fbpx

Oltre il milione di guariti nel mondo, Oms: Svezia esempio da seguire

Superano la soglia del milione i guariti in tutto il mondo. Gli Stati Uniti continuano ad avere un incremento di decessi costante sopra i 2 mila. L'Oms intanto consigliano di seguire l'esempio della Svezia per ripartire, allentando le misure di restrizione.

Oltre il milione di guariti nel mondo, Oms: Svezia esempio da seguire. Sale oltre il milione il numero di persone guarite dal coronavirus. Pari al 31,15%, questa è la percentuale di guarigione al mondo. Il numero totale di contagi è salito o a 3.257.996 casi, mentre il numero dei morti è pari a 233.429, secondo i dati ufficiali della Johns Hopkins University. Come nelle scorse settimane la zona più colpita rimane l’Europa, con oltre un milione e 400 mila casi. Nella parte occidentale la curva dei contagi si è attenuata, mentre a oriente la situazione non è ancora del tutto sotto controllo. Notizia di ieri è la positività del primo ministro russo Michail Vladimirovič Mišustin.

Svezia esempio per tutti, la situazione europea

In tutta Europa, nell’ultima settimana i casi sono aumentati di circa il 15% secondo Hans Kluge, direttore regionale per l’Europa dell’Oms. È però arrivato il momento di reagire e ripartire. E da questo punto arriva il consiglio sempre da parte di Kluge di seguire come esempio la Svezia. “La gente pensa che la Svezia non abbia fatto nulla, non potrebbe essere più falso”, ha affermato il direttore regionale dell’Oms, secondo quanto riporta Rainews. “La Svezia ha messo in atto misure di salute pubblica molto forti. Quello che hanno fatto di diverso è che si sono basati su un rapporto di fiducia con la cittadinanza. Penso che la Svezia possa essere un esempio da seguire”. E proprio in Svezia il numero dei casi di contagio ufficiale è arrivato a quota 21.092. Il numero dei decessi è pari a 2.586.

Il numero dei decessi giornalieri cala invece in Francia. Se il giorno precedente aveva segnato un incremento di 427 decessi, ieri il conto si è fermato a 289. Il numero totale dall’inizio dell’epidemia è di 24.410, con un totale di contagi pari a 167.299. In Spagna il numero di decessi giornalieri è stato di 268, il numero più basso da quasi sei settimane, fa sapere il ministro della salute spagnolo. Il numero dei contagi totali sale a 213.435, quello dei decessi invece è pari a 24.543, con un totale di 112.050 guariti.

In Germania viene sfatata la bufala secondo cui i casi sarebbero in aumento dopo l’allentamento delle misure di restrizione. Il numero dei casi torna a diminuire, così come il tasso R0, pari a 0,75. I contagi totali ammontano a 163.009. Il numero dei decessi è pari a 6.623 e invece il numero dei guariti, sempre in aumento è pari a 123.500. Il che vorrebbe dire che in Germania, secondo i dati ufficiali, sarebbero circa 33 mila le persone attualmente positive.

Stati Uniti

È il terzo giorno di seguito con più di 2 mila morti per gli Stati Uniti. Il numero totale dei decessi è pari a 63.019, con un totale di contagiati di 1.070.026 casi. Un tasso di mortalità pari dunque al 5,89%, più basso della media mondiale, pari a 7,16%. La regione più colpita rimane quella di New York, in cui si contano più di 18 mila decessi. Intanto le compagnie aeree Delta Air Lines, American Airlines e United Airlines hanno deciso di rendere obbligatorio l’uso delle mascherine a bordo degli aerei per evitare la diffusione del virus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui