fbpx

Russia, i test privati rivelano più contagiati rispetto ai numeri ufficiali

In Russia, tra asintomatici e test venduti privatamente, i casi nella nazione più grande al mondo potrebbero essere molti di più

Russia, i test privati rivelano più contagiati rispetto ai numeri ufficiali. Mosca è l’epicentro del Coronavirus in Russia, avendo registrato 18.105 casi (solo lo 0,1% della popolazione). Questi numeri, però, potrebbero non essere del tutto esatti. Alcuni laboratori moscoviti infatti, hanno iniziato a vendere test per il Coronavirus per coloro che vivono in una zona della Russia dove i test non sono coperti dallo Stato.

Per un prezzo che si aggira tra i 15 e i 45 euro l’uno, qualsiasi cittadino può acquistare un test e con molta probabilità non rientrano nel conteggio ufficiale, insieme agli asintomatici. La Russia, così come molte altre nazioni, non sta eseguendo test a tappeto, concentrandosi solo con persone che presentano sintomi, che tornano dall’estero o che hanno avuto contatti con chi è risultato positivo.

Russia, dal Governo: “Non fidatevi dei test privati”

Alcuni russi si sono scagliati contro Putin e il suo governo sostenendo che la verità sul virus non sia stata detta. Un portavoce del governo ha risposto alle polemiche sostenendo che è sbagliato attingere da dati privati in casi come questi. La Russia resta tra i leader mondiali per tamponi effettuati.

Inoltre, il portavoce, ha affermato che al 14 aprile sono stati registrati 6 mila casi di pazienti asintomatici. Nel frattempo un impiegato del CityLab, una famosa catena di laboratori russa che ha condotto più di 4500 test in tutto il paese dal 3 aprile ad oggi, ha sottolineato come a Mosca il 5% dei pazienti siano risultati positivi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui