fbpx

Palermo, chiusa casa di riposo dell’orrore, sei gli arresti

Sequestrata a Palermo una casa di riposo per anziani. La Guardia di Finanza indagava per bancarotta fraudolenta, i video all'interno hanno mostrato l'orrore

Palermo, chiusa casa di riposo dell’orrore, sei gli arresti. Un blitz nella casa di riposo Bell’aurora, nel pieno centro di Palermo, quello effettuato dalla Guardia di Finanza secondo quanto riportato da Repubblica. Era in corso un’indagine per bancarotta. Così era stata installata una telecamera nascosta, che ha poi rivelato gli orrori quotidiani all’interno dell’ospizio. Sono sei gli arresti, l’amministratrice della casa e cinque collaboratrici sono adesso accusate di maltrattamento.

Insulti, minacce e violenze, questi i motivi che hanno fatto scattare il sequestro dello stabile e l’arresto delle lavoratrici. I video mostrano calci e spintoni, minacce di morte per gli anziani indifesi all’interno della struttura. Addirittura negli scorsi giorni un’anziana ospite della struttura ha tentato il suicidio cercando di buttarsi dal balcone.

Il blitz

Dopo aver raccolto con difficoltà tutta la documentazione necessaria, la Guardia di Finanza è intervenuta per bloccare il tutto. Al comando dell’operazione il colonnello Gianluca Angelini, il quale ha spiegato egli stesso le barbarie accadute all’interno della struttura. Addirittura si sono registrati colpi di scopa, e in certi casi, alcuni anziani venivano legati alla sedia a rotelle. Tanta crudeltà il colonnello non l’aveva mai vista. Cosa ancor peggiore è aver constatato la morte di una paziente nel pomeriggio del blitz.

L’anziana aveva avuto un malore in mattinata, ma non era stata accompagnata in ospedale dall’amministratrice che si è addirittura vantata di averla tenuta in vita il più possibile e non averla lasciata invece morire subito. La casa di riposo adesso è sotto sequestro. Ora si occuperà della gestione del caso un amministratore giudiziario che ha già incaricato una nuova equipe di infermieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui