fbpx

Malta, morto Frà Giacomo Dalla Torre: era il Gran Maestro dell’Ordine

Malta, morto nella notte a Roma il Gran Maestro dell'Ordine Frà Giacomo Dalla Torre. Aveva 75 anni ed era malato da qualche mese. In attesa dell'elezione del nuovo Gran Maestro, sarà Frà Ruy Goncalo do Valle Peixoto ad assumere il ruolo di Luogotenente interinale

Malta, morto Frà Giacomo Dalla Torre: era il Gran Maestro dell’Ordine. Lutto a Malta. Si è spento a Roma nella notte, infatti, il Gran Maestro dell’Ordine, Frà Giacomo Dalla Torre. Era nato proprio nella Capitale nel 1944 e da diversi mesi era malato. Apparteneva al Tempio di Sanguinetto. La notizia è stata data dal Gran Magistero del Sovrano Ordine Malta. Frà Giacomo Dalla Torre è stato l’Ottantesimo Maestro del Grande Ordine di Malta.

A prendere il suo posto, nell’attesa dell’elezione del nuovo Maestro del Grande Ordine, sarà il Gran Commendadore, Frà Ruy Goncalo do Valle Peixoto, che assume il ruolo di Luogotenente interinale. Frà Giacomo Dalla Torre, che guidava l’Ordine da soli due anni, era anche un esperto di archeologia e storia dell’arte, dopo essersi laureato all’Università La Sapienza di Roma in Lettere e Filosofia. Il nonno Giuseppe fu direttore dell’Osservatorio Romano.

Ordine di Malta, morto il Gran Maestro. Il ricordo dell’Ambasciatore in Vaticano Antonio Zanardi Landi

A ricordare Frà Giacomo Dalla Torre, Gran Maestro dell’Ordine di Malta scomparso la scorsa notte, è l’Ambasciatore dello SMOM in Vaticano Antonio Zanardi Landi. L’opera di Frà Giacomo sarebbe stata figura ispiratrice per molti membri all’interno dell’Ordine. Per Zanardi Landi Frà Giacomo aveva interpretato il suo ruolo con grandissima semplicità e grandissima umiltà personale dando all’Ordine un valore religioso, riscoprendone la vera missione, di vicinanza agli ultimi e di glorificazione del Signore.

Frà Giacomo era spesso al fianco dei poveri, ci teneva moltissimo. Spesso era alla Stazione Termini a distribuire aiuti ai senzatetto e, in alcune occasioni, per poterlo fare, rinunciava anche ad altri impegni. Il Gran Maestro si sentiva un uomo della Santa Sede. Oltre al nonno, anche il fratello è stato al Lumsa, Presidente del Tribunale del Vaticano. Zanardi Landi ricorda inoltre come Frà Giacomo sia stato tra le prime persone conosciute al suo arrivo in Italia e che, insieme a lui, avevano in progetto di andare a visitare i quattro grandi Patriarchi Dalla Torre, sogno purtroppo infranto dalla prematura scomparsa del Gran Maestro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui