fbpx

Singapore, trovata la via d’ingresso del virus negli occhi

L'Università di Singapore, guidata da Yin Han Loh, trova la via d'ingresso del virus negli occhi. Si tratterebbe di un gruppo di cellule della cornea e della congiuntiva che presenterebbero un'alta concentrazione del recettore Ace2

Singapore, trovata la via d’ingresso del virus negli occhi. L’Università di Singapore, guidata da Yuin Han Loh, avrebbe scoperto la via d’ingresso del virus Covid-19 negli occhi dell’uomo. Si tratterebbe di un gruppo di cellule della cornea e della congiuntiva con un’alta concentrazione del recettore Ace2. I ricercatori avrebbero individuato questa via d’ingresso dopo aver passato in rassegna 33 tipi di cellule dell’occhio umano. La ricerca è stata pubblicata su medRxiv, un sito che ospiterebbe dei lavori in attesa di approvazione dalla comunità scientifica.

In questo momento diversi scienziati starebbero esaminando il gene e le proteine del recettore Ace2. Queste proteine infatti sarebbero presenti in vari tessuti a rischio di infezione da Covid-19. Dagli studi sarebbe emerso che gli organi a rischio non sarebbero soltanto i polmoni, ma anche il cuore, i reni e l’ileo, ossia una parte dell’intestino. La scoperta del recettore Ace2 su alcune cellule dell’occhio dimostrerebbe come il virus sia in grado di entrare nell’organismo umano tramite contatto, diretto o indiretto, con le mucose degli occhi, riuscendo così ad infettare le cellule della congiuntiva.

L’Università di Singapore trova la via d’ingresso del virus dovuto al Covid-19 negli occhi. Importante l’utilizzo di occhiali e visiere nella protezione per evitare il contagio

Della scoperta ne ha parlato anche il virologo dell’Ospedale di Niguarda di Milano, Carlo Perno. Il dottore italiano avrebbe riferito, come riportato da Ansa.it, che tutto ciò che sta nella congiuntiva è in grado di raggiungere velocemente il naso e viceversa. Tutto questo sarebbe possibile a causa della vicinanza fisiologica tra il naso e l’occhio. Da qui il consiglio di dover proteggere anche gli occhi, magari con occhiali e visiere. La protezione dovrebbe esserci soprattutto nelle occasioni in cui ci sia il rischio di schizzi. Per questo motivo i comportamenti di protezione individuali saranno importanti in futuro per poter evitare il contagio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui