fbpx

Zaia firma una nuova ordinanza ed allenta il lockdown in Veneto

Regione Veneto, il Governatore Zaia firma una nuova ordinanza. Si all'asporto in take away, pasticcerie e gelaterie. Obbligatori mascherine e guanti ed il rispetto delle distanze. Supermercati chiusi la domenica anche a maggio, Zaia non può riaprire invece i parchi

Zaia firma una nuova ordinanza ed allenta il lockdown in Veneto. In una delle regioni più colpite dal Coronavirus, il Veneto, Luca Zaia ha firmato questa mattina una nuova ordinanza. Lo ha annunciato lo stesso Governatore veneto, come riportato da Ansa.it. L’ordinanza di Zaia prevederebbe l’anticipazione di alcune norme che dovrebbero essere previste dalla Fase 2 che nei prossimi giorni potrebbe comunicare il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Tra queste sarebbe stato dato il via libera alla vendita del cibo per asporto nei take away, pasticcerie e gelaterie. Resteranno comunque in vigore i divieti di consumo all’interno dei locali. Negozianti e clienti, inoltre, dovranno essere rigorosamente in possesso sia delle mascherine sia dei guanti, rispettando inoltre la distanza di almeno un metro tra loro. Zaia avrebbe inoltre tolto il limite di apertura soltanto a due giorni per librerie, cartolibrerie e negozi di abbigliamento per bambini.

Regione Veneto, la nuova ordinanza del Governatore Luca Zaia operativa dalle 15 di oggi

La nuova ordinanza della Regione Veneto, inoltre, comprenderebbe la revoca delle restrizioni per attività edilizia purché sul patrimonio esistente, la coltivazione ad uso agricolo per auto consumo, il taglio boschivo per ragioni di necessità e l’accesso ai cimiteri con obbligo di mantenere le distanze di sicurezza. L’ordinanza del Presidente Luca Zaia sarà valida a partire dalle ore 15 di oggi.

Tra le altre misure presenti, anche quelle per le opere pubbliche, dove si andrà per categorie e non per codice ATECO. I fiorai, così come già previsto per i vivai, potranno vendere fiori, sementi e piante. Saranno infine consentite attività artigianali nelle darsene e sulle imbarcazioni. Riguardo chi invece gli ha chiesto di supermercati e parchi, Zaia ha risposto che i primi la domenica resteranno chiusi anche a maggio, mentre la riapertura dei secondi non sarebbe di sua competenza, ma che se avesse potuto li avrebbe riaperti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui