fbpx

Il bollettino nel mondo: nuovo test per Trump, trema la Russia

Trump sottoposto a nuovo tampone dopo la positività di un collaboratore, in Russia record di contagi nelle ultime 24 ore. Al mondo oltre 3 milioni i contagiati per 271 mila vittime. La Francia, intanto, pronta a riaprire l'11 maggio

Il bollettino nel mondo: nuovo test per Trump, trema la Russia. Continuerebbero a crescere i contagiati ed i morti in tutto il mondo. Così, negli Stati Uniti, il Presidente Donald Trump, dopo la positività di un membro del suo Governo si sarebbe sottoposto nuovamente ad un tampone, come riportato dalla Cnn. Il tycoon, comunque, sarebbe risultato negativo, così come anche il vice Presidente Mike Pence. Sempre negli Usa, intanto, il New York Times riporterebbe che nella città di New York sarebbero stati trovati 64 bambini colpiti da una sindrome che sembrerebbe avere collegamenti con il Coronavirus.

Continuano a crescere i contagi anche in Russia. Solo nelle ultime 24 ore, infatti, si sono registrati 11.231 contagi, per un totale salito ad oltre 177 mila nel Paese. I morti, invece, sarebbero 1.625, con un incremento di 88 vittime nelle ultime 24 ore. L’epicentro della pandemia sarebbe stato individuato nella capitale, Mosca, con quasi 93 mila contagi e poco meno di 1000 decessi solo nella città russa. Con questi numeri, la Russia, ha superato Germania e Francia, diventando la quinta Nazione al mondo per numero di positivi al Covid-19.

Coronavirus nel mondo: Trump e la Russia ancora a fare i conti con numeri disastrosi, la Francia intanto è pronta a ripartire

Mentre gli Stati Uniti di Donald Trump e la Russia di Vlamidir Putin fanno i conti con la curva che continua a salire, o scendere molto lentamente, la Francia si appresterebbe a ripartire. Lo ha comunicato il Premier Edouard Philippe, che avrebbe dichiarato come il Paese transalpino da lunedì prossimo si appresterebbe a far partire la Fase 2. Chi invece chiede ancora cautela è il Primo Ministro della Gran Bretagna, Boris Johnson. Il Premier britannico, infatti, avrebbe indicato ai suoi ministri di voler attendere ancora qualche settimana prima di valutare eventuali riaperture o comunque alleggerire le misure di lockdown nel Paese.

In Israele sono ripartiti mercato all’aperto, centri commerciali e palestre. Il Governo avrebbe consentito a queste misure di allentamento con l’obbligo però di tenere le misure di distanziamento e di indossare le mascherine. Continuano invece a salire i dati in Brasile. Nella nazione sudamericana, infatti, oltre 10 mila contagi soltanto nella giornata di ieri. I numeri totali, così, raccontano di circa 125 mila positivi e 8.535 deceduti. I totali dei contagiati nel mondo sono saliti a 3.634.172, per 251.446 morti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui