fbpx

Maddie McCann, svolta nelle indagini: è omicidio e c’è un sospettato

A tredici anni dalla scomparsa della piccola Maddie McCann in Portogallo, sembra esserci una svolta nelle indagini

Maddie McCann, svolta nelle indagini: è omicidio e c’è un sospettato. Maddie McCann oggi avrebbe 16 anni: ne aveva 3 quando è scomparsa durante una vacanza con i suoi genitori. Da allora sia i media che le forze dell’ordine hanno diramato gli appelli più disperati per ritrovare la piccola, senza successo. Ormai la polizia ha dichiarato Maddie morta. La svolta però arriva oggi.

La procura tedesca di Stendal sta infatti seguendo una pista, collegata ad un’altra sparizione di una bambina tedesca di 5 anni, Inge, scomparsa nel nulla nella Sassonia-Anhalt. Il quotidiano tedesco Magdeburger Volksstimme ha riportato che il sospettato dell’omicidio di Maddie, già pregiudicato per reati sessuali, avrebbe acquistato una casa proprio vicino quella di Inge nel periodo in cui è scomparsa. Gli inquirenti però sono cauti: non ci sono ancora materiali sufficienti per spiccare un mandato d’arresto.

Maddie McCann, sparita nel nulla in vacanza tra i sospetti verso i genitori e l’impatto mediatico

Andiamo indietro nel tempo. Maddie aveva tre anni quando, il 3 maggio 2007, scomparve nel nulla. Era in vacanza in Portogallo a Praia De Luz con la famiglia: i genitori medici Kate Healy e Gerry McCann, il fratello Sean e la sorella Amelie. Quella sera i genitori avevano lasciato sola Maddie nel loro residence per andare a cena con altre coppie di amici: nelle indagini tutti dichiararono che non c’era nulla di preoccupante a lasciare i bambini da soli, tanto che a turno un genitore andava nel residence a controllare che tutto fosse tranquillo.

I poliziotti che seguirono le indagini, nel settembre 2007, misero tra i sospettati anche i genitori di Maddie, poiché in una loro casa in vacanza alcuni cani sentirono l’odore di Maddie e si pensò che proprio i genitori avessero ucciso la bambina, inscenando il rapimento. Scagionati nell’anno successivo, i McCann hanno fatto di Maddie un caso mediatico, rilasciando interviste e lanciando molte campagne di sensibilizzazione. Anche molte star internazionali hanno fatto vari appelli ai media affinché venisse ritrovata la piccola. Non bastasse i genitori hanno avuto anche un’udienza con il Papa Benedetto XVI  per pregare per il ritrovamento della figlia.

La svolta: c’è un sospetto nelle indagini di Maddie, che però ormai è dichiarata morta da anni

Nel maggio 2020 la svolta. C’è un nome per l’assassinio della piccola Maddie, ma la procura non vuole divulgarlo perché “non ci sono sufficienti prove”. A quanto pare il sospettato si trova già in carcere: è un quarantatreenne conosciuto come “L’uomo mascherato” con precedenti per violenza sessuale e minorile, nonché l’omicidio di tre bambini. Su di lui pendono accusa molto gravi: è stato già condannato 17 volte ed era stato arrestato a Milano nel settembre del 2018. Secondo l’indagini, l’uomo si sarebbe vantato con un amico in un bar di “sapere cosa era successo” a Maddie nel 2017. Sia la polizia tedesca che Scotland Yard stanno seguendo la pista. La polizia britannica lancia un appello: “Chi sa parli”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui