fbpx

Stati Uniti, Cuomo: “Il coronavirus ce l’ha portato l’Italia”

Negli Stati Uniti, Andrew Cuomo rende noti i risultati di alcune ricerche che vedono l'Italia come l'origine probabile del coronavirus negli Stati Uniti. Intanto il sud del paese riapre i negozi

Stati Uniti, Cuomo: “Il coronavirus ce l’ha portato l’Italia”. Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato che, secondo le ultime ricerche, il Coronavirus negli States è arrivato dall’Europa e non dalla Cina. Il Governatore ha anche aggiunto che il divieto degli spostamenti di Trump è arrivato troppo tardi.

Cuomo ha reso noto i dati della Northeastern University che hanno stimato che più di 10 mila newyorchesi hanno contratto il virus dopo il primo marzo. La nota università americana ha anche sostenuto che l’Italia è, probabilmente, l’origine del virus negli States. Il ban per i viaggi da Cina ed Europa sono arrivati con un mese di ritardo, ha affermato Cuomo, che ora non vuole guardare indietro ma pensare a come uscire dal virus.

Negli Stati Uniti del Sud si inizia a riaprire nonostante il coronavirus: scoppia la polemica

Palestre, saloni di bellezza e altri negozi hanno aperto in Georgia su permesso del Governatore Brian Kemp, che non ha voluto seguire le indicazioni del Governo USA. Lo stato nel Sud del paese è diventato oggetto di dibattito, con gli esperti che si chiedono in quanto tempo tornerà il virus in Georgia. Nel frattempo il Covid-19 continua a contagiare ed uccidere migliaia di americani ogni giorno, rendendo milioni di cittadini disoccupati. Shay Cannon, proprietario dello studio di tatuaggi Liberty City di Atlanta, ha dichiarato che è pronto a riaprire a maggio ma solo su appuntamento. Cannon ha precisato, in un intervista alla Reuters, che non vede un ritorno alla normalità prima di giugno e che sta prendendo decisioni in base ai numeri del virus nel paese.

Il numero di morti per coronavirus negli Stati Uniti resta il più alto al mondo, avendo superato i 50 mila decessi nella giornata di oggi. I decessi sono raddoppiati negli ultimi 10 giorni mentre i contagi hanno superato gli 875 mila. Oltre alla Georgia anche l’Oklahoma ha annunciato di voler aprire alcuni negozi nei prossimi giorni. La Carolina del Sud è pronta a ridurre le misure di sicurezza e la Florida ad aprire le proprie spiagge.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui