fbpx

Silvia Romano, torna su Facebook: “Non arrabbiatevi per difendermi”

Con un lungo post su Facebook, la cooperante Silvia Romano ha voluto ringraziare tutti, invitando a non fare polemiche per difenderla ed aiutarla a godersi il momento con la sua famiglia

Silvia Romano, torna su Facebook “Non arrabbiatevi per difendermi”. Silvia Romano, la ventiquattrenne cooperante liberata lo scorso sabato, è tornata a parlare, tramite un lungo post scritto sul social network Facebook. La giovane ragazza era stata liberata sabato scorso dopo essere stata rapita 18 mesi fa tra Kenya e Somalia. Il suo ritorno è stato oggetto di discussioni, sia per il presunto riscatto che per la sua conversione all’Islam. Il tutto avrebbe portato ad episodi di violenza verbale arrivati da alcuni esponenti di centrodestra ieri alla Camera dei Deputati.

Silvia Romano ha scritto nel post di essere felice. Ringraziando Dio, ha ritrovato tutti i suoi cari in buona salute, nonostante il dolore e la sofferenza di questi mesi. La cooperante era anche felice di tutte le persone accorse al suo ritorno per darle un abbraccio. Ha ammesso di aver seguito sempre il suo cuore, ed è certa che questo non la tradirà mai. La Romano ha ringraziato anche tutti gli amici e le amiche che hanno sostenuto la sua famiglia e le sono stati vicini con il cuore durante tutti questi mesi.

Il lungo post di Silvia Romano su Facebook
Il lungo post di Silvia Romano su Facebook

Silvia Romano su Facebook: “Vi sono grata di cuore, non arrabbiatevi per difendermi. Il peggio è passato, godiamoci il momento”

La cooperante ha volute ringraziare anche tutte quelle persone sconosciute che hanno comunque sostenuto i genitori, la sorella, in maniera magari anche inaspettata. La Romano ha dichiarato di essere molto felice nel vedere tutto l’affetto che gli è stato dimostrato. Infine, ha dichiarato che durante il viaggio non vedeva l’ora di scendere dall’aereo e mettere finalmente di nuovo i piedi in Italia.

Per lei, in quel momento, la cosa fondamentale era riabbracciare le persone più importanti della sua vita. Tutto questo, nonostante il suo vestito: a tal proposito, la giovane cooperante, avrebbe invitato tutti a non arrabbiarsi per difenderla. Silvia, concludendo il post su Facebook, avrebbe invitato a mettersi l’episodio alle spalle, dicendo che il peggio è passato e che ora vorrebbe godersi soltanto questo momento con la famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui