fbpx

Papa Francesco: “Domani preghiamo per salvare il mondo dalla pandemia”

Papa Francesco avrebbe invitato i fedeli di tutte le religioni a pregare contro la pandemia nella giornata di domani. In Germania, intanto, riprese le Messe in pubblico: i fedeli, però, sarebbero pochi per paura del contagio

Papa Francesco: “Domani preghiamo per salvare il mondo dalla pandemia”. Domani 14 maggio, come ricordato da Papa Francesco oggi, ci sarà una grande preghiera, con tutte le religioni unite, per chiedere a Dio di salvare il mondo dalla pandemia dovuta dal Coronavirus. Il Pontefice, durante l’udienza generale, avrebbe ricordato di aver accolto l’invito dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana. Bergoglio avrebbe chiesto di essere tutti uniti come fratelli.

Il Santo Padre avrebbe riferito che la preghiera appartiene a tutti. Questa, infatti, apparterrebbe agli uomini di ogni religione e, probabilmente, anche agli atei. La preghiera nascerebbe dal segreto e intimità di ogni persona, in un luogo interiore che spesso gli autori spirituali chiamano “cuore“. L’udienza generale è stata trasmessa in streaming dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico. Per il Papa, Dio non conosce odio. Anche se è odiato, conosce solo amore, e lui è il Dio che tutti dovremmo pregare.

Papa Francesco, oggi preghiera per studenti ed insegnanti oggi lontani dalle scuole a causa della pandemia

Papa Francesco, nella solita celebrazione eucaristica del mattino nella Chiesa di Santa Marta, aveva voluto rivolgere un pensiero agli studenti e insegnanti. Bergoglio avrebbe invitato il Signore a dare loro forza per poter andare avanti in questo periodo reso duro dalla pandemia. La vita cristiana, inoltre, sarebbe un reciproco rimanere: il cristiano in Gesù e Gesù nel cristiano. Oggi, inoltre, si è celebrata la Madonna di Fatima. Il Santo Padre avrebbe poi pronunciato una preghiera con cui ha invitato i fedeli a fare la Comunione Spirituale.

Il Pontefice ha poi terminato la celebrazione con l’adorazione e la benedizione eucaristica. Il canto finale, invece, ha visto l’intonazione di due strofe dell’Ave Maria di Fatima. Intanto, in Germania, dopo le misure di allentamento del lockdown, sarebbero riprese le celebrazioni delle Messe in presenza dei fedeli. Secondo quanto riferito da Il Messaggero, però, pochi fedeli assisterebbero alle celebrazioni. Nel Paese teutonico, infatti, diverse persone avrebbero manifestato la loro paura di un possibile contagio nella partecipazione alla celebrazione eucaristica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui