fbpx

Scuola, il Ministro Azzolina: “Ecco come funzionerà la maturità”

Scuola, il Ministro Azzolina annuncia: "Esami di maturità solo orali ed in presenza. In caso di provvedimenti disciplinari o numero elevato di assenze possibile bocciatura"

Scuola, il Ministro Azzolina: “Ecco come funzionerà la maturità”. Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, ha spiegato oggi a AdnKronos, come funzionerà la maturità a scuola viste le restrizioni causate dal Coronavirus. La Azzolina ha spiegato come gli esami avranno inizio il 17 giugno, con un colloquio orale in presenza della durata massima di un’ora. Il Ministro dell’Istruzione ha firmato tre ordinanze: una sulla valutazione, una sugli esami del primo ciclo o scuola media ed una sugli esami del secondo ciclo o scuole superiori.

Il Comitato tecnico-scientifico e le parti sociali, con le quali ci sarà un nuovo incontro la prossima settimana, avrebbero redatto le indicazioni necessarie. La Azzolina avrebbe altresì dichiarato come il Governo ha giudicato importante l’opportunità di sostenere gli esami di Stato in presenza. La decisione di tenere chiuse il mondo della scuola in Italia sarebbe stata inoltre molto sofferta. Decisione che, però, il Governo avrebbe preso nell’interesse comune.

Il Ministro dell’Istruzione Azzolina: “Tenere chiuso il mondo della scuola, in Italia, ha salvato molte vite”

Il Ministro dell’Istruzione ha poi proseguito dicendo che il Paese si sta avviando ad una fase nuova. Gli esami in presenza, inoltre, andranno compatibilmente con la curva dei contagi: se questa dovesse infatti tornare a salire potrebbero essere prese nuove decisioni. Le insufficienze, inoltre, saranno riportate nei documenti, ma gli alunni avranno diritto di poter recuperare visti i problemi da tutti affrontati negli ultimi 3 mesi.

Ci sarà la possibilità di non essere ammessi all’anno successivo, qualora ci fosse un numero elevato di assenze o provvedimenti disciplinari pre Covid-19. Non ci saranno dunque più le prove scritte. Riguardo l’esame di terza media, invece, si tratterà di un elaborato on line da discutere con il consiglio di classe. I tempi massimi per la procedura sono fino al prossimo 30 giugno. Se la curva dovesse tornare a salire, dice la Azzolina, sarebbe già pronto il piano B. Gli esami, a quel punto, potrebbero svolgersi in videoconferenza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui