fbpx

Trump: “L’America deve ripartire”, intanto 71 mila i morti negli USA

È l'ora di riaprire secondo il presidente americano Donald Trump. Nel frattempo il virus continua a colpire portando il totale delle vittime ad oltre 71 mila

Trump: “L’America deve ripartire”, intanto 71 mila i morti negli USA. Secondo i dati ufficiali rilasciati dalla Johns Hopkins University, negli USA sono arrivati a 71.078 i decessi. Si contano inoltre 1.204.475 casi di contagio in totale. Mentre sono 189.791 i guariti in tutta la nazione. La zona più colpita rimane New York dove si contano più di 25 mila morti. Nel frattempo è tornato a parlare il presidente americano Donald Trump. La prossima mossa annunciata da Trump sarà quella di rimpiazzare la task force con un nuovo gruppo di esperti. “Hanno fatto un gran lavoro, – dice riferendosi al gruppo di esperti attuale – ma ora stiamo guardando ad una forma un po’ diversa, che riguardi la sicurezza e la riapertura, e avremo probabilmente un gruppo differente preparato per questo”. 

Come riportato in un’intervista di ABC News, la volontà del Tycoon è quella di riaprire e di ripartire per il bene dell’America. Rimanendo fermi i rischi sarebbero troppo elevati. Eliminando il rischio contagio aumenterebbe il rischio dei decessi per suicidio o comunque per cause economiche.

Trump: “L’America deve ripartire anche se ci saranno dei morti”

È chiara l’intenzione del presidente americano. Proprio ieri era in visita ad un’azienda che fabbrica mascherine in Arizona e così ha dichiarato: “L’America deve ripartire dopo i lockdown per il Coronavirus anche se ci saranno dei morti”. Nelle prossime settimane saranno quindi depauperati il virologo Anthony Fauci e la dottoressa Deborah Birx. In questo mese di emergenza erano stati fondamentali per i consulti alla Casa Bianca e su come affrontare l’epidemia. Ora però secondo quanto affermato da Trump l’intento è quello di riaprire. Certo, si dovrà far conto con alcune morti in più, ma secondo il presidente stesso potrebbe essere molto peggio non fare nulla.

“Non possiamo tener chiuso il nostro Paese per i prossimi cinque anni. Alcune persone saranno colpite? Sì. Saranno colpite duramente? Sì. Ma dobbiamo riaprire”. Non ha alcun dubbio su questo Trump, che finisce poi con un messaggio a tutti i cittadini americani: “Voglio dirvi, ‘vi amo’. Voglio dirvi che stiamo facendo tutto quello che possiamo”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui