fbpx

Walter Ricciardi: “L’Italia produrrà un suo vaccino contro il virus”

Walter Ricciardi, membro dell'OMS e consigliere del Ministro Speranza: "Europa più avanti degli Usa nella produzione del vaccino, anche l'Italia avrà presto le sue dosi. L'OMS ha sbagliato sugli asintomatici, guanti solo per gli operatori sanitari"

Walter Ricciardi: “L’Italia produrrà un suo vaccino contro il virus”. Importante annuncio nella ricerca di un vaccino per il virus del membro dell’esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e Consigliere del Ministro della Salute dell’Italia Roberto Speranza, Walter Ricciardi. Come riportato da Ansa.it, infatti, quest’ultimo nella trasmissione di Rai 3 Agorà, avrebbe annunciato come il Paese potrà presto avere un proprio vaccino nella lotta al Coronavirus.

Secondo Ricciardi, l’Europa sarebbe molto più avanti rispetto agli Stati Uniti nella produzione del vaccino. Gran parte delle dosi necessarie, inoltre, dovrebbero essere prodotte proprio in Italia. Il consigliere di Speranza avrebbe fatto riferimento infatti al vaccino in produzione dall’Università di Oxford con la collaborazione della IRBM di Pomezia. Secondo Ricciardi, dunque, se tutto dovesse andare per il meglio, le prime dosi di vaccino potrebbero arrivare già nel prossimo autunno, o al massimo in inverno. Comprese le dosi per la popolazione italiana.

Ricciardi: “Italia avrà le sue dosi di vaccino. Uscita dell’OMS sugli asintomatici sbagliata”

Walter Ricciardi è poi intervenuto anche riguardo le dichiarazioni dell’OMS, che avrebbe affermato che gli asintomatici potrebbero non portare contagio. Secondo il medico, infatti, si sarebbe trattato di una risposta inaccurata e sbagliata. La trasmissione da asintomatici sarebbe tipica nelle infezioni da Covid-19, a differenza di Sars e Mers. L’importanza e la pericolosità del contagio da asintomatici, secondo Ricciardi, sarebbe presto dimostrata. Mentre infatti altri virus impiegherebbero circa sei mesi per diffondersi, il Coronavirus in un mese ha avuto un’enorme espansione in tutto il mondo.

L’ex attore ha comunque poi difeso l’OMS, dicendo che se non fosse esistito difficilmente se ne sarebbe potuto uscire dalla pandemia. Ricciardi conclude dicendo poi che i numeri, in Italia, sono in costante calo. Questo, però, non dovrebbe far pensare che l’emergenza possa essere finita, ed invita a tenere alta la guardia ancora un po di tempo. Riguardo i guanti, poi, riferisce che ad indossarli dovrebbero essere solo gli operatori sanitari, in quanto ne conoscono il corretto utilizzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui