in

Scuole, il Ministro Azzolina: “Gli esami di maturità si faranno in presenza”

Scuole, il Ministro Azzolina: "Gli esami di maturità si faranno in presenza"
Scuole, il Ministro Azzolina: "Gli esami di maturità si faranno in presenza"

Scuole, il Ministro Azzolina: “Gli esami di maturità si faranno in presenza”. Il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha parlato del mondo delle Scuole in questo periodo difficile a causa dell’emergenza Coronavirus. A Rai News, come riportato da Il Messaggero, la Azzolina avrebbe riferito che gli esami di maturità si potranno svolgere in presenza. Maggiore importanza sarà data inoltre all’intero percorso scolastico, a differenza di quanto avveniva negli anni precedenti. La Ministra dell’Istruzione, inoltre, ha dichiarato che a breve ci sarà un’ordinanza per disciplinare il tutto.

Lo studente, durante l’esame, terrà un colloquio che inizierà con un argomento precedentemente concordato con gli insegnanti. Mediamente saranno interrogati 5 alunni ogni giorno per garantire le misure di sicurezza. La data di inizio fissata per gli esami di Stato è il prossimo 17 giugno, con la Azzolina che ha esortato gli studenti a studiare e gli insegnanti ad attenersi al percorso di studi effettuato che, con il colloquio, giungerebbe così al suo culmine.

Coronavirus, la Vice Ministra dell’Istruzione Anna Ascani fa eco alla Azzolina: “Bambini ai parchi a maggio, in estate attività nei cortili delle scuole”

Non solo la Azzolina ha parlato di scuole e Coronavirus. Anche la Vice Ministra all’Istruzione, Anna Ascani del Pd, ha evidenziato il problema dei bambini più piccoli. La Ascani al quotidiano Avvenire avrebbe riferito che si penserebbe ad una prima fase per loro a maggio, in cui poter andare nei parchi accompagnati dai genitori. Lì, i bambini, possono giocare, in piccoli gruppi, con la presenza di specifiche professionalità come gli educatori, coordinati dai Comuni.

La Ascani, si aspetterebbe a questo punto una maggiore apertura del Comitato Scientifico fin qui piuttosto rigido verso i bambini. La deputata del Pd, poi, vorrebbe dare il via alla Fase 2 nel mese di giugno. Questa, che dovrebbe protrarsi fino a tutto il mese di luglio compreso, prevederebbe attività più strutturate e l’impiego di professionalità ancor più specifiche. In quel caso, per la Ascani, verrebbero utilizzati i cortili delle scuole e recuperate le aree di spazi non utilizzati.

What do you think?

Written by Gianluca Lucini

Sono un'aspirante giornalista pubblicista. Amo il calcio e tifo Milan. In precedenza ho collaborato con altre testate giornalistiche, quali SoccerMagazine.it e Footballnews24.it. Suono la fisarmonica e amo il mondo della ristorazione (a tempo perso faccio il cameriere in alcuni ristoranti).

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Coronavirus, il Premier Conte: "Emergenza senza precedenti nella storia"

Coronavirus, il Premier Conte: “Emergenza senza precedenti nella storia”

Coronavirus, donazione di Greta Thunberg all'Unicef

Coronavirus, donazione di Greta Thunberg all’Unicef