere conflitti tra loro. Inoltre il Ministro degli Esteri cinese avrebbe detto di aspettarsi dagli americani rispetto per la voglia di cambiare della Cina, e di rinunciare alla loro idea di cambiarla, in quanto il Paese starebbe lottando per una riunificazione nazionale.

Tensione Cina-Stati Uniti, dall’Asia pronti ad una nuova Guerra Fredda. Intanto il Presidente americano Donald Trump pensa ad un test nucleare

Nel frattempo, però, il Presidente degli Usa, Donald Trump, starebbe pensando ad un test nucleare. Questi avrebbe lo scopo di avvertimento nei confronti della Cina e della sua storica alleata, la Russia. Si tratterebbe del primo dal lontano 1992. Le tensioni tra i due Paesi, inoltre, sarebbero stati acuiti negli ultimi mesi dalla guerra dei dazi prima, dalle accuse sul Coronavirus poi. Nel frattempo, da Pechino arriverebbe anche la possibilità di un vertice speciale tra Cina ed Unione Europea, in quanto i Paesi membri dovrebbero restare partner strategici e non rivali.

Wang Yi, proprio a proposito del Covid-19, avrebbe definito immorali le accuse rivolte alla Cina di aver creato il virus. Il Ministro degli Esteri avrebbe etichettato come ridicole tali accuse, e che chiunque cerchi di minare la tranquillità cinese andrà contro sé stesso. Secondo Yi, inoltre, la Cina di oggi non sarebbe quella di 100 anni fa. Per Pechino, infatti, quello di aver creato il virus sarebbe un ricatto, ma si tratterebbe di pura fantasia e non potrebbe mai funzionare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui