in

Le lacrime amare del Coronavirus

Le lacrime amare del Coronavirus
Le lacrime amare del Coronavirus

Il nuovo motto sarà “non piangere“. Constato oramai che baci e abbracci, strette di mani o starnuti finiscano per creare link epidemiologici, anche i recenti studi di ricercatori cinesi sottolineati da Claudio Azzolini, ordinario di Malattie dell’apparato visivo all’Università degli Studi dell’Insubria a Varese confermerebbero che anche la lacrimazione è una via trasmissibile del Covid-19: “Un recentissimo studio di ricercatori cinesi ci dice che il coronavirus, se presente nella parte anteriore dell’occhio, la congiuntiva, sembra non dia sempre segni di congiuntivite quali arrossamento oculare, bruciori, prurito e lacrimazione. Quindi il virus potrebbe essere presente nelle lacrime senza che ce ne accorgiamo

Quindi, in men che non si dica, ci chiediamo come poterci proteggere anche da questa evenienza. “E’ necessario proteggersi, in luoghi a rischio, non solo con mascherine igieniche o chirurgiche monouso o meglio con mascherine filtranti – suggerisce Azzolini – ma anche con occhiali“. Sarebbero quindi inutili occhiali da vista o da sole “ma occhiali specifici o maschere protettive con perfetta aderenza al viso per chi è ad alto rischio di contagio”. 

Seguire la prassi igienica comune quindi di lavarsi accuratamente le mani e il viso, anche con prodotti alcolici, come già indicato dal Ministero della Salute, sarebbe già una buona norma che aiuterebbe il non diffondersi del virus, come ribadito più e più volte. Per quanto riguarda invece le lenti a contatto, che non aiuterebbero assolutamente nella protezione degli occhi, la raccomandazione è sempre quella di rispettare la scadenza del prodotto e lubrificare esclusivamente con liquido preposto e cercare di limitarne l’uso giornaliero o comunque di evitarne l’uso prolungato.

What do you think?

Written by Marta Visconti

Editore, donna, mamma. Romana verace amo la musica e i colori della vita. ll pianoforte e la danza hanno contagiato le mie emozioni; gli studi artistici e storici hanno avuto grande influenza sulla vita di tutti i giorni così come la fotografia e la pittura mi hanno donato l'amore per i dettagli. Non ho vie di mezzo: o bianco o nero, o dentro o fuori.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Coronavirus docet: La scuola è già virtuale

Coronavirus docet: la scuola è già virtuale

Ronaldinho arrestato in Paraguay

Ronaldinho, altri guai per il brasiliano: arrestato in Paraguay