fbpx

Unione Europea: “Consegnate 1,5 milioni di mascherine in 17 Stati”

Unione Europea consegna 1,5 milioni di mascherine in 17 Stati. Intanto previsto contatto tra la Von der Leyen e Boris Johnson. Il Vice Premier della Spagna, Pablo Iglesias, rilancia l'idea di un reddito di emergenza

Unione Europea: “Consegnate 1,5 milioni di mascherine in 17 Stati”. L’Unione Europea avrebbe annunciato nella mattina di oggi di avere in previsione la consegna di 1,5 milioni di mascherine in 17 Stati. In questa speciale consegna, rientrerebbe anche il Regno Unito. La Commissione Europea avrebbe finanziato l’acquisto del quantitativo di mascherine tramite il fondo per l’emergenza. L’intento sarebbe quello di fornire un sostegno diretto agli Stati membri. Con questo gesto si dovrebbero attenuare le conseguenze immediate dovute al Covid-19. L’Unione Europea, inoltre, avrebbe voluto anticipare i bisogni legati all’uscita dalla crisi e alla ripresa.

Unione Europea, mascherine anche alla Gran Bretagna. Intanto previsto contatto tra la Von der Leyen e Boris Johnson

Nel pomeriggio di oggi, inoltre, dovrebbe esserci un colloquio telefonico tra il Primo Ministro della Gran Bretagna Boris Johnson e la Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen. Il colloquio, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, sarebbe stato annunciato dal portavoce dell’Esecutivo Comunitario, Eric Mamer. La prossima settimana, tra l’11 ed il 15 maggio, sarebbe previsto il terzo round sulle future relazioni tra Unione Europea e Regno Unito. Questo sarà il penultimo, prima della riunione di alto livello prevista per il prossimo mese di giugno. All’ordine del giorno dei prossimi negoziati ci dovrebbero essere il commercio di beni e servizi, la pesca, i trasporti, l’energia, la cooperazione sulla giustizia ed il rispetto delle condizioni di parità onde evitare la concorrenza sleale.

Intanto il Vice Premier della Spagna, Pablo Iglesias, rilancia l’idea di un reddito di emergenza promosso dalla UE

Un’idea per combattere la crisi dovuta dal Coronavirus, arriverebbe dalla Spagna. A formularla, come riportato da wallstreetitalia.it, il Vice Premier Pablo Iglesias. Secondo il leader del partito Podemos, infatti, l’Unione Europea dovrebbe introdurre un reddito minimo garantito per tutti. Ad appoggiare la Spagna nella proposta ci sarebbero anche il Portogallo e l’Italia. L’importo minimo dovrebbe essere proporzionato alle caratteristiche economiche di ciascuno Stato. Iglesias, nella sua proposta, molto simile al Reddito di Cittadinanza del Movimento 5 Stelle in Italia, non avrebbe però specificato da dove dovrebbero provenire i fondi destinati al reddito di emergenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui