fbpx

Papa Francesco: “Preghiamo uniti nella Giornata Mondiale delle Famiglie”

Papa Francesco, nella Messa a Santa Marta, invita a pregare per tutte le famiglie e a non dimenticare gli sfollati in questo duro momento a causa della pandemia dovuta al Covid-19

Papa Francesco: “Preghiamo uniti nella Giornata Mondiale delle Famiglie”. Nella sua consueta omelia dalla Chiesa di Santa Marta, Papa Francesco questa mattina ha esortato a pregare tutti insieme uniti, soprattutto oggi che si celebra la Giornata Mondiale delle Famiglie. Bergoglio ha chiesto di accrescere la preghiera per portare lo Spirito Santo nelle famiglie. All’interno di queste, inoltre, ci sarebbe il bisogno di far crescere anche lo spirito di amore, rispetto e libertà. Il Pontefice avrebbe allontanato i rapporti commerciali. Per questo motivo avrebbe chiesto al Signore di separare i frutti della gratuità evangelica.

Sarebbe stato inoltre richiesto un aiuto a liberarsi da chi mette le fedi sotto prescrizioni senza senso. Tutto ciò che toglie la libertà ad un individuo, infatti, non avrebbe un senso. Il Santo Padre, durante la celebrazione, avrebbe messo in guardia da chi mette in discussione la gratuità di Dio. Purtroppo le corruzioni sarebbero invece anche al centro di organizzazioni apostoliche rigide. Secondo Francesco la morte e risurrezione del Signore sarebbe un dono gratuito a tutti noi. Così, mentre lo Spirito del turbamento comporterebbe turbamento, lo Spirito di libertà evangelica sarebbe invece portatore di gioia.

Papa Francesco, “La pandemia non faccia dimenticare il dramma degli sfollati”

Il Papa, in vista della 106° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, previsti per il prossimo 27 settembre, avrebbe lanciato anche un messaggio diretto agli sfollati. Il Pontefice, infatti, avrebbe invitato a non dimenticare loro, in un momento così difficile a causa della pandemia dovuta dal Coronavirus. Nei loro volti, infatti, ci sarebbe il riflesso di Gesù profugo, sperimentata quando ancora bambino con i suoi genitori fu costretto a fuggire in Egitto. Per loro saranno importanti iniziative ed aiuti internazionali, essenziali ed urgenti per salvare le vite umane. Questi sono relegati in fondo alle agende politiche nazionali, ma questo non può essere il tempo ed il momento della dimenticanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui