fbpx

Virus, allo studio un farmaco che potrebbe essere efficace

Virus, potrebbe arrivare dagli Stati Uniti un farmaco efficace contro il Covid-19. Effettuata la fase 1, potrebbe presto iniziare la fase successiva della sperimentazione

Virus, allo studio un farmaco che potrebbe essere efficace. Potrebbe essere ad un punto di svolta la ricerca di un farmaco per combattere il Coronavirus. Nell’attesa di un vaccino, infatti, sarebbe di fondamentale importanza per trovare un medicinale in grado di contrastare sin da subito il Covid-19. Si tratterebbe di un trattamento con anticorpi, come riferito dall’Ansa. Lo avrebbe reso noto l’azienda Eli Lilly, che avrebbe spiegato come alcuni pazienti avrebbero già ricevuto il trattamento in Fase 1. In collaborazione con l’azienda anche la AbCellera.

Si attenderebbero dunque i risultati della prima sperimentazione per poter poi avviare la Fase 2. Gli scienziati della Eli Illy avrebbero sviluppato lo studio sull’anticorpo in soltanto 3 mesi. L’anticorpo era stato identificato anche l’Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive degli Stati Uniti. I pazienti avrebbero ricevuto il trattamento nei principali istituti di medicina degli Usa. Il potenziale farmaco, chiamato LY-CoV555, sarebbe il primo in grado potenzialmente di sconfiggere l’infezione da Sars-Cov2.

Inizierà presto la fase 2 di sperimentazione del farmaco contro il virus negli States

Il dottor Mark J.Mulligan ha annunciato la collaborazione con partner del settore per sottolineare possibili evidenze scientifiche per provare a soddisfare l’urgente richiesta di trattamenti in grado di ridurre la gravità del virus. I trattamenti con anticorpi, inoltre, prometterebbero contromisure efficaci contro un’infezione mortale come quella da Covid-19. Mulligan è Direttore della Divisione di Malattie Infettive e Immunologia e Direttore del Vaccine Center presso la NYU Langone Health.

Daniel Skovronsky, Chief Scientist Officer e Presidente Lilly Search Laboratories, avrebbe invece dichiarato che entro la fine del mese dovrebbero essere analizzati i risultati della sperimentazione. L’azienda avrebbe previsto inoltre di studiare un farmaco contro il Coronavirus anche in ambito preventivo. L’anticorpo monoclonale utilizzato sarebbe progettato per bloccare l’ingresso del virus nelle cellule umane. Con questa neutralizzazione, dunque, il farmaco potrebbe essere utilizzato sia come cura sia come prevenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui