fbpx

Vaccino, a Londra accelerata improvvisa per i test

Improvvisa accelerata per i test sull'uomo del vaccino. Da Londra fanno sapere che già da giovedì si inizierà con i primi volontari

Vaccino, a Londra si accelera per i test. Sono tempi record quelli per i test sull’uomo del vaccino in sperimentazione nel Regno Unito. “In tempi normali, raggiungere questo stadio avrebbe richiesto anni” ha dichiarato il ministro della sanità inglese Matt Hancock. Già da giovedì infatti verranno effettuati i primi test su dei volontari, anticipando così ogni previsione sulle tempistiche. Come già anticipato la scorsa settimana, il vaccino è frutto di una collaborazione tra l’Advent-IRBM, una piccola azienda di bioingegneria di Pomezia, e il Jenner Institute dell’università di Oxford. Tra i ricercatori impegnati all’università di Oxford inoltre si parla anche italiano. L’accelerazione di queste ore è dovuta anche al continuo incremento dei casi, soprattutto per quanto riguarda il Regno Unito.

Vaccino in autunno?

L’obiettivo dell’Istituto e dell’azienda di bioingegneria, come di tutto il governo, è quello di arrivare al vaccino già in autunno. Si punta ad averlo quindi pronto finita l’estate, così da poterne usufruire, soprattutto per personale sanitario e forze dell’ordine in milioni di dosi. Il ministro della sanità britannica ha dichiarato che sono stati messi a disposizione dell’Istituto ulteriori 20 milioni di sterline, cosi come altre 22 per l’Imperial College, che lavora ad uno altro studio analogo. “Personalmente sono molto fiduciosa. Penso, con un buon grado di ottimismo, che ci sono ottime possibilità che funzioni” Così la virologa Sarah Gilbert, responsabile del team di ricerca.

È intervenuto ancora il ministro della sanità mostrandosi entusiasta per i grandi passi avanti. La speranza è che almeno uno dei due studi, a Oxford o all’Imperial College, funzioni e che non sia quindi pericoloso, così da poter mettere a disposizione di milioni di persone il vaccino. “Daremo loro tutte le risorse di cui hanno bisogno per massimizzare le loro possibilità di successo al più presto” ha affermato. Ovviamente la strada per arrivare ad un vaccino non è facile, perché fatta di tentativi ed errori. Ci sono molti segnali che fanno però pensare bene, perciò non ci resta che aspettare e sperare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui